DEFA: approvata la strategia per l’autonomia finanziaria delle università del Kyrgyzstan e la tabella di marcia per la sua attuazione

giovedì 11 Gennaio 2024

Home » Alta formazione e Ricerca » DEFA: approvata la strategia per l’autonomia finanziaria delle università del Kyrgyzstan e la tabella di marcia per la sua attuazione

Come attuare una riforma del sistema di finanziamento delle università del Kirghizistan che favorisca una loro maggiore autonomia, competitività e innovazione?

Con l’intento di rispondere concretamente a questa domanda, i principali attori del panorama accademico del Kirghizistan hanno partecipato al seminario di due giorni incentrato sul rafforzamento dell’autonomia finanziaria delle università. La conferenza, parte del progetto DEFA si è tenuta dal 6 al 7 dicembre 2023 presso la Osh State University, in Kirghizistan.

Gli obiettivi principali del workshop erano quelli di esaminare i progressi compiuti nel primo anno del progetto, deliberare e ratificare la strategia per lo sviluppo dell’autonomia finanziaria tra le università e discutere la tabella di marcia per l’attuazione del modello di autonomia finanziaria.

La giornata inaugurale è iniziata con un discorso di benvenuto del Rettore dell’OshSU, Prof. Kudaiberdi Kozhobekov, seguito dagli approfondimenti del coordinatore del progetto DEFA, Prof. Nurlan Omurov, e del Rettore della KSTU, Prof. Mirlan Chynybaev. Durante l’evento sono emerse delle importanti necessità: una revisione completa delle attività del progetto DEFA nell’ultimo anno e una sessione interattiva condotta da esperti europei, oltre alla disanima di aspettative e azioni future riguardanti i piani di lavoro dei docenti, i meccanismi di finanziamento e le strategie di comunicazione.

Sono state presentate le relazioni delle università partner, che descrivono in dettaglio l’attuazione dei vari piani nell’ambito del progetto. Questi rapporti comprendevano piani di diffusione, sistemi di garanzia della qualità, strategie di sviluppo sostenibile e aggiornamenti sui progressi del piano di lavoro del progetto. Ciò ha dato vita a discussioni e scambi approfonditi, favorendo una comprensione condivisa tra i partecipanti.

Il secondo giorno è iniziato con un tour del campus di Ak-Buura. Sessioni mirate si sono concentrate sulla stesura della strategia per l’autonomia finanziaria e della tabella di marcia per l’attuazione, traendo spunti dalle esperienze dell’OVGU e discussioni sui meccanismi di selezione del personale. Inoltre, al centro dell’attenzione sono state le discussioni su come garantire la sostenibilità del progetto DEFA+, guidato dal CESIE.

Il risultato principale del workshop è l’approvazione unanime della Strategia per l’autonomia finanziaria e della tabella di marcia per la sua attuazione.

Questo workshop testimonia l’impegno del Kirghizistan nel promuovere l’indipendenza finanziaria tra le sue università, spingendo il settore accademico della nazione verso una maggiore sostenibilità e sviluppo.

A proposito di DEFA

DEFA – Development of financial autonomy of universities in Kyrgyzstan è un progetto finanziato per il programma DG EAC, Erasmus+, KA2 Capacity Building Higher Education. Ha l’obiettivo di creare una riforma del sistema di finanziamento delle università del Kirghizistan che favorisca una loro maggiore autonomia, competitività e innovazione.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto e visita il gruppo di Facebook.

Contatta Caterina Impastato: caterina.impastato@cesie.org.

Ripensare l’autonomia senza acronimi: percorsi per persone di minore età arrivate sole

Ripensare l’autonomia senza acronimi: percorsi per persone di minore età arrivate sole

CIVILHOOD esplora l’interconnessione tra dimensioni socio-relazionali, lavorative e formative nel settore dell’accoglienza, evidenziando l’importanza di un approccio interculturale e inclusivo. Si mette in luce la necessità di ripensare il concetto di autonomia senza utilizzare acronimi, proponendo percorsi mirati per le persone di minore età arrivate sole, affrontando sfide come lo sfruttamento lavorativo e la standardizzazione dei percorsi.

CESIE