ID-Pro: Protocolli per l’inclusione e la diversità

lunedì 23 Agosto 2021

Home / Giovani / ID-Pro: Protocolli per l’inclusione e la diversità

Il progetto ID-Pro Protocolli per l’inclusione e la diversità nasce dalla necessità di stabilire protocolli chiari e di favorire lo scambio di buone pratiche nella lotta al bullismo, alle discriminazioni, e ad ogni forma di violenza nell’ambito dei giovani e della mobilità giovanile. L’intento del progetto è infatti quello di stabilire delle misure standard di prevenzione tra gli attori coinvolti in progetti di mobilità e nell’ambito di Erasmus+.

La mancanza di protocolli standard e codificati rende difficile il lavoro degli operatori e del personale educativo coinvolti in progetti di mobilità, nei confronti di possibili casi di discriminazioni di genere o razziali, sessismo, violenze fisiche e psicologiche, che potrebbero produrre anche gravi casi di esclusione sociale.

ID-Pro, attraverso l’istituzione di specifici protocolli di prevenzione, azione, mediazione e/o conciliazione vuole fornire degli strumenti utili a tutti i soggetti, istituzionali e non, impegnati nella mobilità giovanile. Questi strumenti convergeranno all’interno di un handbook, che verrà elaborato e pubblicato dai partner di progetto dopo un percorso di scambio e confronto, che coinvolgerà anche alcuni dei beneficiari finali nella sua fase di stesura. La pubblicazione finale non sarà rivolta esclusivamente alle organizzazioni e ai lavoratori impegnati nei progetti di mobilità internazionale, ma anche alle istituzioni europee. Al tempo stesso il progetto vuole accrescere la possibilità di partecipazione di quelle fasce sociali che normalmente hanno difficoltà di accesso o sono escluse dalle candidature per i progetti di mobilità internazionale.

Gli obiettivi del progetto sono:

  • Migliorare la qualità dei progetti di mobilità internazionale, e assicurare una maggiore inclusione e partecipazione alle opportunità educative;
  • Ideare misure standard da condividere con i volontari, gli educatori, i lavoratori, le organizzazioni e le istituzioni europee impegnate nell’ambito della mobilità giovanile europea;
  • Aumentare la qualità dei progetti di mobilità giovanile attraverso azioni inclusive, e per il maggior accesso alle opportunità educative all’estero dei giovani con minori possibilità.

Partner

A proposito di ID-Pro

ID-Pro Protocolli per l’inclusione e la diversità è un progetto cofinanziato dal programma EACEA Erasmus+, Azione Chiave 2, Partenariati Strategici nel settore della Gioventù, Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche.

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto.

Contatta Mario Badagliacca: mario.badagliacca@cesie.org

È finalmente uscita la nuova guida al programma Erasmus+ 2022!

È finalmente uscita la nuova guida al programma Erasmus+ 2022!

Il prossimo anno il programma Erasmus+ avrà un budget di quasi 3,9 miliardi di euro in più, per fornire opportunità legate a studio all’estero, tirocini, apprendistati, scambi di personale e progetti di cooperazione transfrontaliera in vari settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

Affrontando la questione “di genere”

Affrontando la questione “di genere”

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2021, il CESIE vuole ribadire il suo impegno nella prevenzione e ripercorrere le attività svolte nel corso degli ultimi anni per educare all’uguaglianza di genere e combattere la violenza prima che si verifichi.

CESIE