SciLit aiuta a scoprire i segreti dell’educazione scientifica

22 giugno 2018 | Notizie, Scuola

Abbiamo chiesto ai bambini se sanno di cosa è fatto il mondo, cosa sono le molecole, gli atomi e qual è la struttura dell’acqua. Abbiamo esaminato le forze di adesione e coesione e l’elettricità.
Abbiamo osservato la curiosità dei bambini, l’interesse dei genitori, degli insegnanti e degli educatori scientifici e ci siamo confrontati sul perché è importante promuovere l’educazione scientifica fin dall’infanzia e quali metodologie possono essere applicate da insegnanti e educatori nel loro lavoro quotidiano.

Il 15 giugno 2018 si è tenuto Giochiamo con la scienza, evento organizzato nell’ambito del progetto SciLit presso il Centro Internazionale delle Culture Ubuntu che ha riunito bambini di diverse nazionalità e i loro genitori, educatori, insegnanti e studenti e ha permesso loro di scoprire i segreti dell’educazione scientifica e ciò che non possiamo vedere con i nostri occhi.

SciLit è nella sua fase finale. I partner si sono riuniti a Gijon, in Spagna, l’8 giugno 2018 per l’ultimo incontro del progetto per riflettere sulle scoperte e sui risultati ottenuti durante i 2 anni del progetto.

Abbiamo scoperto l’educazione scientifica, abbiamo appreso la necessità di stimolare l’interesse scientifico dei bambini fin da piccoli, della situazione in tutta Europa nella preparazione di insegnanti e educatori per insegnare la scienza nelle scuole, e non solo. Tutti noi, partner del progetto, siamo stati formati dal coordinatore del progetto su come usare metodi innovativi per insegnare la scienza considerando i bisogni e gli sviluppi di ogni bambino. I partner di progetto dalla Lituania, Estonia, Polonia e Spagna hanno adattato e provato nuove metodologie presso i propri asili e scuole.
Tutte queste scoperte, modelli e metodi sono stati raccolti e presentati nei prodotti finali del progetto SciLit, in particolare:

  • Alfabetizzazione scientifica a scuola: una proposta di una nuova metodologia – Una guida per politici, scienziati, professionisti nel settore della formazione, e autorità nazionali, regionali e locali coinvolte nell’educazione scientifica.
  • Alfabetizzazione scientifica a scuola. Un’inchiesta su di cosa è fatto il mondo? – Materiale didattico per l’insegnamento delle scienze naturali.
  • Alfabetizzazione scientifica a scuola. Un’inchiesta sull’archeologia in classe – Materiale didattico per l’insegnamento delle scienze sociali e umane che avvicina l’archeologia agli studenti.

Siamo convinti che l’insegnamento delle scienze sia una solida base per lo sviluppo generale del bambino.

Le nostre azioni per incentivare l’educazione scientifica non si concluderanno con la fine del progetto, ma continueranno con gli strumenti presto disponibili sulla nostra Libreria Digitale utili per conoscere:

  • l’importanza dell’educazione scientifica fin dai primi anni di istruzione;
  • metodi innovativi e facili per aiutare i bambini a giocare con la scienza e stimolare il loro interesse;
  • sostenere la crescita felice e lo sviluppo equo di tutti i bambini!

Sul progetto

SciLit – L’alfabetizzazione scientifica nella scuola: migliorare le strategie ed integrare nuove pratiche di insegnamento delle scienze nei primi anni di vita è un progetto cofinanziato dal Programma Erasmus+, Azione Chiave 2 – partenariati strategici nel settore dell’istruzione scolastica – con l’obiettivo di migliorare l’alfabetizzazione scientifica nelle fasi iniziali di apprendimento, e a sviluppare gli strumenti necessari a facilitare l’insegnamento delle scienze.

Partner

Il progetto è gestito da otto diverse organizzazioni partner:

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto.

Contatta Ruta Grigaliunaite, ruta.grigaliunaite@cesie.org.