Il mediterraneo e i giovani: scambio in Tunisia

mercoledì 25 Maggio 2016

Home » Esperienze » Il mediterraneo e i giovani: scambio in Tunisia

immagine stand upPenso che queste poche righe non siano sufficienti a trasmettere tutte le emozioni e le esperienze vissute durante lo scambio giovanile “Stand up for your MED”, tenutosi alla Marsa, località della Tunisia, dal 4 al 10 marzo 2016. I ragazzi partecipanti provenivano da diversi stati del Mediterraneo, quali Marocco, Tunisia, Algeria, Spagna, Italia e Francia. Il tema principale, infatti, era il “Mediterraneo e i giovani”.

Le diverse culture, facenti parte tutte del Mediterraneo, si sono riunite in un solo gruppo, senza distinzione di razza, lingua, etnia, colore o professione religiosa. Non posso limitare la mia descrizione parlando di un gruppo di giovani, ma piuttosto di una vera e propria “famiglia”. Oltre alla voglia di conoscerci, di raccontare le nostre esperienze di vita, c’era un grande bisogno di “condividere”. Perché dare qualcosa agli altri è più soddisfacente che ricevere, perché ciò che è diverso da noi stessi rappresenta sempre una ricchezza. Abbiamo svolto diverse attività: dalla creazione di cartelloni, ai giochi, agli energizer mattutini, che erano sempre originali e spiritosi, alla presentazione delle diverse organizzazioni che rappresentavamo, al racconto delle nostre esperienze.

Alla base c’era una grande voglia di fare, di raccogliere idee comuni, di proporre sempre qualcosa di utile per la cultura e per i giovani. Le lingue di comunicazione erano l’inglese e il francese, dato il numero dei francofoni, ma la comunicazione era sempre viva e comprensibile a tutti.  Gli alloggi erano abbastanza accoglienti, ed anche il cibo, poteva andare. Posso affermare che l’organizzazione ospitante ha curato bene i dettagli. Gli ultimi tre giorni dello scambio ci siamo impegnati in un workshop e abbiamo realizzato dei piccoli cortometraggi, sempre sul tema dei giovani. Abbiamo mostrato i video durante l’ultima serata, in cui abbiamo anche ricevuto lo “youth pass”. Abbiamo imparato tante cose nuove e soprattutto ci siamo divertiti tantissimo! Durante lo scambio, abbiamo organizzato una fantastica serata interculturale in cui ognuno ha portato le sue tradizioni sia culinarie, che elementi tipici come le danze, le musiche, gli oggetti. Un pomeriggio abbiamo anche fatto un’escursione. Abbiamo visto la Medina di Tunisi, Sidi Bou Said e abbiamo fatto una cena alla Goulette. La Tunisia ti affascina e ti entra dritta dentro il cuore.

Decisamente uno scambio di culture, idee, tradizioni, ma soprattutto di emozioni.

Laura Maria Gulotta

CESIE ETS