Scopri l’archivio elettronico STATUS: una raccolta di buone pratiche per ambienti di apprendimento inclusivi

venerdì 24 Marzo 2023

Home » Alta formazione e Ricerca » Scopri l’archivio elettronico STATUS: una raccolta di buone pratiche per ambienti di apprendimento inclusivi

(Ri)focalizzando l’attenzione sulla dimensione sociale nell’alta formazione, l’archivo elettronico di STATUS offre una panoramica di approcci innovativi che è possibile inserire nelle pratiche educative necessarie per:

  • migliorare la governance e l’erogazione dei programmi di studio;
  • aprire un ulteriore accesso ai programmi e alle risorse, e offrire pari opportunità per l’iscrizione e la permanenza di studentз vulnerabili;
  • migliorare le loro relazioni e prospettive di apprendimento per mettere lз studentз in generale in condizione di essere protagonistз del proprio apprendimento, sostenendo la loro transizione dall’alta formazione al mercato del lavoro.

Questo strumento raccoglie buone pratiche che possono contribuire a rendere più visibile la diversità dei problemi dei gruppi sociali sottorappresentati nei sistemi educativi dei diversi paesi, nonché la varietà di soluzioni per facilitare la loro iscrizione agli istituti di alta formazione, per sostenerlз durante gli studi e, dopo la laurea, per assisterlз nel loro futuro impiego.

L’eRepository raccoglie pratiche promettenti per l’inclusione di gruppi di studentз sottorappresentati, ad esempio studentз rom e appartenenti a minoranze etniche, immigratз, in condizioni socio-economiche difficili, ecc. L’obiettivo è includere una varietà di pratiche, come le pratiche di iscrizione e promozione, le pratiche amministrative e di servizio allз studentз, le pratiche di insegnamento e di apprendimento, le pratiche di sindacato studentesco e di supporto tra pari, o le pratiche di cooperazione tra istituti di alta formazione e società civile.

Il nostro obiettivo è quello di rendere questo strumento un punto di riferimento per tutti gli istituti di alta formazione che vogliono migliorare il supporto a studentз sottorappresentati e introdurre alcuni miglioramenti istituzionali che meglio si adattino alle esigenze di tali studentз. Contiene l’identificazione di pratiche promettenti relative alla cultura dell’apprendimento inclusivo presso e la descrizione dei sistemi educativi nell’alta formazione dei paesi partner, con aspetti sistemici di inclusione e early warning system (trad. sistemi di allerta precoce).          

Nella sezione High Education Systems, l’eRepository di STATUS fornisce una panoramica delle caratteristiche di base dei sistemi di alta formazione di Italia, Portogallo, Romania e Serbia dal punto di vista delle politiche e delle pratiche di istruzione inclusiva, comprese le questioni di inclusione sociale più comuni che interessano lз studentз sottorappresentati (opportunità, sfide, ostacoli, problemi) in questi contesti nazionali.

Scopri il nostro eRepository e le sue buone pratiche.

Se conosci una buona pratica su ambienti di apprendimento inclusivi nell’istruzione superiore che possa arricchire il nostro eRepository, contatta giulia.tarantino@cesie.org e condividila con noi.

A proposito del progetto

STATUS – Steering Transition and Advancement of Tertiary Underrepresented Students è un progetto finanziato da DG EAC, Erasmus+: Azione Chiave 2 – Partenariati per la Cooperazione nell’Istruzione Superiore, e ha come obiettivo lo sviluppo di ambienti educativi per supportare e migliorare la partecipazione di studentз sottorappresentatз nell’istruzione superiore.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto e visita il sito web https://status.uskolavrsac.edu.rs/.

Contatta Giulia Tarantino: giulia.tarantino@cesie.org.

Il vernissage EU-CARES: conflitto urbano in fotografia analogica

Il vernissage EU-CARES: conflitto urbano in fotografia analogica

Fotograferei macchine in doppia fila, parcheggi fantasiosi, attraversamenti pedonali, tubi rotti, sporcizia, detriti, edifici cadenti e murales. Queste immagini, emerse dal workshop “Storytelling through Photography” di EU-CARES, rappresentano il conflitto urbano nel percorso da casa a lavoro. Il laboratorio di fotografia analogica Kamera Lab ha esposto le creazioni dei partecipanti, attirando e coinvolgendo i passanti.

CESIE ETS