Educazione sessuale e affettiva: a Palermo la prima formazione internazionale per docenti

lunedì 6 Dicembre 2021

Home / Diritti e Giustizia / Educazione sessuale e affettiva: a Palermo la prima formazione internazionale per docenti

Un’educazione sessuale completa (CSE) non riguarda solo il sesso. È necessario che tratti di relazioni, genere, pubertà, consenso, salute sessuale e riproduttiva e che sia indirizzata a tutti i giovani e le giovani” (Unesco).

Negli ultimi anni, l’importanza di un approccio olistico all’educazione sessuale e affettiva per lз giovani è stata più volte affermata a livello europeo e internazionale.

Nonostante questo, soffermandosi su dati e statistiche europee, appare chiaro come questo tema debba ancora affrontare molte sfide e difficoltà prima che venga accettato dalla collettività e non sia più considerato un “tabù”.

Attualmente sono sette i Paesi europei, tra cui l’Italia, a non aver ancora introdotto l’obbligo di lezioni di educazione sessuale e affettiva all’interno dell’ambiente scolastico.

Alcune criticità emergono anche nei Paesi dove l’educazione sessuale è parte del curriculum scolastico e dove spesso i metodi di insegnamento impiegati portano a una scarsa assimilazione da parte dellз studentз: moltз giovani non sembrano a conoscenza dei temi fondamentali dell’educazione sessuale, in particolare riguardo alla salute e ai diritti sessuali e riproduttivi. (Parlamento europeo, 2013).

È in questo contesto che si sviluppa ISEX – Un nuovo approccio all’educazione Sessuale ed Affettiva, il nuovo progetto del CESIE focalizzato sulla promozione dell’educazione sessuale ed affettiva.

Attraverso una serie di attività non formali, formazioni ed eventi destinati alle scuole secondarie di secondo grado, i partner ISEX accompagnano lз docenti in un percorso di apprendimento e acquisizione di strumenti e competenze socio-emotive per discutere temi legati alla sessualità e affettività, per promuovere all’interno delle classi uno stile di vita sano e produttivo e prevenire qualsiasi forma di violenze e discriminazioni di genere. Tra i tanti obiettivi, ISEX intende soprattutto aprire un dialogo intergenerazionale su questi temi: non solo docenti e studentз, ma anche genitori, nonnз e famiglie saranno protagonistз del progetto.

All’interno di ISEX, si è appena conclusa una formazione internazionale, che ha visto riunitз partner di progetto e docenti da Italia, Ungheria, Grecia, Regno Unito e Olanda per porre le basi  dei futuri corsi di formazione locali  su come insegnare l’educazione sessuale e affettiva e affrontare questioni intime, norme e sfide riguardo le relazioni e la sessualità, e del programma di mentoring per docenti, attraverso il quale lз espertз di ISEX forniranno supporto teorico e pratico allз docenti che inizieranno a implementare le attività nelle loro classi.

Ospiti dei Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo, lз trainer Dora Djamila Mester e Attila Andics hanno proposto allз partecipanti attività pratiche mirate a rafforzare le capacità di auto-riflessione di ognunə, e basate su metodologie innovative e partecipative. 

Attingendo dalle esperienze personali e professionali di ognunə, abbiamo affrontato temi cruciali quali consenso, corpi, identità e relazioni.

All’interno della programmazione, è stata anche inserita la visione del film “Edoné: La sindrome di Eva” del collettivo Making (of) Love, collettivo formato da otto giovani ragazzз che ha come obiettivo quello di raccontare le varie sfumature della sessualità a partire dall’ascolto del proprio corpo e dei propri sentimenti.  

La settimana di formazione è stata accolta con entusiasmo dallз partecipanti, lз qualз hanno preso parte e apprezzato tutte le attività proposte.

“Mi riempie di speranza per il futuro vedere questo gruppo qui riunito, e vedere quanto le persone siano determinate nel rendere la società un posto migliore e più sicuro per tuttз”.

Commento di unǝ partecipante

Sono stati molti i momenti dedicati allo scambio di idee e opinioni, in particolare riguardo i diversi approcci all’educazione sessuale e affettiva nei vari Paesi, i significati che può assumere il ruolo di “sex educators” e le difficoltà legate a questo percorso.

Vuoi saperne di più riguardo al progetto e alle sue attività? Per maggiori informazioni, contatta: francesca.barbino@cesie.org.

A proposito di ISEX

ISEX – Un nuovo approccio all’educazione Sessuale ed Affettiva per giovani è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea nell’ambito della KA2 – Cooperation for innovation and the exchange of good practices, Strategic Partnerships for school education.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto e seguici su FacebookTwitter e Linkedin.

Contatta Francesca Barbino: francesca.barbino@cesie.org.

CESIE