Sinergie interculturali nel campo dell’artigianato: i workshops di MyHandScraft a Palermo

martedì 1 Dicembre 2020

Home / Migrazione / Sinergie interculturali nel campo dell’artigianato: i workshops di MyHandScraft a Palermo

Dal 24 Settembre 2020, il CESIE ospita ogni giovedì un workshop che riunisce artigiani con diversi background culturali e facilita uno scambio interculturale ed un processo di apprendimento reciproco attraverso l’utilizzo di diverse tecniche artigianali. I workshop locali condotti finora, nonostante le difficoltà legate alle particolari circostanze che stiamo vivendo, sono stati un successo!

I partecipanti manifestano grande interesse per il lavoro creativo degli altri e un forte desiderio di imparare l’uno dall’altro da un punto di vista personale, culturale e professionale. Nel gruppo sono rappresentate otto nazionalità: Italia, Argentina, Cile, Burkina Faso, Nigeria, Afghanistan, Costa d’Avorio e Gambia. Questa varietà culturale permette di creare nuove opportunità di scambio di tecniche artigianali e materiali fra i partecipanti, promuovendo la contaminazione interculturale di saperi, tradizioni e pratiche artigianali: durante i workshop il ricamo viene combinato con la lavorazione del legno, l’oreficeria con la sartoria e l’uncinetto con il riciclo creativo.

I contenuti e le metodologie descritte nell’E-Educational Programme (EEP) sviluppato dal progetto MyHandScraft vengono applicati per facilitare i workshops locali, per rafforzare le competenze dei partecipanti migranti e locali. I tre pacchetti formativi che compongono l’EEP sono quindi divisi in sezioni teoriche e pratiche, ed utilizzano metodologie educative non formali,  volte a facilitare l’interazione e lo scambio tra i partecipanti, ed approcci proattivi al processo di apprendimento.

Nella prima parte dei workshop i partecipanti hanno lavorato sul miglioramento della propria consapevolezza interculturale attraverso attività di storytelling, group-building, e laboratori maieutici. L’approccio maieutico reciproco rappresenta una delle metodologie fondamentali nelle attività del CESIE, il cui lavoro è ispirato dal suo teorico: il sociologo, attivista ed educatore Danilo Dolci. La seconda parte dei workshops è dedicata alla creazione di oggetti artigianali ”fusion”, ovvero creazioni artigianali risultanti dalla cooperazione tra i partecipanti.

La seconda ondata del contagio da Covid-19 ha posto una serie di ostacoli all’attuazione dei workshop in presenza, richiedendo una revisione della metodologia collaborativa originariamente prevista per la creazione dei prodotti artigianali. Gli artigiani stanno dunque lavorando individualmente alle loro creazioni, ma vengono guidati in questo percorso dai facilitatori attraverso incontri settimanali online, che rappresentano un’occasione per scambiare spunti e input creativi. La terza parte del percorso, infine, mira ad incoraggiare lo spirito di iniziativa imprenditoriale dei partecipanti e lo sviluppo di competenze di imprenditoria sociale, utili per favorire una maggiore integrazione economica. I partecipanti sono al momento al lavoro sulla realizzazione dei loro portfolio creativi e sull’elaborazione di un piano di azione per sviluppare alcune idee imprenditoriali in gruppi.

I workshop locali di MyHandScraft, che andranno avanti fino alla metà di Dicembre, permetteranno anche di condurre una serie di interviste con i partecipanti e di produrre alcuni tutorial sul processo creativo che conduce alla realizzazione delle creazioni artigianali. Il materiale video raccolto durante i workshops sarà poi utilizzato per sviluppare un altro prodotto del progetto, una guida digitale per artigiani, che sarà fondamentale per raccontare la storia di questa nuova comunità interculturale di artigiani e che rappresenterà una fonte di ispirazione per altre esperienze.

A proposito di MyHandscraft

MyHandScraft – Migrants Hands and Skills to Create a Future Track è un progetto finanziato dal programma Erasmus+ Azione Chiave 2 – Partenariati Strategici nel settore dell’educazione degli adulti, e coinvolge 5 partner in diversi paesi:

Vuoi saperne di più sul progetto MyHandScraft?

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!