Conferenza conclusiva di EUROPE: L’alba di un nuovo inizio

sabato 15 Dicembre 2018

Home » Notizie » Conferenza conclusiva di EUROPE: L’alba di un nuovo inizio

Conferenza conclusiva di EUROPE: L’alba di un nuovo inizio

“La meditazione rappresenta da sempre una parte della tradizione umana. L’approccio Momento di Quiete si basa proprio sulla tecnica di Meditazione Trascendentale. Diventa perciò lecito domandarsi: in cosa consiste la sua unicità?”

 

Con queste parole Ashley Deans, educatore e professore di fisica presso la Maharishi University of Management, ha dato inizio al suo discorso tenuto nel corso della Conferenza conclusiva del progetto EUROPE (Ensuring Unity and Respect as Outcomes for the People of Europe) “Tolleranza e Rispetto: Educazione per l’Inclusione Sociale”.

Di fronte a una platea di 120 spettatori interessati all’ approccio Momento di Quiete/Meditazione Trascendentale, nonché ai risultati raggiunti dal progetto, Ashley ha affermato che:

“La tecnica della Meditazione Trascendentale è una tecnica naturale e spontanea. Il concetto di trascendere implica il sapere andare oltre, ovvero superare i pensieri fino a raggiungere un luogo dentro noi stessi in cui dimora il puro silenzio, la gioia e la pace, situato all’origine della propria facoltà di pensare. La Meditazione Trascendentale ci permette di rivolgere l’attenzione verso l’interno, sperimentando un nuovo e superiore stato di lucidità mentale e di estrema pace. Questa pace così profonda consente di iniziare a rimuovere le fonti di stress e le preoccupazioni più profonde. La Meditazione Trascendentale costituisce una tecnica naturale in quanto sfrutta la naturale tendenza della mente a ricercare la felicità, l’appagamento e la pace. Se vi immergerete nelle profondità dell’oceano, scoprirete che sotto la superficie mossa dalle onde vi è sempre silenzio. Lasciamo che le nostre menti vi si immergano.”

La conferenza conclusiva di EUROPE si è svolta il 29 novembre del 2018 presso il Royal Library of Brussels meeting centre. All'evento hanno partecipato insegnanti, decisori politici, autorità scolastiche provenienti da tutta Europa, rappresentanti della Commissione europea e altri soggetti interessati al Momento di Quiete basato sul Programma di Meditazione Trascendentale, oltre che al tema dell’istruzione e dell’inclusione sociale. Inoltre, hanno presenziato rappresentanti scolastici provenienti anche da paesi non inclusi nel progetto, come la Spagna, la Lettonia, la Francia e la Germania, interessati ad espandere l’attuazione dell’approccio del progetto Momento di Quiete/Meditazione Trascendentale nei loro paesi allo scopo di ridurre le manifestazioni di violenza e di promuovere l’inclusione sociale.

Gli insegnanti e i dirigenti scolastici provenienti dal Portogallo, dalla Svezia e dai Paesi Bassi hanno esposto le loro esperienze vissute nel corso del progetto EUROPE e hanno presentato i risultati scientifici ottenuti dall’attuazione del progetto. La valutazione dei dati ha rivelato come l’attuazione all’interno dell’ambiente scolastico del progetto Momento di Quiete/Meditazione Trascendentale abbia contribuito alla riduzione delle manifestazioni di violenza nelle scuole, e nella società in generale, e come abbia aumentato la tolleranza e l’inclusione sociale mediante la promozione del benessere degli studenti e degli insegnanti.

Il progetto ha sviluppato Raccomandazioni Politiche rivolte ai decisori politici a livello nazionale ed europeo. Cosa potrebbe fare l’Europa per promuovere ulteriori risultati in seno al progetto EUROPE e per contribuire allo sviluppo di un ambiente scolastico più favorevole e di una società più pacifica?

Una delle nostre raccomandazioni principali per l’Europa consiste nel prevedere l’inserimento del “Benessere dei giovani e degli insegnanti” tra le priorità specifiche dell’istruzione, unitamente al superamento degli approcci cognitivi/intellettuali, permettendo così l’attuazione nelle scuole di tecniche di auto equilibrio innovative ed efficaci, come la tecnica della Meditazione Trascendentale, sulla quale l’approccio Momento di Quiete è basato.                                                           

Siamo convinti che il progetto EUROPE continuerà le sue attività e che i suoi effetti permarranno ben oltre la sua conclusione ufficiale, avvenuta nel dicembre 2018. Diversi insegnanti e studenti hanno già seguito la specifica formazione e hanno sperimentato l’approccio Momento di Quiete/Meditazione Trascendentale nelle proprie scuole. Dopo avere assistito agli effetti positivi e al benessere ritrovato nelle loro vite, oltre che nell’ambiente scolastico in generale, questi individui si sentono oggi estremamente motivati a proseguire il loro percorso verso un’istruzione più inclusiva e tollerante e verso una società più pacifica, tutto ciò grazie a al progetto EUROPE.

Come affermato da Fabrizio Boldrini:” Questa conferenza conclusiva non rappresenta la fine del progetto… ma il nuovo inizio” di una esperienza che continua a dare i suoi frutti.

Sul progetto

EUROPE – Ensuring Unity and Respect as Outcomes for the People of Europe si propone di promuovere l’inclusione sociale, la tolleranza ed altri fattori capaci di prevenire la violenza nelle scuole, oltre a testare l’efficacia del momento di quiete in classe basato sulla meditazione trascendentale in diversi Paesi europei.

Il progetto è co-finanziato dal programma Erasmus+, Key Action 3 – Initiatives for policy innovation – Social inclusion through education, training and youth.

Partner

Il partenariato di progetto è composto da 12 organizzazioni partner che considerano il Momento di Quiete in classe / MT uno strumento utile al raggiungimento della pace:

Per ulteriori informazioni

invitiamo a visitare il sito di EUROPE (europe-project.org) e a seguire la pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle attività promosse dal progetto e sull’implementazione del momento di quiete in classe basato sulla meditazione trascendentale nelle scuole d’Europa. Se desideri, invece, ricevere maggiori informazioni sul progetto, ti invitiamo a contattare Ruta Grigaliunaite.

CESIE ETS