RestART – Affrontare la trasformazione digitale nel settore culturale e creativo attraverso la preparazione, la resilienza e le capacità digitali

mercoledì 27 Aprile 2022

Home / Adulti / RestART – Affrontare la trasformazione digitale nel settore culturale e creativo attraverso la preparazione, la resilienza e le capacità digitali

Il settore culturale e creativo (SCC) svolge un ruolo chiave nell’economia europea, in termini di occupazione, innovazione e impatto sociale sull’intera società. Tuttavia, le politiche applicate durante la pandemia di COVID-19 a sostegno del settore gravemente colpito si sono rivelate miopi e incapaci di promuovere l’adozione di modelli di business moderni e orientati al digitale (OCSE, Culture shock: COVID-19 and CCS). La pandemia ha accelerato il processo di trasformazione digitale, ma nell’UE esiste ancora un ampio divario di competenze: nel 2019, il 90% dei posti di lavoro richiedeva competenze digitali ma il 43% degli europei mancava di competenze di base (CE, 2019). Per gli attori del settore privi delle competenze necessarie per passare alla modalità digitale, le restrizioni hanno significato entrate instabili e prospettive future incerte.

In linea con le priorità dell’agenda europea delle competenze, il nuovo progetto Erasmus+, RestART, migliorerà la preparazione digitale, la resilienza e l’adattabilità ai cambiamenti degli attori del settore culturale e creativo. Tuttavia, l’efficiente riqualificazione degli attori del settore dipende dalla capacità dei fornitori di istruzione e formazione professionale (IFP) di fornire strategie di risposta efficaci. La pandemia ha ostacolato l’erogazione dei programmi di formazione professionale, rivelando una scarsa capacità di utilizzare gli strumenti digitali, motivare gli studenti, garantire la continuità dell’apprendimento e pari opportunità per tutti, aumentando il rischio di abbandono scolastico (ILO, 2020).

Conformemente alle richieste del piano d’azione per l’istruzione digitale, il progetto RestART migliorerà le competenze digitali dei fornitori di IFP per un’efficace progettazione ed erogazione della formazione, nonché valutazione e convalida delle competenze, sviluppando materiali e indicazioni su come aumentare le competenze digitali degli studenti del settore culturale e creativo.

Il progetto sosterrà la transizione digitale e la resilienza degli attori del SCC migliorando la capacità dei fornitori di IFP nelle discipline creative di adattare la loro offerta formative alle esigenze attuali e future del mercato del lavoro, dell’economia e della società.

Sei partner provenienti da Italia (CESIE), Finlandia (HBC), Portogallo (Lusòfona University), Grecia (EUROTraining), Austria (die Berater) e Spagna (INCOMA), si sono già incontrati online al Kick-Off Meeting del progetto il 12 Aprile 2022 e collaboreranno insieme nei prossimi 2 anni per raggiungere i seguenti obiettivi RestART:

  • creare un quadro trasferibile basato su ECVET per sostenere i fornitori di IFP nella progettazione di offerte di formazione innovative e flessibili per il settore creativo culturale;
  • rafforzare le competenze digitali e trasversali chiave degli studenti dell’IFP nel settore culturale e creativo;
  • fornire ai fornitori di IFP orientati al SCC strumenti e linee guida su come utilizzare le tecnologie digitali nella formazione, nella valutazione delle competenze e nella loro convalida;
  • facilitare la capacità dei fornitori di IFP orientati al SCC di rispondere alle sfide del 21° secolo, diventando più aperti, inclusivi, attenti all’ambiente e in grado di fornire offerte di formazione che soddisfino le reali esigenze del mercato del lavoro;
  • potenziare gli approcci del progetto RestART, incoraggiando i responsabili politici e le altre parti interessate a sostenere la trasformazione dell’IFP europea orientata al SCC verso la digitalizzazione, l’inclusività e la sostenibilità.

Per raggiungere questi obiettivi, i partner svilupperanno i seguenti risultati:

  • RestART Framework: rimodellare le frontiere dell’IFP nel SCC.
  • MOOC-ART: un viaggio digitale per il SCC.
  • Kit RestART per la formazione professionale di successo nel SCC.
  • Galleria digitale RestART per l’upscaling dell’innovazione VET nel SCC.

Attraverso i suoi prodotti, il progetto mira a rivolgersi agli attori del settore culturale e creativo, che necessitano di migliorare le proprie competenze professionali digitali e trasversali, e ai fornitori di IFP orientati al settore che non sono sicuri e sufficientemente qualificati nell’uso delle tecnologie digitali nella formazione e desiderano acquisire le competenze necessarie per adattarsi alle nuove tendenze.

Il CESIE coordinerà il progetto RestART, guiderà lo sviluppo del MOOC-ART e organizzerà un evento a Palermo per sostenere l’innovazione complessiva dell’IFP orientata al settore culturale e creativo nell’UE verso la digitalizzazione, l’inclusività e la sostenibilità, confermando e rafforzando il ruolo chiave dell’IFP in Europa, nella società ed economia.

Se vuoi saperne di più su RestART, scrivi a Simona Palumbo: simona.palumbo@cesie.org.

Sul progetto

RestART è cofinanziato dal programma Erasmus+, Azione chiave 2 VET – Partnership di cooperazione nell’istruzione e formazione professionale.

Partner

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto di RestART.

Contatta Simona Palumbo: simona.palumbo@cesie.org.

CESIE