EQUIL: Focus group con chi soffre un disagio psichico/psicologico

martedì 24 Maggio 2016

Home » Adulti » EQUIL: Focus group con chi soffre un disagio psichico/psicologico

EQUIL: Focus group con chi soffre un disagio psichico/psicologicoIl progetto EQUIL – Equality in Learning che promuove l’inserimento nel mondo del lavoro di persone affette da disagio psichico/psicologico, è un progetto cofinanziato dal Programma Erasmus Azione Chiave 2 Partenariati strategici – settore ADULTI.

I 6 partner del progetto Mht Consult (Danimarca), CESIE (Italia), Zorgvragersorganisatie GGZ Midden Holland (Paesi Bassi), Merseyside Expanding Horizons and Mersey Care NHS Trust (Regno Unito) e Action Laboral (Spagna) hanno intrapreso degli incontri di “Focus group” con persone affette da un disagio psichico/psicologico. Queste persone protagoniste degli incontri “Focus group” hanno potuto esprimere le loro esperienze personali nell’ambito del lavoro e le difficoltà riscontrate per l’inserimento sociolavorativo.

L’obiettivo di questi incontri “Focus group” è quello di cogliere il loro punto di vista rispetto alle difficoltà e le esigenze legate all’inserimento socio-lavorativo.

I risultati di questi incontri “Focus group” sono stati condivisi dal partenariato al secondo incontro transnazionale che ha avuto luogo a Elsingor dal 19 al 20 aprile 2016. Il partenariato, alla luce di questi, lavora alla stesura dei moduli formativi rivolti a professionisti/operatori sociosanitari, con il fine di aumentare le loro competenze per supportare persone che soffrono di disagio psichico/psicologico nella ricerca e nell’inserimento al lavoro.

I quattro moduli formativi su cui i partner lavorano vertono sui seguenti temi:

  • “Employment Support Models” – Analisi e confronto su diversi sistemi di inserimento lavorativo, partendo dall’esperienza del partner inglese con il modello IPS (Individual Placement Support) basato sulla metodologia “Place then train”.
  • “Educator/Practictioner Skills for Supporting People with Mental health who want to work” – Strumenti e esercizi di accrescimento delle competenze del professionista/operatore sociosanitario per supportare le persone affette da un disagio psichico nella ricerca e nell’inserimento nel mondo del lavoro. Inoltre, si analizzerà la figura dell’utente esperto, molto diffuso e perno importante nel sistema inglese, che supporta l’utente nella ricerca e nell’inserimento lavorativo in collaborazione con professionisti/operatori sociosanitari.
  • “Educator/Practitioner Skills for supporting Employers to Employ and Retain People with Lived Experience” – Sviluppo di strumenti e esercizi di accrescimento delle competenze del professionista/operatore sociosanitario, per supportare i potenziali datori di lavoro ad assumere persone soggette ad un disagio psichico, e di conseguenza garantire un benessere mentale degli impiegati nell’azienda.
  • “European Guided Toolkit for Co-Production” – sarà composto da modelli già esistenti ed esperienze di co produzione, identificati attraverso la ricerca e lo svolgimento delle attività previste in EQUIL. Il Toolkit sarà utilizzato da operatori sociosanitarie e da persone con disagio psichico/psicologico per sviluppare dei corsi di formazione in maniera co-produttiva.

All’incontro a Elsinor il partenariato ha lavorato anche allo sviluppo della “Positional Analysis e Sustainability Report” che mira a:

  • Analizzare e consigliare soluzioni concrete per un migliore e più efficiente servizio per l’impiego rivolto ai cittadini mentalmente vulnerabili
  • Analizzare dal punto vista metodologico e organizzativo l’esperienza fatta attraverso l’utilizzo dei moduli di formazione e del toolkit sulla co-produzione sopra descritti.

In questi mesi i partner oltre a portare a termine alcuni incontri “Focus group” con persone affette da un disagio psichico/psicologico, si rivolgeranno anche ai potenziali datori di lavoro di svariate aziende. L’obiettivo è quello di conoscere la loro esperienza all’interno della loro azienda con persone affette da un disagio psichico/psicologico. Per il partenariato è importante conoscere anche la loro opinione ed in particolare le difficoltà e le esigenze registrate per l’inserimento di persone affette da un disagio psichico e psicologico nelle loro aziende.

Per maggiori informazioni si prega di contattare Stefania Giambelluca stefania.giambelluca@cesie.org

CESIE ETS