Un agri-bike camping in Val D’Agro: scopri A’Naca!

giovedì 11 Maggio 2023

Home » Esperienze » #RiscriviLaTuaStoria » Un agri-bike camping in Val D’Agro: scopri A’Naca!

Ci sono storie che raccontano come impegno, competenza e attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale possono trasformarsi in modelli virtuosi di successo.

Negli scorsi mesi, abbiamo seguito tre giovani imprenditrici che grazie ad Innovagrowomed, catalizzatore di imprese al femminile, hanno avviato le loro attività nel settore agroalimentare.

Sono nate così AgroMini, A’Naca – Vita in Natura e Nivura, nuove start-up supportate dal progetto, esperienze di sviluppo sostenibile economico e sociale nel mondo rurale siciliano che vedono le donne protagoniste.

In questo articolo, Alice Quattrocchi racconta com’è nata l’idea dell’agricampeggio A’Naca.


Ancora pochi mesi ed A’Naca compie già due anni!

A dirla tutta, l’Azienda Agricola A’Naca è nata solo nel marzo 2022, ma noi consideriamo la data del suo compleanno dal momento in cui abbiamo messo piede per la prima volta in quella terra che, da quel giorno, potevamo finalmente considerare nostra!

“Naca” in dialetto siciliano è l’antica culla costruita con panni caldi che veniva posta sopra il letto dei genitori, per “annacare” il bambino quando doveva essere tranquillizzato. “Naca”, però, significa anche “letto del fiume”, proprio come il letto del fiume Agrò che delimita uno dei nostri confini.
Così dal 1° giugno 2021, A’NACA è diventata la nostra “culla”, il luogo in cui sentirci a casa e in cui accogliere ospiti, volontari, amici e familiari; il luogo in cui avviare il nostro sogno e farlo diventare uno spazio aperto a tutte e tutti. Quel giorno abbiamo aperto per la prima volta il cancello di A’NACA con la consapevolezza che ci sarebbe stato tanto lavoro da fare, ma che lo avremmo fatto con determinazione, forza ed entusiasmo!


Insieme a me quel giorno c’era Mattias; noi due che avevamo scelto di essere coppia nella vita e coppia in un progetto imprenditoriale nel quale le nostre idee e competenze si univano e si moltiplicavano. Ricordo ancora una frase tanto cara quanto bizzarra detta da una persona amica: “1+1 non fa 2, fa 11!”. Come non crederci?

È così infatti che nell’incontro tra una psicologa ed un cuoco si è concretizzata la voglia di vedere le nostre professioni e passioni trasformarsi in un progetto di vita ed in un’idea di impresa sostenibile, che avesse come base un luogo di benessere per fornire accoglienza e cura, percorsi di educazione e formazione, opportunità di lavoro e di esplorazione personale; un luogo dove tutto si svolge nel pieno contatto con la Natura, nel rispetto dei suoi abitanti e nella valorizzazione dei suoi prodotti.

Da un lato c’ero io che, dopo aver terminato la carriera universitaria, viaggiando e lavorando in Europa ed America Latina, ho scoperto di nutrire un forte interesse per gli stili di vita etici e sostenibili. Da lì ho compreso che il benessere della Persona non può che essere intrinsecamente legato anche al benessere della Terra e delle popolazioni che la abitano.

Dall’altro c’era Mattias che, dopo anni di professione anche in contesti rinomati, ha sentito la necessità di proporre una cucina di qualità, più equilibrata, sana e giusta, che partisse dalla produzione etica delle materie prime alla trasformazione di esse, unendo la tradizione e le conoscenze locali, alla qualità, la competenza e l’innovazione.

Ecco che cura della Persona e cura della Terra, nella nostra visione, diventano due facce della stessa medaglia.
Nasce così A’Naca, un luogo dove la Natura diventa Maestra e Compagna di Vita, dando a noi la possibilità di prenderci cura di lei e a lei di prendersi cura di noi.

A’Naca è dunque un luogo dove vivere a pieno il contatto con la Natura; è l’avvio di un Agri Bike Camping dove produzione agricola, ospitalità rurale e turismo etico e sostenibile si stringono a braccetto per garantire un’esperienza unica e ricca dei valori che vogliamo trasferire ai nostri ospiti.

Ad A’Naca promuoviamo cicli di produzione agricola rigenerativi e rispettosi dell’ambiente e dei suoi abitanti; offriamo prodotti genuini, sani e gustosi da poter raccogliere con le proprie mani per riscoprirne il sapore e con esso la gioia, lo stupore e la soddisfazione di un gesto antico; offriamo uno spazio dove le persone possano pernottare per vivere a pieno un’esperienza di comfort e relax immersi tra gli alberi e i suoni della Natura; offriamo servizi di accoglienza a cicloturisti ed amanti del trekking e dell’escursionismo per poter trovare ristoro in un contesto ricco di sapori, odori e colori incontaminati, riscoprendo il valore così forte e genuino della semplicità e della lentezza.

C’è ancora tanto lavoro da fare, ma non avremmo potuto iniziare senza il sostegno e le competenze offerte dal team del CESIE e del programma Innovagrowomed. Solo dopo pochi mesi che avevamo aperto il cancello di A’Naca, infatti, l’aula virtuale di Innovagrowomed è diventata il banco di prova per trasformare la nostra visione in una vera e propria idea di impresa.
Un’aula dove altre donne forti e determinate come me hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco e di non arrendersi davanti alle difficoltà e alle incognite del doversi costruire da zero il proprio futuro.


Oggi A’Naca sta per compiere due anni, due anni in cui si è costituita Azienda Agricola e ha messo in piedi le basi per diventare un innovativo luogo di ospitalità ed accoglienza per amanti del turismo etico, lento e sostenibile.
Non possiamo che essere grati per tutto il supporto ricevuto e soprattutto non vediamo l’ora di accogliervi nel nostro mondo fatto di colori, sapori e odori dalle mille varietà.

A proposito di InnovAgroWoMed

InnovAgroWoMed intende rafforzare l’occupazione femminile e la capacità di fare impresa nel settore agroalimentare, un’industria strettamente collegata all’identità della regione mediterranea e con un significativo potenziale ancora non sfruttato in termini di innovazione e crescita. È un progetto co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma ENI CBC MED.

A’Naca è una delle tre imprese finanziate da InnovAgroWoMed.

Partner

Per ulteriori informazioni

Visita la pagina RISCRIVI LA TUA STORIA e segui il progetto su Facebook.

Contatta: international@cesie.org

Contattaci

Letizia Portera: 

letizia.portera@cesie.org

1 + 10 =

CESIE