L’Antologia ORIENT: tutto quello da sapere sull’orienteering per l’inclusione sociale

martedì 25 Gennaio 2022

Home / Giovani / L’Antologia ORIENT: tutto quello da sapere sull’orienteering per l’inclusione sociale

L’orienteering non è soltanto corsa ma una vera e propria ‘ginnastica mentale’, che richiede concentrazione, un’attenta lettura della cartina topografica e la capacità di orientarsi in mezzo alla natura o tra le strade di città per raggiungere dei punti di controllo, in gergo ‘lanterne’.

L’orienteering ha anche un grosso potenziale in termini di inclusione sociale. Gioco di squadra, scoperta del territorio, partecipazione: sono questi gli ingredienti di una inedita ‘caccia al tesoro’ pensata per sostenere l’inclusione dei giovani più svantaggiati.

Per promuovere questo approccio, il team di ORIENT ha elaborato un’antologia che racchiude buone pratiche, strumenti e metodologie legati all’orienteering per l’inclusione sociale. L’Antologia ORIENT è stata sviluppata attraverso una ricerca sul campo che ha coinvolto allenatori sportivi, operatori di organizzazioni della società civile e giovani da diverse parti d’Europa. L’Antologia ambisce ad essere una fonte di ispirazione per lo sviluppo di nuove iniziative legate all’orienteering, in primis il Curriculum ORIENT, che servirà ad allenatori e allenatrici come punto di partenza per coinvolgere i più giovani in attività di orienteering, e così facendo promuovere la loro inclusione sociale.

Sei un allenatore o fai parte di un’associazione giovanile?

Partecipa alla formazione ORIENT, potrai apprendere tecniche e strumenti per realizzare attività di orienteering e costruire il tuo hub dell’orienteering! Contatta Filippo Corbelli per maggiori informazioni sul training: filippo.corbelli@cesie.org.

A proposito di ORIENT

ORIENT – Young explorers re-discover local communities through orienteering è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus + SPORT, Collaborative Partnerships.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto, visita il sito web orientproject.eu e seguici su Facebook.

Contatta Cloé Saint-Nom: cloe.saintnom@cesie.org.

CESIE