Laboratori di Teatro-Forum su sostenibilità ambientale e integrazione con GreenInterculturality

mercoledì 13 Ottobre 2021

Home / Migrazione / Laboratori di Teatro-Forum su sostenibilità ambientale e integrazione con GreenInterculturality

Stai cercando un’occasione per conoscere tecniche espressive e teatrali e allo stesso tempo esplorare i temi della sostenibilità ambientale e del dialogo interculturale? Unisciti a noi per quattro giornate di laboratori sulle tecniche base del teatro forum e del teatro dell’oppresso organizzate nell’ambito del progetto GreenInterculturality.

Cosa è il Teatro dell’Oppresso?

Il Teatro dell’Oppresso è una metodologia teatrale messa a punto dal regista brasiliano Augusto Boal a partire dagli anni ’60, prima in Brasile e poi in Europa, basata sui principi dell’educazione popolare di Paulo Freire e sul suo famoso libro “La pedagogia degli oppressi”. Le finalità principali del Teatro dell’Oppresso sono far riscoprire la teatralità che è in ognuno di noi, vista come mezzo di conoscenza del reale e rendere gli spett-attori protagonisti dell’azione scenica, affinché lo siano anche nella vita. Particolarmente indicato per educatori, insegnanti, persone che operano nell’ambito della cooperazione internazionale e per tutti coloro che lavorano in ambiti ad alto tasso di “conflitti”.

I laboratori si svolgeranno in 4 incontri pomeridiani: 5-8-12-15 novembre dalle 15.00 alle 18.00, presso il Teatro Atlante in Via della Vetriera, 23 a Palermo.

Chi può partecipare ai laboratori?

  • Italiani e stranieri che voglio sperimentare tecniche espressive e teatrali;
  • Tutte le persone che nell’ambito del proprio lavoro e/o volontariato sono in contatto con persone con un background migratorio;
  • Tutte le persone che vogliono promuovere un mondo più inclusivo.

La partecipazione ai laboratori è gratuita, tuttavia i posti disponibili sono limitati.

L’iscrizione è obbligatoria. Per iscriverti, contattaci all’indirizzo e-mail giorgia.scuderi@cesie.org o compila il modulo al link: https://forms.gle/hUuzwDT74TidTAzNA.

Di cosa tratta il progetto Green Interculturality?

L’obiettivo del progetto è quello di promuovere l’inclusione delle persone migranti attraverso il dialogo interculturale e l’impegno ambientale.

Come?

  • Fornendo allз formatorз di adultз strumenti educativi per permettere loro di condurre laboratori di inclusione connessi alla coscienza ambientale e al dialogo interculturale.
  • Promuovendo l’inclusione dellз adultз migranti attraverso:
    • lo sviluppo di abilità linguistiche
    • lo sviluppo di una rete sociale (relazioni nel paese di accoglienza)
    • l’integrazione di un nuovo ambiente residenziale – la valorizzazione delle loro conoscenze ed esperienze

Sul progetto

GreenInterculturality – Promoting migrant inclusion through environmental awareness and eco-friendly strategies è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus+: Key Action 2, Strategic Partnership in the field of Adult education.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto.

Contatta Giorgia Scuderi: giorgia.scuderi@cesie.org.

CESIE