WECE: formazione su partecipazione on-line per giovani e politici

lunedì 11 Luglio 2016

Home » Giovani » WECE: formazione su partecipazione on-line per giovani e politici

WECE: formazione su partecipazione on-line per giovani e politiciSi è svolto dal 5 al 7 di Aprile, ad Innsbruck (Austria), il 2° incontro tra i partner del progettoWe all count Europe” congiuntamente al “Training dei Trainers”.  Il progetto è finanziato nell’ambito del Programma Erasmus+, Azione Chiave 3 – Supporto alla riforma delle politiche ed ha come obiettivi:

  • promuovere la partecipazione on-line come strumento per migliorare il dialogo tra politici e giovani cittadini;
  • migliorare la trasparenza e l’efficacia politica;
  • diffondere i risultati del progetto a livello europeo.

Durante il meeting, ospitato dal partner responsabile delle attività di training, Verein Multikulturell, è stata presentata la prima versione della “Guida per l’open government e la formazione sulla participazione on-line” sviluppata in collaborazione con CESIE e Social Innovation Fund. I partner di progetto hanno discusso più nel dettaglio i programmi dei training contenuti nella Guida e sono stati formati per condurre a loro volta attività di training a livello locale rivolte ai politici e ai cittadini.

Il training per i politici è già iniziato in ognuno dei paesi coinvolti nel progetto, in particolare in cinque città indentificate dai partner per ospitare la sperimentazione e i training per i giovani sono in fase di avvio. Palermo è la città individuata dal CESIE per implementare le attività locali. I training toccano diversi argomenti chiave tra cui: la partecipazione attiva, la democrazia, le regole per il dibattito e l’uso della piattaforma per la partecipazione on-line Kuorum.org.

Quest’ultima è una parte centrale del progetto, rappresenta uno spazio virtuale nel quale politici e cittadini posso costruire un loro profilo, seguire l’attività politica, condividere proposte e discuterle. Al termine dei training con politici e cittadini, verrà organizzato un terzo evento per portare il dibattito dal virtuale al reale. In questa occasione i partecipanti attivi nel dibattito si incontreranno e avranno l’opportunità di confrontarsi sull’esperienza vissuta, così come di discutere come portare avanti le loro proposte. Durante questo processo, l’Università di Costanza valuterà l’efficacia politica attraverso sondaggi da sottoporre ai partecipanti ed elaborerà delle raccomandazioni che contribuiranno a migliorare la seconda fase dell’esperienza, che si svolgerà nel 2017.

I partner di “WE all Count – Europe” sono:

  • L’Università di Costanza, Dipartimento di Metodologia Politica (Germania): coordinatore;
  • Kuorum.org (Spain): partner tecnologico;
  • Verein Multikulturell (Austria): responsabile per le attività di training;
  • Social Innovation Fund (Lithuania): collaboratore per le attività di training;
  • CESIE: collaboratore per le attività di training.

Per maggiori informazioni sul progetto visita we-europe.org o contattata: caterina.impastato@cesie.org

Visita la piattaforma per la partecipazione on-line: kuorum.org e segui “WE all Count – Europe” su FB e Twitter (#weeuropeorg)

CESIE