Come migliorare l’ambiente in cui viviamo? La risposta è nel coaching di comunità

lunedì 25 Febbraio 2019

Home / Adulti / Come migliorare l’ambiente in cui viviamo? La risposta è nel coaching di comunità

Come migliorare l’ambiente in cui viviamo? La risposta è nel coaching di comunità

Come promuovere il progresso nelle comunità europee fragili? Come superare le attuali sfide demografiche, economiche e sociali?

INTERFACE nasce dalla necessità di colmare il divario esistente tra i membri (o le associazioni) delle comunità più disposte e intraprendenti, e il raggiungimento di risultati in grado di migliorare la vita della comunità stessa e il suo sviluppo.

Il progetto mira a fornire opportunità di apprendimento di alta qualità, compresi i servizi di coaching per i membri di comunità selezionate che affrontano quotidianamente le sfide demografiche, economiche e sociali che si sono protratte negli ultimi anni. L'idea principale è quella di stimolare e attivare le risorse della comunità, avviando un processo di base accompagnato da allenatori e formatori che permettono ai membri della comunità di trovare soluzioni innovative e imprenditoriali per il miglioramento innovativo del loro ambiente di vita.

Nella prima fase del progetto sono state identificate comunità fragili nei sei paesi partner Islanda, Grecia, Bulgaria, Irlanda e Italia. Per Palermo le comunità target, in cui saranno realizzate le attività, sono Ballarò, Vucciria, Kalsa, Brancaccio, Borgo Vecchio, Zisa e ZEN.

Sulla base della Competence Gap Analysis, in cui sono stati identificati i bisogni e i gap di competenza delle comunità prescelte, è stato sviluppato un curriculum, al fine di formare i coach comunitari sui bisogni reali delle loro comunità, tra cui lo sviluppo di idee progettuali, l'identificazione di opportunità di finanziamento e la richiesta di sovvenzioni.

L'evento di presentazione di INTERFACE, tenutosi a febbraio a Palermo presso la cooperativa Moltivolti, con sede a Ballarò, si è focalizzato sull'introduzione del progetto e delle sue attività ai membri della comunità e ai coach, nonché su una breve presentazione del curriculum elaborato, che sarà sperimentato in una formazione all'inizio di aprile. Parte della formazione pilota sarà l'organizzazione di workshop con altri membri della comunità e rappresentanti delle autorità locali.

I risultati del piloting, il curriculum della formazione e tutti gli altri materiali del progetto saranno disponibili presso la piattaforma interattiva INTERFACE, che rappresenta anche una grande opportunità per i coach di comunità di diversi paesi europei per entrare in contatto e scambiare buone pratiche, idee ed esperienze.

Sul progetto

INTERFACE è cofinanziato dal programma Erasmus+ KA2, Partenariati Strategici – Istruzione Adulti, e mira a sostenere la rinascita delle comunità fragili in Europa.

Partner

Il partenariato  del progetto INTERFACE si compone di 6 organizzazioni:

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto.

Contatta Emiliano Mungiovino, emiliano.mungiovino@cesie.org.

CESIE