R.E.A.L. – Reti educative a lavoro

Home » Progetti » Cooperazione Locale » R.E.A.L. – Reti educative a lavoro

Contrastare i fenomeni dell’abbandono e della dispersione scolastica tra i minori del quartiere Borgo Vecchio di Palermo, in fascia di età 11-17 anni, coinvolgendo scuola, famiglia, terzo settore, istituzioni.

Contesto

Il quartiere Borgo Vecchio di Palermo si caratterizza per diverse problematiche legate alla povertà materiale, alla forte disoccupazione, alla bassa professionalizzazione e scolarità, alla diffusa microcriminalità, al difficile e frammentario accesso ai servizi sanitari e sociali. Pur essendo un antico rione del centro città, si presenta per certi aspetti come un quartiere-ghetto caratterizzato da povertà, lavoro precario, lavoro nero e disoccupazione, con elevata densità abitativa, diffusa microcriminalità, con popolazione relativamente giovane e con bassi tassi di scolarizzazione. Il disagio economico-sociale si accentua per le famiglie monogenitoriali o molto numerose. Le richieste di aiuto economico (oggi in larghissima parte assorbite dal reddito di cittadinanza), per la collocazione lavorativa e per la disponibilità di una residenza regolare sono numerose. I servizi pubblici e sociali, sia generali sia dedicati alla cura e tutela dell’adolescenza, sono carenti. Gli spazi di aggregazione e i luoghi della socialità, uniti alle offerte educative e culturali, sono scarsi. Per le famiglie immigrate tali fragilità si sommano alla condizione di “straniero”. I tassi di scolarizzazione della popolazione adulta sono molto bassi e, nelle famiglie di origine straniera, le competenze linguistiche risultano spesso insufficienti per supportare i figli. La marginalità economica, sociale e culturale delle famiglie si somma ai processi di etero e auto ghettizzazione dei quartieri e sul forte rischio di esclusione sociale attuale, esacerbato dall’emergenza sanitaria e sociale causata dalla diffusione del covid-19. Emerge un’alta percentuale di studenti fragili a elevato rischio di dispersione scolastica: con frequenza discontinua, assenti, ripetenti, in stato di totale abbandono. In questo contesto, il progetto R.E.A.L. nasce per contrastare la diffusa povertà educativa, sociale, culturale ed economica presente nel quartiere Borgo Vecchio della città di Palermo.

Obiettivi

  • Stimolare, in una logica di Welfare Comunitario, la costruzione di un sistema di collaborazioni e condivisioni, a livello pubblico e privato, finalizzato al contrasto della povertà educativa
  • Accrescere i livelli di partecipazione civica, politica e sociale di minori di minori in condizioni di disagio e delle loro famiglie
  • Aumentare i livelli di benessere e le opportunità di crescita educativa per i minori che vivono in situazione di vulnerabilità sociale, culturale ed economica
  • Contrastare i fenomeni dell’abbandono e della dispersione scolastica tra i minori del quartiere Borgo Vecchio di Palermo, in fascia di età 11-17 anni, coinvolgendo scuola, famiglia, terzo settore, istituzioni

Attività

  • Laboratori curriculari ed extracurriculari, percorsi di supporto allo studio, tempo libero d’estate dentro, accanto, fuori la scuola.
  • Empowerment genitoriale con percorsi di supporto/counseling, laboratori di alfabetizzazione informatica, segretariato sociale.
  • Empowerment della comunità educante con Percorsi di formazione/sensibilizzazione insegnanti, Eventi e incontri, animazione territoriale.

Impatto

R.E.A.L. genera impatto in termini di welfare comunitario che si strutturerà in modo diffuso e permanente e comporterà una riduzione dei fenomeni di dispersione ed abbandono scolastico e dei livelli di povertà. Si prevede il coinvolgimento di:

  • 350 minori;
  • 250 nuclei familiari;
  • 30 insegnanti/personale educativo.

Partner

Il progetto

R.E.A.L. – Reti educative a lavoro

Numero di progetto

2020-EDS-00139

Data di attuazione

28/04/2023 – 28/10/2024

Istituzione Finanziatrice

Agenzia per la Coesione Territoriale

Categorie

Unità

Info & contatti

E-mail

giovanna.messina@cesie.org

    Segui il progetto in azione

      EVECSA – European Vocational Excellence for Climate Smart Agriculture

      EVECSA – European Vocational Excellence for Climate Smart Agriculture

      Migliorare la formazione professionale in agricoltura per promuovere pratiche sostenibili e potenziare la futura forza lavoro agricola attraverso l’istituzione di Centri di Eccellenza Professionale (CoVEs). Questa iniziativa consente all’Istruzione e alla Formazione Professionale agricola (agro-VET) di guidare la transizione verso un’agricoltura intelligente dal punto di vista climatico.

      CESIE ETS