Sono lieta di fare una nuova esperienza, di essere esposta a una nuova cultura e ambiente!

giovedì 29 Luglio 2021

Home / Esperienze / Sono lieta di fare una nuova esperienza, di essere esposta a una nuova cultura e ambiente!

Da giovane sedicenne, sono venuta a conoscenza della crisi dei rifugiati siriani. Sono stata immediatamente colpita dalla grandezza e dalla gravità della situazione. La mia reazione iniziale è stata “come può aiutare l’Irlanda?”. È stata la prima causa per cui mi sono sentita appassionata al cambiamento e anche veramente “europea”. Ho capito allora, come capisco adesso, il bisogno di solidarietà e di sostegno per coloro che sono a rischio. La voglia di lavorare per un futuro migliore con una comunità di persone che la pensano come me è ciò che mi ha portato al CESIE.

L’organizzazione dà l’opportunità di lavorare su vari progetti europei con attori transnazionali. Sono in grado di migliorare le mie soft skills così come il mio livello di italiano.

Dopo aver finito il mio Erasmus a Siena l’anno scorso, sapevo che dovevo tornare in Italia e lavorare in qualche modo con un’organizzazione coinvolta nella ricerca e nei progetti relativi ai richiedenti asilo e ai rifugiati. L’opportunità con il CESIE mi permette di fare entrambe le cose.

Dopo aver trascorso un anno di apprendimento online, ero ansiosa di fare una nuova esperienza, di essere esposta a una nuova cultura e ambiente. Fin da giovane ho sempre avuto una chiara visione di voler lavorare per un’Europa più inclusiva e integrata. Il CESIE rende un’aspirazione complessa facile da visualizzare. Sono entusiasta di vedere dove mi porterà la mia nuova avventura in Sicilia.

Amy Ennis

Volontaria di Corpo Europeo di Solidarietà – ESC

Progetto: Mapping Solidarity

La Giordania mi è entrata nel cuore

La Giordania mi è entrata nel cuore

PRIMA Il CESIE ci fa un bellissimo regalo di Natale quando a inizio Dicembre 2021 ci comunica del Winter Camp in Giordania previsto per Marzo 2022. Sembra davvero il perfetto coronamento di un'esperienza unica per me: InnovAgroWoMed. Ed è poi molto bello immaginare di...

CESIE