DEAPS: l’apprendimento passa dall’esperienza e dall’emozione

giovedì 8 Aprile 2021

Home / Scuola / DEAPS: l’apprendimento passa dall’esperienza e dall’emozione

I focus group del progetto DEAPS si sono conclusi la settimana scorsa e ringraziamo nuovamente tutti i partecipanti e le partecipanti per le loro idee, il loro entusiasmo e la loro passione, che sono stati il motore di questi due incontri.

In questo periodo storico, siamo spettatori di un evento che sta radicalmente cambiando ogni sfera della nostra vita: la gestione della scuola, purtroppo, è stata una delle grandi sconfitte di quest’ultimo anno.

Allora è necessario chiedersi: come poter rivitalizzare i curriculum scolastici degli studenti? Come poter rivitalizzare l’interesse degli studenti? La risposta a questa domanda sarà probabilmente diversa per ognuno di noi, ma riteniamo che un punto importante da cui partire potrebbe essere rappresentato dall’inserimento di pratiche artistiche all’interno dei curriculum scolastici.

Se da un lato si riconosce l’importanza dello sviluppo delle capacità di pensiero creativo negli studenti, dall’altro sappiamo che da tanti anni le pratiche creative sono state marginalizzate all’interno dei programmi scolastici nazionali. Alcuni studenti riescono a mitigare questa mancanza attraverso attività extrascolastiche, ma per gli studenti che provengono da background più svantaggiati questo spesso risulta più complicato.

Attraverso il progetto DEAPS, si vuole favorire l’inclusione e la diffusione delle pratiche artistiche nelle scuole – fornendo anche degli spazi “sicuri” per studenti e docenti – per garantire il benessere mentale e prevenire dei disagi che porterebbero all’abbandono scolastico precoce.

L’apprendimento passa dall’esperienza e dall’emozione”, “Ciò che è fondamentale è dare agli studenti la possibilità di esprimersi, la libera espressione di sé”, “La lezione frontale non basta più: bisogna stimolare gli studenti, sviluppare le loro capacità emozionali e comunicative, bisogna responsabilizzare gli studenti”: queste ed altre frasi sono emerse durante la nostra discussione con artisti, attori, genitori e docenti di scuola primaria e secondaria. Tutti i brillanti contributi dei partecipanti verranno raccolti, analizzati e pubblicati all’interno dei Manuali per docenti di scuola primaria e secondaria e del Manuale per dirigenti scolastici previsti dal progetto: questi forniranno una guida professionale su come includere le pratiche artistiche all’interno della didattica e su come creare dei percorsi multidisciplinari e interdisciplinari.

Crediamo fermamente nella funzione pedagogica del teatro, dell’arte, della musica e di tutte le altre pratiche artistiche che possono essere integrate nei curriculum scolastici e crediamo in una scuola che pone al primo posto il benessere mentale di studenti e docenti.

Se desideri ricevere più informazioni sul progetto DEAPS o farne parte, scrivi a Martina Romano all’indirizzo e-mail martina.romano@cesie.org.

Saremmo felici di averti all’interno della nostra comunità!

A proposito di DEAPS

DEAPS – Developing Educators’ Artistic Practice in Schools è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea nell’ambito della KA2 Strategic Partnership SCHOOL.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto.

Contatta Martina Romano: martina.romano@cesie.org.

CESIE