La vita è una meravigliosa sfida: Sonia racconta la sua crescita personale in Sicilia

martedì 16 Ottobre 2018

Home / Esperienze / La vita è una meravigliosa sfida: Sonia racconta la sua crescita personale in Sicilia

Riportiamo la testimonianza di Sonia, una giovane spagnola che grazie al Servizio Volontario Europeo e al progetto YOUTH MODE II ha scoperto Palermo e la sua anima multiculturale. Buona lettura!

Mi chiamo Sonia Aguilera, sono Spagnola, sto facendo un servizio di volontariato a Palermo, è voglio raccontare la mia esperienza. Ho sempre voluto fare il volontariato, per aiutare agli altri.

Una mia amica mi aveva parlato della possibilità di fare un servizio di volontariato in Europa. Quest’idea mi è rimasta in mente e mi sono messa alla ricerca di questo tipo di esperienza.

Dopo tre mesi di ricerca ho visto un’opportunità a Palermo. Quando ho letto il progetto ho sentito una grande voglia di partecipare.

Prima di partire per Palermo ero nervosa, non sapevo che cosa potevo aspettarmi dalla nuova avventura: avevo paura, è una sensazione che nasce sempre quando si prevede un cambiamento.

Una volta arrivata a Palermo, nel mese di aprile, ho avuto invece una buona impressione, posso dire che finora tutto quello che ho vissuto qui è stato positivo e mi ha fatto crescere come persona.

Ho fatto attività in un associazioni doposcuola, spazi multi-etnici per i bambini. Ogni giorno è un momento di crescita nel quale s’imparano cose nuove da bambini ed adulti.

Ho imparato tanto sulla cultura africana, visto che la maggior parte di loro è di origine africana e le loro famiglie si sono trasferite in Italia anni fa.

A Palermo è impossibile annoiarsi, ho conosciuto tantissima gente nuova proveniente da tutti i luoghi del mondo. Ho conosciuto altri volontari e insieme siamo andati in viaggio per la Sicilia. Abbiamo condiviso le nostre esperienze e abbiamo costruito una bella amicizia.

In generale posso dire che è stata una esperienza di crescita personale, ho sviluppato dei valori come la pazienza e perseveranza, ho imparato a condividere tutto con gli altri. Non sono mai stata una persona materialista però qui ho visto che ci sono persone che sono felici con poco. Persone che hanno attraversato un percorso difficile fin ad arrivare alla vita che hanno adesso in Italia. Persone che hanno vinto delle sfide e che oggi sono diventate forti.

La mia esperienza non è finita qui, mi mancano ancora due mesi dove vivrò delle nuove avventure.

Consiglio a tutti di lasciare le sfide e fare un’esperienza di volontariato, perché imparereste molto e sarebbe una bella esperienza.

La vita è una meravigliosa sfida: non mollare mai e affrontala con ottimismo!

Cos’è il Servizio Volontario Europeo?

Lo SVE (Servizio Volontario Europeo) è un programma di volontariato internazionale finanziato dall’Unione Europea che permette a tutti i giovani residenti in Europa, di età compresa tra i 17 e i 30 anni, di svolgere un’esperienza di volontariato internazionale presso un’organizzazione o un ente pubblico in Europa, nei Paesi dell’area Euromediterranea e del Caucaso per un periodo che va dalle 2 settimane ai 12 mesi.

Vuoi avere maggiori informazioni sul Servizio Volontario Europeo?

Scopri le altre opportunità dedicate a te!

MoreThanAJob: Bando per auditor esterno

MoreThanAJob: Bando per auditor esterno

Nell'ambito del progetto MoreThanAJob finanziato dal programma ENI CBC Med 2014-2020, il CESIE ricerca un auditor esterno per la verifica delle spese sostenute nell’ambito del suddetto progetto. I soggetti interessati sono invitati a inviare la propria candidatura via...

Trasferire e condividere idee per la collettività

Trasferire e condividere idee per la collettività

Cerchiamo giovani che abbiano voglia di mettersi in gioco e di creare azioni collettive nei prossimi mesi e di condividere esperienze, conoscenze e opinioni per mobilitare l’opinione pubblica.

“Refugee Light” mi ha ispirato: l’esperienza di Mustapha

“Refugee Light” mi ha ispirato: l’esperienza di Mustapha

“Come consiglio dico ai giovani come me di fare un percorso pieno di esperienze perché quello sarà la cosa che non dimenticherai mai, quello sarà la cosa che ti arricchirà per trovare il vero percorso della tua vita.” Mustapha racconta la sua esperienza di scambio in Francia con il progetto “Refugee Light”.

Angeline Nyawira si prepara a diventare regista con REC

Angeline Nyawira si prepara a diventare regista con REC

“Mi hanno sfidato a lavorare sulle mie potenzialità e le mie abilità. Ed anche a prepararmi per diventare la regista che sogno di essere quando finalmente partirò per Los Angeles, Hollywood”. Angeline racconta il suo SVE a Palermo con il progetto REC.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!