Per me il WAPPY Training Course è stato una rivelazione; quindi sono sicuro che non sarò soddisfatto di come descriverò la mia esperienza.

Da tecnico sarei stato pronto a lunghe sessioni d’aula e sviluppo applicazioni; ma l’approccio learning by doing mi ha permesso di scoprire (e riscoprire) le mie capacità.

Il mio metodo di apprendimento è stato sempre conforme alla mia formazione tecnica, con un approccio eccessivamente logico nell’affrontare i problemi che può limitare la creatività; ma ho riscoperto alcune mie abilità istintive grazie anche ai contributi dei diversi gruppi di lavoro.

Comunicare rigorosamente in inglese è stato per me un notevole esercizio, nel comporre frasi in tempo reale utilizzando solo parole straniere che conoscevo meglio aiutandomi con la comunicazione non verbale, ma quante volte ho scoperto quanto sia piacevole quando qualcuno anticipava le mie parole o completava i miei concetti ancora parzialmente espressi.

Sia per le mie presentazioni che per quelle della mia squadra, mi sono imposto di utilizzare solo strumenti non digitali. Questo è stato un collante per il gruppo e una spinta creativa per tutti grazie alla cooperazione.

Ognuno ha ottenuto un guadagno attraverso la diversità.

Stare a contatto in così breve tempo con tutte queste realtà diverse, luoghi, culture, religioni, tipi di cucina e abitudini culinarie o stili di comunicazione, e per ogni cosa scoprirne le somiglianze e le differenze, ha letteralmente amplificato la mia mente.

Ora mi sento più piccolo, come se stessi vivendo in un luogo rimpicciolito, e vedo i confini del mio paese come insignificanti, mi sento di essere come un “cittadino del mondo”.

Essermi rimesso di nuovo in gioco, in prima persona, con la mia idea, e promuoverla, renderla accattivante, ottenere collaboratori volontari, lavorare insieme alla pari, e ottenere il consenso dei miei collaboratori volontari per essere guidati o per decidere le fasi di sviluppo ed infine ottenere riconoscimenti per il nostro duro lavoro, è stata un’esperienza che mi ha lanciato oltre.

Il valore aggiunto di questa formazione è stata l’esperienza umana: il piacere della condivisione, la partecipazione attiva di tutti, la gioia di essere coinvolti in prima persona, è stata una lezione indissolubile.

Dopo questo il desiderio di creare imprenditorialità è nato spontaneamente.

Mario Riccardo Provenzano


wappy-call-thumb

wappy-call-thumb

Erasmus+ logo

The European Commission support for the production of this publication does not constitute an endorsement of the contents which reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsi­ble for any use which may be made of the information contained therein.