Matrix: un’alternativa alla disoccupazione giovanile in Europa

lunedì 12 Dicembre 2022

Home / Giovani / Matrix: un’alternativa alla disoccupazione giovanile in Europa

Nell’attuale contesto europeo emerge la difficoltà di molti giovani nel vivere una vita indipendente e al di fuori delle mura domestiche, problematica trasversale a molti e molte della generazione che si trova nel limbo della non formazione, non lavoro e che non percepisce reddito. C’è una questione che riguarda la possibilità di immaginare un futuro concreto: come possiamo gettare le basi per un miglioramento delle condizioni lavorative delle giovani generazioni?

La risposta a questa domanda è sicuramente diversa per ognuno di noi, ma ha contribuito alla nostra collaborazione con 5 altre organizzazioni per iniziare un nuovo progetto chiamato Matrix.

Risulta chiaro a molti che la percezione della condizione lavorativa in Europa molto spesso è associata a sentimenti quali frustrazione o paura. Molti giovani non riescono a inserirsi in un percorso lavorativo o formativo concreto a causa della mancata conoscenza del mercato del lavoro o l’assenza di strumenti utili al riguardo.

Le città coinvolte nel progetto presentano tutte livelli di disoccupazione giovanile significativi. Il processo di crisi economica ha segnato profondamente questi spazi urbani, alimentando le percentuali di emigrazione giovanile. Molti e molte giovani hanno avuto solo esperienze demoralizzanti e negative, e non hanno potuto sfruttare opportunità di sviluppo personale, o avere livelli di reddito sufficienti a condurre una vita indipendente.

Quello che vogliamo fare con Matrix durante i prossimi 24 mesi è cercare di offrire una prospettiva concreta alle giovani generazioni. Lo faremo in 6 città: Atene (Grecia), Palermo (Italia), Lisbona (Portogallo), Azzorre (Portogallo), Brasov (Romania), Nicosia (Cipro).

Per prima cosa condurremo una ricerca qualitativa e quantitativa per elaborare un’analisi in profondità delle figure maggiormente richieste dal mondo del lavoro, sottoponendo un questionario ad aziende, piccole e medie imprese e istituti professionali. I risultati della ricerca saranno utilizzati per creare una matrice di conoscenza che sarà poi sviluppata dagli insegnanti degli istituti professionali. Infine, con i partner del progetto svilupperemo un set di corsi di formazione per mettere in connessione i giovani e le giovani con il mondo del lavoro.

Matrix ha pensato anche agli insegnanti degli istituti professionali: questi, infatti, potranno apprendere metodologie di insegnamento innovative, utili per trasmettere ai giovani competenze imprenditoriali. Attraverso la Guida per Insegnanti potranno conoscere metodologie di mentoring e attività di apprendimento innovative e in questo modo contribuire al miglioramento qualitativo delle capacità del personale educativo dell’IFP. Inoltre, il progetto ha previsto un corso di formazione per insegnanti, tramite cui mettere in pratica le nozioni apprese con la Guida per insegnanti.

A proposito di MATRIX

Matrix – Strategic mapping of Youth Unemployment è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus+ – KA220-VET Cooperation partnerships in vocational education and training. MATRIX affronta il tema della disoccupazione giovanile e migliora le capacità occupazionali per i giovani in ciascun paese partner e nell’Unione Europea. Il progetto realizza una mappatura dei bisogni del mercato del lavoro e un programma educativo per l’occupabilità e la creazione di competenze imprenditoriali per i giovani e le giovani in cerca di lavoro.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto.

Contatta Enrico Casacchia: enrico.casacchia@cesie.org

CESIE