MiCREATE – Migrant Children and Communities in a Transforming Europe

Obiettivi

Stimolare l’inclusione sociale di gruppi diversi di minori migrant nei paesi europei adottando un approccio incentrato sui bambini e sui minori (child-centred) per l’inclusione dei migrant a livello di istruzione e politica, anche tramite la ricerca partecipativa con i minori.

 Obiettivi specifici:

  • Analizzare gli effetti delle diverse comunità di arrivo sull’inclusione dei minori e accrescere la conoscenza delle esperienze dei minori nei nuovi contesti sociali;
  • Sostenere una migliore comprensione della relazione tra le dinamiche tra pari a scuola e i processi di inclusione, ed accrescere la capacità dei docenti e del personale educativo di gestire in maniera efficace la diversità;
  • Stimolare l’inclusione dei minori stranieri attraverso l’utilizzo di strumenti e tecnologie ideate con e per i minori, e contribuire alla realizzazione di politiche di inclusione più attente e rispettose dei bisogni e delle caratteristiche dei minori.

Risultati

  • Rapporti di ricerca documentale, raccolte di buone pratiche, rapporto sulle politiche europee e sull’approccio metodologico incentrato sui minori in situazione di lavoro con minori stranieri, raccolta di pratiche innovative e rapporto sull’applicazione dell’approccio child-centred in varie discipline;
  • Rapporti sullo stato dell’arte, sulla ricerca effettuata con gli esperti, sui discorsi politici e mediatici, sull’opinione pubblica in relazione al tema, e rapporti di ricerca comparativi sul tema in Slovenia, Austria, Danimarca, Spagna, Regno Unito e Polonia;
  • Rapporti di ricerca nazionali e comparative sulle comunità educative e sul sistema scolastico;
  • Rapporti nazionali e comparativo di ricerca di tipo qualitativo sull’inclusione dei minori stranieri appena arrivati nei paesi di destinazione, sui minori stranieri residenti da lungo tempo, sul ruolo dei minori locali nel sostenere l’inclusione dei minori stranieri;
  • Indagine e analisi nazionale e comparativa sui minori stranieri da poco giunti nei paesi di destinazione, sui minori stranieri residenti da maggiore tempo nei nuovi paesi, sul ruolo dei minori locali nel sostenere l’inclusione dei minori stranieri;
  • Rapporti nazionali sulla ricerca basata sulla metodologia riflessiva effettuata con minori stranieri da poco giunti nei paesi di destinazione, minori stranieri residenti da maggiore tempo, minori locali;
  • Casi studio e rapporto comparativo sulle esperienze dei minori migranti negli hotspot, nei campi, nei centri di accoglienza, nei centri di detenzione, in Italia, Slovenia, Francia, Polonia, Austria, Turchia;
  • Rapporti contenenti casi studio sulla ricerca effettuata con metodologia riflessiva con i minori stranieri “in transizione”;  
  • App per dispositivi mobili su Storytelling digitale;
  • Strumento tecnologico di sensibilizzazione;
  • Guide per docenti su educazione multiculturale, gestione della diversità, risoluzione dei conflitti interetnici a scuola, pratiche artistiche per sostenere l’inclusione, buone pratiche;
  • Laboratori di Inclusione a scuola, manuale, programma formativo, piattaforma digitale sull’inclusione;
  • Raccomandazioni politiche a livello nazionale, transnazionale ed europeo;
  • Brevi documentari e materiale video;
  • Conferenze Internazionali (Spagna, Polonia, Slovenia).

Attività

  • Ricerca della letteratura, di approcci innovativi maggiormente incentrati sui bambini e sui minori, di buone pratiche e politiche europee nel campo dell’inclusione dei minori stranieri in Slovenia, Austria, Danimarca, Spagna, Regno Unito e Polonia;
  • Analisi del contesto politico, dell’opinione pubblica, dei discorsi mediatici nelle comunità di accoglienza;
  • Ricerca dei contesti educativi e dei sistemi di istruzione e scolastici, degli immaginari presenti e reiterate nei materiali curricolari, interviste e focus group con i portatori di interesse delle comunità educative dei paesi sopramenzionati;
  • Analisi dei processi di inclusione per i minori giunti da poco nella comunità di arrivo attraverso ricerca di tipo etnografico in Slovenia, Austria, Danimarca, Spagna, Regno Unito e Polonia;
  • Valutazione, attraverso ricerca etnografica, dei processi di inclusione dei minori stranieri che si trovano nei suddetti paesi da un periodo di tempo maggiore;
  • Ricerca del ruolo reale o potenziale dei minori locali nel sostenere l’inclusione dei minori stranieri;
  • Comprendere le specifiche delle esperienze dei minori stranieri che si trovano in transizione, cioè in uno stadio intermedio nel loro processo di inclusione, ad esempio presso hotspot, campi, comunità di accoglienza, centri di detenzione, in Italia, Francia, Grecia, Turchia, Slovenia, Austria e Polonia;
  • Sviluppo di strumenti, anche tecnologici, attenti alle esigenze dei minori e creazione di misure pratiche che possano sostenere l’inclusione dei minori migranti, specialmente a scuola, nel quadro di Laboratori di Inclusione;
  • Fornire raccomandazioni politiche a sostegno dell’inclusione dei minori migranti in Europa.

Visita il sito del progetto

Info & contatti

Data di realizzazione del progetto

01/01/2019 – 31/12/2021

DG di riferimento

DG Ricerca e innovazione, H2020-SC6-MIGRATION-2018: Addressing the challenge of forced displacement

Dipartimento & Unità

Contatti

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!