Una città multiculturale e caotica: Carmen racconta la sua esperienza di volontariato a Palermo!

lunedì 6 Aprile 2020

Home / Esperienze / Una città multiculturale e caotica: Carmen racconta la sua esperienza di volontariato a Palermo!

Hola hola! Sono Carmen, una ragazza spagnola e sono arrivata a Palermo a maggio dall’anno scorso. Quando sono arrivata, avevo tanta curiosità di questa città. Mi avevano parlato di buone cose e anche cose negative della città. Dopo questa esperienza io soltanto vi posso dire le cose positive su Palermo e sul lavoro che ho sviluppato durante questo periodo. Posso descrivere Palermo in due parole: multiculturale e caotica, è il suo disordine ciò che la rende così bella!

Durante il mio periodo di volontariato, ho coinvolto il mio servizio preso a Centro Astalli. è un centro di accoglienza per i migranti che offre vari servizi, dalla colazione alle docce, dai consulti medici e legali alla lavanderia, dal bazar ai servizi di orientamento professionale, accoglienza, sportello ascolto, corsi di lingua etc. Devo dire che è pieno di persone meravigliose di cui ho imparato un sacco, sia degli utenti che dei miei colleghi. Grazie al progetto e il CESIE, durante il periodo di volontariato, ho sviluppavo le mie competenze personali e professionale. A parte al lavoro a Centro Astalli, ho anche partecipato diversi laboratori che riguardano la tema sociale e integrazione dei giovani nuovi arrivato in città.

Veramente mi sento non sono più la persona che è arrivata a Palermo un anno fa, in questo periodo mi sono cresciuta molto a livello personale e professionale e mi sento più confidente. Ho imparato da ogni persona che ho incontrato e dalle persone che mi hanno supportato. Ho conosciuto diverse culture e diversi posti del mondo senza viaggiare.

Infatti, in futuro spero di ritornare per restare un po’ di più e godermi di nuovo delle piccole cose che offre Palermo. Anche se, purtroppo, non ci sarà il gruppo di volontari il quale costituiva mia famiglia in Italia, anche se ognuno provenisse di un paese diverso.

 

Carmen María

EVS volunteer within the Erasmus+ project “Youth Crossroads

“Refugee Light” mi ha ispirato: l’esperienza di Mustapha

“Refugee Light” mi ha ispirato: l’esperienza di Mustapha

“Come consiglio dico ai giovani come me di fare un percorso pieno di esperienze perché quello sarà la cosa che non dimenticherai mai, quello sarà la cosa che ti arricchirà per trovare il vero percorso della tua vita.” Mustapha racconta la sua esperienza di scambio in Francia con il progetto “Refugee Light”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!