Alessandro, potresti raccontare la tua esperienza con il programma Erasmus per giovani imprenditori?

Mi chiamo Alessandro, italiano, classe ‘86. Amo leggere e raccogliere le sfide che mi portano ad una crescita professionale e personale. Tra le mille idee che spesso passano nella mia testa una si è presentata con l’etichetta “Sono quella giusta”.

Quindi la mia voglia di fare mi ha fatto subito iniziare. Nella mia preparazione però mancava molto la parola imprenditoria. Inoltre, spesso mi confrontavo con realtà con un modello poco internazionale ed Europeo.

Amo il mondo di internet e quindi ho iniziato lì un primo confronto che mi aiutasse a concretizzare l’idea che avevo in mente. Tra tutte le possibilità di imprenditoria ne ho trovata una sola che mi ha immerso in quello che io reputo un’esperienza nel mondo reale: Erasmus for young entrepreneurs.

Su internet si trovano migliaia di mentor, migliaia di siti da leggere ti propongono corsi ma nessuno ti offre la possibilità di essere imprenditore e di confrontarti con la realtà imprenditoriale. Qualsiasi preoccupazione si è trasformata in sicurezza già nei primi incontri con il CESIE di Palermo, ma quando ho avuto la possibilità di mettermi in contatto con gli imprenditori che fanno parte della rete EYE mi sono sentito subito in un mondo che definisco innovativo e con tanta voglia di crescere.

Non ho scelto uno stato, non ho valutato bilanci e fatturati, ho visto Corkscrew e ho subito pensato che era quello che mi serviva per colmare le mie difficoltà per internazionalizzare e lanciare un’idea. Corkscrew si trova ad Exeter, una città del Devon nel Regno Unito ed è una scuola di Startup.

Ogni giorno di più Exeter mi ha stupito per il modo di fare imprenditoria, semplice ma efficace networking tra le aziende. Ogni mese con l’imprenditore ospitante Neil Finnie (Founder di Corkscrew) partecipavamo a diversi meetup.

Nell’azienda ho avuto modo di conoscere tantissimi studenti che con tutte le forze e senza preoccupazioni avevano idee imprenditoriali pronte ad essere lanciate sul mercato. Confrontarmi con loro è stato davvero importante.

Di quali attività di sei occupato presso Corkscrew?

Modelli di business, Business Plan, Piani di marketing ma soprattutto valutazioni. In quattro mesi di scambio ho avuto modo di approfondire questi concetti e lavorare statisticamente per ottimizzare la buona partenza di un progetto.

Con l’imprenditore ospitante Neil abbiamo lavorato molto su come acquisire clienti locali o online a livello internazionale, analizzare Il modello di business in base ai mercati, e valutare gli investimenti in un piano di marketing per raggiungere più clienti con il minimo investimento.

Quali vantaggi hai tratto da questa esperienza?

Lo spazio di co-working oltre ad essere pieno di aziende giovani, era pieno di innovazione e persone che amano collaborare e confrontarsi. L’esperienza Erasmus ha permesso di approfondire le mie skills per l’internazionalizzazione di un’impresa ma, soprattutto, sulla necessita di operare e sentirsi in Europa con la propria azienda e non soffermarsi solo alle realtà locali. Questo era il mio blocco iniziale ampiamente superato grazie a questo programma.

Come sintetizzeresti la tua esperienza in poche parole?

Una scuola di startup in uno spazio di coworking in Regno Unito. Ho già detto tutto.

Questa è stata la mia esperienza presso Corkscrew: sviluppare competenze, scambiarsi idee, studiare nuovi mercati, promuoversi con facilità ed efficacia. Le conversazioni, le discussioni con il mio HE e tutto il suo team, le possibilità di networking sono state le ragioni per cui sono riuscito a migliorare la mia mentalità imprenditoriale.

L’esperienza in Corkscrew è stata la migliore esperienza imprenditoriale che abbia mai realizzato.

Grazie Corkscrew, grazie Erasmus per giovani imprenditori e grazie Europa!

Posso dire che l’EYE soddisfa il vero bisogno delle aziende: la collaborazione e il desiderio comune di crescita.

 

Se anche tu ti senti ispirato dalla storia di Alessandro, hai la tua idea aziendale, vorresti aprirti a nuovi orizzonti, allargare il tuo network e crescere dal punto di vista personale e professionale, allora Erasmus per giovani imprenditori fa al caso tuo.

Erasmus per Giovani Imprenditori è un programma di scambio transfrontaliero che offre ai nuovi o aspiranti imprenditori la possibilità di imparare da un imprenditore con esperienza a gestire una piccola impesa in un altro Paese partecipante al Programma.

Il CESIE è coinvolto nel programma Erasmus per Giovani Imprenditori attraverso il progetto StartUp – Start run and grow your business, con l’obiettivo di supportare giovani imprenditori e con esperienza durante il loro percorso imprenditoriale.

Per ulteriori informazioni sul programma, visita il sito erasmus-entrepreneurs.eu o contatta entrepreneurs@cesie.org.