Sve Able Like You III – Sviluppo personale e professionale

venerdì 9 Settembre 2016

Home » Esperienze » Sve Able Like You III – Sviluppo personale e professionale

Ciao! Il mio nome è Rocío e sono d’Alicante (Spagna). Sto facendo il mio SVE a Palermo, Sicilia. L’esperienza che sto acquisendo da questo SVE è molto importante per me. Ho 26 anni, ed è la prima volta che viaggio all’estero, soprattutto per vivere e lavorare in una città sconosciuta. La prima impressione che ho avuto della città, è stata: sporca e con molto traffico, tuttavia, il fascino e la gentilezza delle persone mi hanno fatto sentire molto integrata, facendomi dare più importanza a questo lato umano. Inoltre, ci sono luoghi e spiagge bellissime, che in Sicilia vale la pena visitare, e in più i cibi siciliani hanno un ottimo sapore e le ricette sono buone da gustare.

È la prima volta che condivido un progetto ed è un’esperienza davvero affascinante. Convivo con persone di culture diverse che mai avevo avuto modo di conoscere, così imparo altri modi di vivere e altri punti di vista. La comunicazione è difficile perché non parlo inglese, ma ho scoperto che la comunicazione non verbale, trasmette forse anche meglio, le nostre emozioni più di quanto pensiamo. La convivenza interculturale è molto importante perché tra noi ci si trasmette rispetto e tolleranza, la diversità culturale permette di provare empatia verso le diverse realtà che ogni persona affronta e vive.

Faccio il mio volontariato in un centro che accoglie persone con disabilità mentale e fisica. Avevo fatto quest’esperienza in Spagna e l’ho adorata, ma avevo comunque alcuni timori al riguardo. È un lavoro difficile, si deve essere molto attivo/a, comprensivo/a, paziente e comunicatore. È un piacere per me, potere dire che mi sono sentita molto accettata e accolta dal primo giorno, e un lavoro molto gratificante per la compagnia, l’interesse di conoscerci e imparare dagli altri, il desiderio di ridere è reciproco fra tutti. Nel centro facciamo attività con lo scopo di potenziare le capacità delle persone, i risultati dei laboratori sono meravigliosi. Le persone comprendono di possedere molta abilità ed è un valore unico e irrepetibile, questo mi fa sentire molto produttiva. Sto imparando molto sulla professione d’intervento sociale e di sicuro sarà molto utile per il mio futuro professionale.

In conclusione, si tratta di un’esperienza che tutte le persone dovrebbero vivere, perché genera molti cambiamenti personali e fornisce arricchimento umano e professionale. A Palermo si dice che qui “si piange due volte, la prima volta quando si arriva e la seconda quando si deve andare via”, e di questo sono sicura!

CESIE ETS