Work4Psy – Partecipa al sondaggio online e facci sapere quali sono i tuoi bisogni formativi

lunedì 10 Maggio 2021

Home / Adulti / Work4Psy – Partecipa al sondaggio online e facci sapere quali sono i tuoi bisogni formativi

Come supportare i giovani con disturbi mentali nell’accedere all’istruzione, alla formazione professionale e al lavoro? Di cosa hanno bisogno i giovani con disturbi mentali, i loro caregivers, ma anche i professionisti della salute mentale che li assistono e i consulenti di orientamento con cui si interfacciano per permettere una migliore integrazione nei percorsi educativi e nel mondo del lavoro?

Per comprendere meglio le diverse esigenze, si è avviata la terza fase del progetto Work4Psy, che prevede una ricerca tramite Questionari sui bisogni formativi; sono disponibili 4 questionari rivolti a:

La ricerca servirà per elaborare un Curriculum di formazione per l’inclusione educativa e lavorativa che risponda agli effettivi bisogni di tutte le categorie coinvolte.

Il progetto Work4Psy – An innovative model for career counselling services to Mental Health NEETs intende farlo tramite la creazione di strumenti innovativi e specifici per la consulenza e l’orientamento educativo e professionale, sostenendo così il lavoro dei professionisti della salute mentale, dei consulenti di orientamento professionale e degli assistenti informali (caregivers o prestatori volontari di cura).

L’obiettivo di Work4Psy è quella di avviare non solo percorsi di sviluppo personale per le persone con disturbi mentali ma anche un processo di cambiamento collettivo, delle professioni e delle relazioni che ruotano attorno l’individuo per affrontare congiuntamente le difficoltà di vivere in una società che impone uno standard abilista di normalità, rendendo invisibili e isolati coloro che non corrispondono a tale standard.

Nelle prime fasi del progetto, è stato realizzato e pubblicato un Report sull’integrazione educativa e lavorativa delle persone con disturbi mentali in Italia, Germania, Grecia e Polonia, sul ruolo dei caregivers, dei professionisti della salute mentale e dell’orientamento scolastico e professionale.

Al Report è seguita una ricerca tramite Focus Group su 4 temi principali:

  • Importanza del lavoro per le persone affette da disturbi mentali,
  • Servizi esistenti di sostegno all’inserimento nel mondo della formazione e del lavoro,
  • Difficoltà riscontrate,
  • Assistenza necessaria.

I Focus Group hanno rivelato che sebbene il lavoro sia percepito come una via per l’autosviluppo, l’indipendenza e il recupero, alle persone con disturbi mentali spesso non viene offerto supporto adeguato: i servizi di orientamento professionali sono per lo più sconosciuti e poco adattati ai bisogni delle persone con disturbi mentali; inoltre i vari servizi di supporto alla persona non dialogano tra loro, frustrando l’utente e rendendolo dipendente dal supporto di altri. Si aggiunge inoltre il problema dello stigma sociale, che alimenta pregiudizi sulle capacità e l’affidabilità del lavoratore con disturbi mentali, sia da parte dei datori di lavoro che dei colleghi, rendendo il mercato del lavoro molto più chiuso. Quale “cura” è dunque possibile se all’individuo viene impedito di essere autonomo, integrarsi e svolgere una funzione lavorativa?

Tutte le risorse e gli strumenti saranno disponibili gratuitamente sul sito www.work4psy.eu.

Per ulteriori informazioni sul progetto, contatta Alessia Valenti, alessia.valenti@cesie.org.

A proposito di Work4Psy

Work4Psy – An innovative model for career counselling services to Mental Health NEETs è cofinanziato dal programma Erasmus+ – Azione Chiave 2 – Partenariati Strategici nell’ambito Istruzione e formazione professionale (VET).

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto e consulta il sito web.

Contatta Alessia Valenti: alessia.valenti@cesie.org.

CHIMES: Per ricominciare dai giovani attraverso l’arte

CHIMES: Per ricominciare dai giovani attraverso l’arte

I partner del progetto CHIMES si sono riuniti per inaugurare l’inizio di un nuovo percorso orientato allo sviluppo di competenze trasversali e tecniche dedicato ai giovani che affrontano problemi di esclusione sociale e/o di natura economica e con background migratorio.

CESIE