SupportVoc – Sviluppo di un modello di servizi generici di supporto per potenziare i diritti delle vittime di reato

Home / Progetti / Diritti e Giustizia / SupportVoc – Sviluppo di un modello di servizi generici di supporto per potenziare i diritti delle vittime di reato

SupportVoc – Sviluppo di un modello di servizi generici di supporto per potenziare i diritti delle vittime di reato

Obiettivi

  • Contribuire alla promozione e alla protezione dei diritti delle vittime della Criminalità (VdC) in Grecia, Italia, Bulgaria e Cipro
  • Contribuire ad un’applicazione efficace del diritto dell’Unione europea sui diritti dei VdC, Direttiva 2012/29/UE
  • Sviluppare un modello e Procedure Operative Standard (POS) per i Servizi Generali di Sostegno alle Vittime (SGSV), adattabili a contesti nazionali, come richiesto dall’art. 8 di Dir. 2012/29
  • Promuovere la cooperazione tra le autorità e le organizzazioni in contatto con VdC per supportare l’implementazione del modello e dei POS per il SGSV e garantire una protezione globale delle VdC

Risultati

  • Relazione di ricerca del processo di attuazione dei servizi di supporto generico in Spagna e delle migliori pratiche in Spagna e nell’UE
  • Modello e POS universali per la fornitura di servizi di supporto generico
  • Requisiti di adattamento a livello nazionale e linee guida
  • Procedure operative standard dettagliate
  • Raccomandazioni e linee guida per la creazione di una task force multidisciplinare e di un gruppo di lavoro per VdC

Attività

  • Analisi dei processi di attuazione dei servizi di supporto generico in Spagna e l’individuazione delle migliori pratiche in Spagna e nell’UE
  • Facilitazione della cooperazione tra le autorità competenti ed altre agenzie o organizzazioni che entrano in contatto con le vittime
  • Consegna di 2 seminari nazionali in Grecia, Italia, Bulgaria e Cipro per la creazione di collaborazioni iniziali, scambi di buone pratiche e altre esperienze rilevanti come l’individuazione di punti di forza e di debolezza in termini di cooperazione e coordinamento
  • Organizzazione di workshop transnazionali per promuovere la cooperazione transfrontaliera e l’attuazione e la “istituzionalizzazione” del modello di servizi generici di sostegno

Info & contatti

Data di realizzazione del progetto

02/11/2017 – 30/10/2019

Dipartimento & Unità

Contatti

Share on:

The project

Date of the project

DG of reference

Categories

Unit

Info & contacts

Follow the project updates >>

E-mail

Visit the website

Sport e inclusione delle donne immigrate: le buone pratiche raccolte da SCORE

Sport e inclusione delle donne immigrate: le buone pratiche raccolte da SCORE

La mancanza di partecipazione sportiva è una sfida importante che influisce negativamente su un’efficace integrazione nel paese ospitante. SCORE ha identificato 15 pratiche sulla partecipazione delle donne immigrate e rifugiate alle attività sportive locali, offrendo uno spazio sicuro per aumentare la tolleranza e il rispetto reciproci, nonché per ridurre i pregiudizi e la xenofobia.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!