D-Learning – Design Thinking as a means to innovative product development in adult learning

Home / Progetti / Adulti / D-Learning – Design Thinking as a means to innovative product development in adult learning

D-Learning – Design Thinking as a means to innovative product development in adult learning

Obiettivi

  • Sensibilizzare in merito alla metodologia del Design Thinking, la quale offre un approccio basato sulla risoluzione dei problemi attraverso l’individuazione della natura dei bisogni umani coinvolti, la ridefinizione del problema secondo approcci incentrati sulla persona, la generazione di idee durante le sessioni di brainstorming e l’adozione di un approccio pratico alla creazione di prototipi e alla sperimentazione, basato su un processo di ideazione strutturato in cinque fasi.

  • Trasferire e adattare l’approccio del Design Thinking alle esigenze degli istituti di istruzione per adulti.

Risultati

  • Un manuale multilingue e accessibile online come guida attraverso la metodologia del Design Thinking.

  • Un curriculum di laboratorio associato al manuale che verrà sviluppato e (sperimentato) consentendo agli educatori di utilizzare la metodologia insieme ai professionisti.

Attività

  • Formazione del personale delle organizzazioni partner del progetto da parte di formatori esterni di Design Thinking, al fine di coinvolgerli all’interno del processo di apprendimento e di sviluppare le competenze nell’applicazione della metodologia del Design Thinking.

  • Preparazione, progettazione e sviluppo di un manuale che consenta a educatori e formatori di utilizzare l’approccio del Design Thinking e di un curriculum che aiuti nell’implementazione della metodologia stessa.

Info & contatti

Data di realizzazione del progetto

1/12/2018 – 30/11/2020

Dipartimento & Unità

  • Adulti
  • Segui il progetto in azione>>

Contatti

Share on:

The project

Date of the project

DG of reference

Categories

Unit

Info & contacts

Follow the project updates >>

E-mail

Visit the website

Sport e inclusione delle donne immigrate: le buone pratiche raccolte da SCORE

Sport e inclusione delle donne immigrate: le buone pratiche raccolte da SCORE

La mancanza di partecipazione sportiva è una sfida importante che influisce negativamente su un’efficace integrazione nel paese ospitante. SCORE ha identificato 15 pratiche sulla partecipazione delle donne immigrate e rifugiate alle attività sportive locali, offrendo uno spazio sicuro per aumentare la tolleranza e il rispetto reciproci, nonché per ridurre i pregiudizi e la xenofobia.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!