COMMUNITY LINKAGE – Improving gender-based violence service provision through the empowerment of migrant women as community-based mentors, trainers and agents of change

Home » Progetti » Diritti e Giustizia » COMMUNITY LINKAGE – Improving gender-based violence service provision through the empowerment of migrant women as community-based mentors, trainers and agents of change

Stabilire un collegamento efficace tra i servizi che si occupano di violenza di genere e le comunità di donne migranti per promuovere l’identificazione precoce, la prevenzione e il sostegno nel contesto post COVID-19, attraverso un approccio community-based.

Contesto

Le inadeguatezze del sistema di protezione dalla violenza di genere nel contesto dell’emergenza COVID-19 si sommano alle carenze precedenti. Nonostante i sforzi legali e politici contro la violenza di genere a livello europeo e negli Stati membri per rendere disponibili servizi di protezione e supporto a tutte le potenziali vittime, l’accesso completo ed effettivo delle donne migranti e rifugiate sopravvissute alla violenza sessuale di genere a servizi di supporto specializzati e adatti alle loro esigenze rimane una sfida. Le limitate segnalazioni e l’uso dei servizi di supporto da parte delle donne migranti sono dovute a diversi fattori, come le barriere strutturali legate alla situazione legale irregolare, la pressione culturale e ambientale, l’isolamento (a livello sociale e istituzionale), l’eccessiva burocrazia, la paura di ritorsioni, le differenze culturali o la limitata capacità di auto-identificarsi come vittime di violenza di genere. Per promuovere il necessario collegamento tra i servizi e le comunità di persone migranti, il progetto mira a identificare e coinvolgere un gruppo di donne migranti come leader e mentori della comunità, con il potenziale di mobilitare reti di supporto tra le donne, migliorare l’individuazione precoce e il supporto alle potenziali vittime nelle comunità di migranti, e formare i professionisti dei servizi di supporto per garantire che siano più adatti alle loro esigenze.

Obiettivi

  • Rafforzare le capacità delle donne migranti come leader di comunità nell’identificazione, prevenzione, supporto ed empowerment di altre donne sulle esperienze pregresse sul tema della violenza di genere.
  • Identificare punti di forza e miglioramento dei servizi di supporto a donne migranti a rischio, vittime e/o sopravvissute alla violenza di genere.
  • Migliorare la capacità dellз professionistз dei servizi relativi alla violenza di genere per l’individuazione e il sostegno di donne migranti.
  • Facilitare il coordinamento tra i servizi di supporto e le reti di comunità di donne migranti.

Attività

  • Programma di formazione contro la violenza di genere, con e per donne migranti.
  • Ricerca di azione partecipativa con donne migranti per identificare bisogni dentro i servizi di supporto e potenziali soluzioni.
  • Rafforzamento e sostenibilità di reti comunitarie di donne migranti.
  • Valutazione dei bisogni dei servizi di supporto relativi alla violenza di genere con un focus sugli effetti del covid-19.
  • Programma di formazione e sensibilizzazione dellз professionistз attuato da donne migranti che agiscono come leader di comunità.
  • Sviluppo e implementazione di Piani di Azione per favorire il coordinamento tra i servizi di supporto e le reti comunitarie di donne migranti.
  • Campagne di sensibilizzazione e advocacy contro la discriminazione delle donne migranti.

Risorse

  • Programma di formazione per donne migranti
  • Toolkit Community Linkage
  • Campagna di Sensibilizzazione audio-visiva

Impatto

  • Coinvolgere 60 donne migranti nella creazione di reti comunitarie che coinvolgano a loro volta 160 donne.
  • Formare 120 professionistз sull’approccio interculturale e la dimensione intersezionale della violenza di genere riguardo alle donne migranti.
  • 100 donne migranti vittime e/o o sopravvissute alla violenza di genere hanno beneficiato di azioni pilota relativi ai servizi di supporto.
  • Sviluppare un miglior coordinamento nell’implementazione di strategie innovative di supporto sia tra donne migranti vittime e/o sopravvissute alla violenza di genere sia tra professionistз dei servizi di supporto.
  • Sensibilizzare 15.000 persone attraverso la campagna.

Partner

Il progetto

COMMUNITY LINKAGE – Improving gender-based violence service provision through the empowerment of migrant women as community-based mentors, trainers and agents of change

Numero di progetto

101049734

Data di attuazione

01/05/2022 – 30/04/2024

Istituzione Finanziatrice

DG Justice – Programma CERV (2021-2027)

Categorie

Unità

Diritti e Giustizia

Info & contatti

E-mail

georgia.chondrou@cesie.org

    Segui il progetto in azione

      AmuNEET – Mobility against youth unemployment in Sicily

      AmuNEET – Mobility against youth unemployment in Sicily

      Sostenere i giovani NEET (Not in Employment, Education or Training) della Sicilia facilitando la loro transizione verso l’occupazione attraverso un’esperienza di apprendimento sul lavoro in un altro Paese dell’UE per integrarli nella società e nel mercato del lavoro.

      Co-Bio – Co-creating Biodiversity in Urban Areas

      Co-Bio – Co-creating Biodiversity in Urban Areas

      Con l’aumento della popolazione globale e lo sviluppo delle economie, aumentano le richieste sui sistemi di utilizzo del territorio. Ciò ha comportato un diffuso declino della biodiversità e l’80% degli habitat europei sono in pessime condizioni. Siamo di fronte ad una crisi per cui il recupero della biodiversità è estremamente importante per la natura e per il nostro benessere come esseri umani. Il progetto Co – Bio svilupperà competenze per ripristinare la biodiversità, gli ecosistemi e promuovere nuove pratiche rispettose del clima e della biodiversità.

      CESIE