ABC: Strategie antibullismo per una scuola più inclusiva e sicura

4 ottobre 2018 | Notizie, Scuola

Il 18% degli alunni europei dichiara essere stato vittima di bullismo (dati dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo EconomicoOCSE).

Le indagini promosse dall’OCSE nell’ambito dell’istruzione degli adolescentiprogramma “PISA” – rivelano come questi siano spesso vittime di bullismo, dove per bullismo non si intendono semplicemente gli atti di aggressione fisica. Gli episodi di bullismo possono infatti riguardare attacchi di natura fisica e/o verbale, tra cui la derisione (11% dei casi), che provocano l’esclusione del minore dal gruppo dei pari (7% dei casi) e il conseguente isolamento.

L’eterogeneità delle classi e la diversità sociale ivi rappresentata (alunni migranti, alunni disabili, alunni LGBT…) sfociano spesso in atti di bullismo difficilmente contrastabili.

Sin dal 2014 facciamo parte dell’EAN – European Anti-bullying Network , una rete europea di organizzazioni il cui fine è sviluppare una strategia comune per combattere il bullismo nelle scuole, aumentando così il livello di sicurezza reale e percepito nelle classi.

In linea con lo scopo della rete EAN, dal 24 al 28 Settembre 2018, si è tenuta la prima formazione del progetto ABC – Anti-Bullying Certification. Durante le cinque giornate, 60 tra studenti e insegnanti provenienti da 5 paesi europei si sono incontrati per discutere di bullismo e sviluppare una metodologia comune di contrasto al fenomeno. In particolare, per la città di Palermo sono stati coinvolti 10 allievi delle scuole Istituto Tecnico Industriale Vittorio Emanuele III, Educandato Statale Maria Adelaide, Liceo scientifico statale Benedetto Croce, per le quali ringraziamo la presenza attiva degli insegnanti nonché la messa a disposizione degli spazi scolastici.

Il percorso formativo iniziato a Palermo prevede altri due incontri a Liverpool e Bruxelles. Al termine del ciclo di formazione, i docenti e gli studenti coinvolti riceveranno la certificazione antibullismo ABC come sinonimo di competenze e buone pratiche nel contrastare tale fenomeno.

 

Linee strategiche per una politica scolastica di qualità

Recenti ricerche dimostrano come ci sia una differenza tra le varie scuole nel trattare tematiche quali sicurezza, esclusione e violenza. Spesso infatti vengono messi in atto interventi didattici punitivi nei confronti del bullo e a protezione della vittima.

Politiche scolastiche efficaci dovrebbero tuttavia tenere conto del contesto socioculturale in cui certi forme di prevaricazione ed esclusione sono piuttosto diffuse e reagire in tal senso.

La formazione ABC di Palermo ha rappresentato dunque un importante momento di scambio tra alunni e docenti, i quali hanno avuto la possibilità di partecipare a laboratori e di confrontarsi su tematiche come:

  • bullismo e cyberbullismo,
  • sicurezza nelle classi e gestione dei conflitti,
  • leadership e politiche scolastiche,
  • rapporto scuola-famiglia,
  • interculturalità e shock culturale.

La stretta collaborazione tra le scuole europee del progetto ABC permetterà dunque l’elaborazione finale di un toolkit di metodi e buone pratiche scolastiche nella lotta al bullismo. Forte del label di qualità che gli sarà attribuito, ogni scuola dovrà dunque rivedere la propria politica interna, ponendosi la seguente questione: quali sono gli standard di sicurezza nella mia scuola? Sono essi efficienti o necessitano di essere rivisti?

Sul progetto

ABC Anti-Bullying Certification è cofinanziato dal programma Erasmus+: Azione chiave 2, Partenariati Strategici.

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto di ABC.

Contatta Laura La Scala, laura.lascala@cesie.org.