Educazione sessuale e affettiva in Italia: a che punto siamo?

lunedì 7 Agosto 2023

Home » Diritti e Giustizia » Educazione sessuale e affettiva in Italia: a che punto siamo?

Sai che in Italia l’educazione sessuale e affettiva è ancora una materia tabù? E che questo ha conseguenze negative sulla salute, sul benessere e sulle relazioni dellз adolescenti? In questo articolo ti raccontiamo il progetto ISEX, che ha coinvolto decine di studenti, docenti ed educatorз, e ti presentiamo 8 raccomandazioni politiche per cambiare questa situazione.

Negli ultimi 3 anni abbiamo incontrato studenti, docenti ed educatorз, e abbiamo riflettuto insieme sullo stato dell’arte dell’educazione sessuale e affettiva in Italia. Sulla base delle esperienze vissute e dei dati raccolti, e in particolare delle lacune sistemiche evidenziate, abbiamo redatto 8 raccomandazioni politiche per suggerire a membri delle istituzioni e decisorз politicз alcune azioni concrete di promozione dell’educazione sessuale e affettiva e completa, nonché di prevenzione della violenza di genere tra adolescenti e adulti.

Sono tanti gli studi internazionali che da anni dimostrano che l’educazione alla sessualità e all’affettività può avere impatti positivi sullз giovani, in relazione per esempio all’età del primo rapporto sessuale, all’uso di metodi contraccettivi, alla prevenzione della violenza e allo sviluppo di relazioni sane.

Tuttavia, in Italia la materia resta esclusa dai curricula ufficiali e dunque “lontana” dalle scuole e dai contesti educativi, a discapito di generazioni di adolescenti che al contrario ricevono messaggi contraddittori sulla sessualità, spesso malsani e violenti, specialmente al sud.

Sulla base delle esperienze vissute e dei dati raccolti all’interno del progetto ISEX, e in particolare delle lacune sistemiche che docenti ed altrз partecipanti coinvoltз nel progetto hanno evidenziato, abbiamo stilato una serie di raccomandazioni per rappresentanti delle istituzioni, attivз nel settore dell’educazione a diversi livelli dal locale al nazionale, per chiedere azioni concrete di promozione dell’educazione sessuale e affettiva e completa, nonché di prevenzione della violenza di genere tra adolescenti e adulti.

Vuoi approfondire l’argomento?

Se ti interessa saperne di più, contatta Francesca Barbino: francesca.barbino@cesie.org.

A proposito di ISEX

ISEX – Integral Sexual Education and Empowerment in Schools è un progetto finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea nell’ambito della KA2 – Cooperation for innovation and the exchange of good practices, Strategic Partnerships for school education.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto e seguici su Facebook, Linkedin e Twitter.

Contatta Francesca Barbino: francesca.barbino@cesie.org.

Ripensare l’autonomia senza acronimi: percorsi per persone di minore età arrivate sole

Ripensare l’autonomia senza acronimi: percorsi per persone di minore età arrivate sole

CIVILHOOD esplora l’interconnessione tra dimensioni socio-relazionali, lavorative e formative nel settore dell’accoglienza, evidenziando l’importanza di un approccio interculturale e inclusivo. Si mette in luce la necessità di ripensare il concetto di autonomia senza utilizzare acronimi, proponendo percorsi mirati per le persone di minore età arrivate sole, affrontando sfide come lo sfruttamento lavorativo e la standardizzazione dei percorsi.

CESIE