Cos’è la cultura e chi può crearne una? È arrivato il gioco EDUonMed!

martedì 2 Maggio 2023

Home » Migrazione » Cos’è la cultura e chi può crearne una? È arrivato il gioco EDUonMed!

“Ogni Cultura è una formulazione di ciò che è vero, bello e giusto, e di come arrivarci”.

Con queste parole, il professore di psicologia culturale Carmen Camilleri sintetizza l’importanza dell’interculturalità e del rispetto per la persona che abbiamo di fronte.

L’educazione sanitaria in Europa si basa su un modello che si focalizza sulla malattia, e che la considera una condizione causata esclusivamente da malfunzionamenti corporei. Questi sono da diagnosticare in maniera scientifica, attraverso valutazioni sullo stato dell’organismo.

Tale approccio non tiene però in conto della storia personale delle persone assistite, delle loro caratteristiche individuali, ma anche della loro appartenenza a determinati gruppi sociali. È così che chi opera nel settore sanitario spesso finisce per ignorare fattori che possono influire in modo importante sulla salute dellз pazienti.

Per questo abbiamo lanciato il gioco interattivo EDUonMed, realizzato nell’ambito del progetto EDUonMED – Training for refugee and migrant professionals in matters related to medicine. Diretto a professionistз della salute che sostengono persone rifugiate e migranti, il gioco EDUonMed intende trasmettere nozioni di comunicazione interculturale.

Cos’è la cultura e chi può crearne una? In cosa consiste la gestione della diversità e qual è il suo scopo? Come viene definita e ottenuta l’identità culturale? Le risposte a queste, e altre, domande possono essere ottenute divertendosi!

Il gioco EDUonMed è stato creato attraverso moderne tecnologie di gamification, mentre i suoi contenuti provengono dal programma formativo “Healthy Diversity”. Questo, nato nell’ambito del progetto omonimo, è stato adattato e riformulato per EDUonMed.

Sei operatorз del servizio sanitario? Anche tu credi che sia necessario adottare un approccio interculturale nella sanità?

Allora scopri il Gioco EDUonMED!

Per maggiori informazioni, scrivi a Simona Di Dio a questo indirizzo: 

simona.didio@cesie.org

Sul progetto

EDUonMED – Training for refugee and migrant professionals in matters related to medicine è co-finanziato dal programma Erasmus+ (KA210-ADU – Small-scale partnerships in adult education ).

Partner

Il partenariato è costituito da 3 organizzazioni:

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto di EDUonMed

Visita il sito web di EDUonMed

Contatta Simona Di Dio: simona.didio@cesie.org

Ripensare l’autonomia senza acronimi: percorsi per persone di minore età arrivate sole

Ripensare l’autonomia senza acronimi: percorsi per persone di minore età arrivate sole

CIVILHOOD esplora l’interconnessione tra dimensioni socio-relazionali, lavorative e formative nel settore dell’accoglienza, evidenziando l’importanza di un approccio interculturale e inclusivo. Si mette in luce la necessità di ripensare il concetto di autonomia senza utilizzare acronimi, proponendo percorsi mirati per le persone di minore età arrivate sole, affrontando sfide come lo sfruttamento lavorativo e la standardizzazione dei percorsi.

CESIE