MedLit: Approcci educativi tra pari per donne migranti

domenica 20 Ottobre 2019

Home / Risorse / MedLit: Approcci educativi tra pari per donne migranti

MedLit: Approcci educativi tra pari per donne migranti

Manuale

Questo manuale presenta la metodologia di sensibilizzazione peer-to-peer sviluppata nell’ambito del progetto MEDLIT, cofinanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma Erasmus +, KA2 – Partenariato strategico nel campo dell’educazione degli adulti.

Il Manuale si propone di fornire, in modo semplice e chiaro, un insieme pratico di idee, tecniche e strumenti per motivare le donne migranti nella costruzione di competenze, promuovendo le competenze digitali e dei media. Al giorno d’oggi, l’inclusione sociale delle migranti deve essere migliorata attraverso strategie innovative che possono portare valore aggiunto alle strutture locali della società di accoglienza. La scelta di un’azione peer-to-peer nasce dalla consapevolezza che investire direttamente alcuni degli stakeholder nel ruolo di Ambasciatori della conoscenza, coinvolgendoli direttamente e rendendoli responsabili in questo senso, è il metodo più efficace per generare un impatto e una risposta reale all’interno della comunità.

Categorie

Topic

  • Capacity building;
  • Educazione non formale;
  • Integrazione sociale;
  • Metodologie;
  • Migrazione.

Target

Organizzazione che lavorano nel settore no-profit; professionisti; educatori; youth workers; volontari; donne migranti; istituzioni locali nel settore della migrazione.

Info & contatti

DG di riferimento

Erasmus + Key Action 2 Strategic Partnership in the field of Adult Education

Unità

DG di riferimento

Unità

SCORE – Buone pratiche dei progetti incentrati sull’inclusione delle donne immigrate e rifugiate attraverso lo sport

SCORE – Buone pratiche dei progetti incentrati sull’inclusione delle donne immigrate e rifugiate attraverso lo sport

Elenco di 15 buone pratiche per la partecipazione delle donne immigrate e rifugiate ad attività sportive già implementate in tutta Europa dai partner del progetto SCORE con l’obiettivo di evidenziare il ruolo chiave dello sport per le minoranze etniche e le comunità di immigrati nei paesi ospitanti, nonché per aumentare la consapevolezza sugli effetti positivi dell’attività fisica e promuovere l’uguaglianza di genere nello sport.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!