In&Out – Boosting disadvantaged youth and migrant integration through cultural and volunteering activities

In&Out – Boosting disadvantaged youth and migrant integration through cultural and volunteering activities

In&Out – Boosting disadvantaged youth and migrant integration through cultural and volunteering activities

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Incentivare il volontariato come strumento effettivo per la integrazione dei giovani provenienti da contesti svantaggiati e dei giovani migranti in Europa.
  • Condividere le buone prassi e rafforzare la cooperazione fra gli operatori giovanili Europei e dei Caraibi.
  • Promuovere la cittadinanza attiva e la partecipazione dei giovani migranti, prevenendo l’esclusione sociale e la radicalizzazione e i possibili comportamenti violenti.
  • Fornire agli operatori giovanili strumenti e metodologie per rafforzare il loro sostegno a giovani provenienti da contesti svantaggiati con minore opportunità e dei giovani migranti in Europa.

  • Realizzazione di una formazione internazionale per professionisti con contributi teorici ed empirici sul tema della migrazione e dell’accompagnamento dei giovani migranti attraverso l’impegno volontario e le attività culturali.
  • Coinvolgimento dei giovani migranti e dei giovani provenienti da contesti svantaggiati attraverso laboratori di narrazione, danza e arte per migliorare la partecipazione e l’integrazione e combattere i pregiudizi promuovendo il rispetto dei diritti umani.

  • Open Educational Resource (OER) per gli operatori giovanili come strumento per scambiare idee, metodologie e approcci nel lavoro di accompagnamento dei giovani migranti.
  • Moduli di e-learning per sostenere l’apprendimento degli operatori giovanili nell’integrazione dei giovani migranti attraverso il volontariato e le attività culturali.
  • Toolkits di narrazione, danza e arte per supportare gli operatori giovaniuli nell’ acquisizione di competenze per l’inclusione dei giovani migranti attraverso dei workshops sulla creatività e la sperimentazione.
  • Guida In&Out per educatori, facilitatori e formatori che accompagnano giovani migranti e giovani provenienti da contesti svantaggiati nel loro processo di integrazione.

  • Coordinatore: ADILES [Francia]
  • Bee.com [Italia]
  • CESIE [Italia]
  • DUG [Svezia]
  • Jarit [Spagna]

Segui il progetto in AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2017 – 31/10/2019

DG di riferimento: DG EAC, Key Action 2 Strategic Partnership in the field of Youth

Contatto: CESIE: julia.isasi@cesie.org


SAVE – Sport Against Violence and Exclusion

SAVE – Sport Against Violence and Exclusion

SAVE – Sport Against Violence and Exclusion

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Riconoscere e migliorare l’acquisizione di abilità e competenze nello sport come: disciplina, lavoro di squadra e perseveranza, attraverso attività di apprendimento informali.
  • Supportare i centri sportivi che praticano sport non-agonistici per migliorare il loro servizio e l’interessamento dei giovani allo sport.
  • Promuovere il dialogo e lo scambio di buone pratiche integrando le competenze sportive nelle pratiche quotidiane.
  • Supportare il dialogo inter-culturale, il senso di appartenenza e di partecipazione attraverso le competenze chiave sportive per contribuire alla coesione sociale e a una società più integrata.

  • Sondaggio e ricerca sul campo per l’individuazione dei bisogni e analisi sulla situazione attuale.
  • Creazione della piattaforma online SAVE.
  • Creazione del curriculum formativo per allenatori SAVE.
  • Implementazione e test, da parte di allenatori e studenti, del training sviluppato dal progetto.
  • Creazione del Training KIT di SAVE.

  • Incremento delle abilità e competenze sportive nei giovani e negli allenatori nei paesi partecipanti al progetto.
  • Curriculum e training concepito e testato per allenatori e studenti.
  • Network di strutture e corsi creato per allenatori, giovani e genitori attraverso la piattaforma online.
  • Accresciuta partecipazione dei giovani nello sport e promosso l’interesse in tematiche come: dialogo inter-culturale e senso di appartenenza.

  • Coordinatore: Lithuanian Sports University (Lithuania)
  • University of Split (Croatia)
  • University of Palermo (Italia)
  • University of Sarajevo (Bosnia and Herzegovina)
  • University of Novi Sad (Serbia)
  • Lithuanian Union of Sports Federation (Lituania)
  • World University Service (Austria)
  • CESIE (Italy)
  • DEFOIN (Spain)

Segui il progetto in AZIONE

 

Date di realizzazione progetto: 01/01/2018 – 01/07/2020

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto:

CESIE: emiliano.mungiovino@cesie.org


YSSA – Youth-led Street Sport for All

YSSA – Youth-led Street Sport for All

YSSA – Youth-led Street Sport for All

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere attività di volontariato  nello sport, insieme all’inclusione sociale, alle pari opportunità e alla consapevolezza dell’importanza dell’attività fisica attraverso una maggiore partecipazione e pari accesso allo sport per tutti
  • Aumentare la partecipazione allo sport, rafforzare l’inclusione sociale e promuovere l’attività di volontariato tra i bambini e i giovani svantaggiati in Italia, Grecia, Malta, Lituania, Libano e Danimarca

  • Sviluppo del manuale per l’educazione del giocatore che consiste nel formare 600 giovani come istruttori volontari di sport di strada e modelli di ruolo per i giovani
  • Creazione di zone di gioco: organizzazione di attività sportive condotte per raggiungere 5000 giovani marginalizzati dai quartieri svantaggiati
  • Creazione di partenariati con gli impianti sportivi locali
  • Creazione di sedi locali GAME in tutti i paesi partner

  • Sviluppo del curriculum per il trasferimento del concetto di Playmaker a nuovi contesti
  • Sviluppo della piattaforma di promozione di dialogo che contenga un compendio di materiali di formazione ed esercizi sportivi per l’apprendimento di tutti i giocatori
  • Sviluppo di una guida per lo sport da strada al fine di creare impianti sportivi sia all’aria aperta e che al chiuso
  • Organizzazione dell’Annual Street sports festival: una celebrazione annuale degli sport di strada si svolgerà in tutti i paesi partner
  • Organizzazione della conferenza sportiva a Valletta (Malta), sullo Sport di  strada come strumento di inclusione sociale e impegno civico attraverso il volontariato

Segui il progetto in AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2018 – 31/12/2020

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto:

CESIE: caroline.dickinson@cesie.org


MEDIA LITERACY – Media literacy for refugee, asylum seeking and migrant women

MEDIA LITERACY – Media literacy for refugee, asylum seeking and migrant women

MEDIA LITERACY – Media literacy for refugee, asylum seeking and migrant women

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare strumenti di apprendimento innovativi per aumentare le competenze digitali e mediatiche delle donne rifugiate/richiedenti asilo/migranti
  • Aumentare le competenze digitali e mediatiche di alfabetizzazione delle donne rifugiate/richiedenti asilo e migranti.

  • Sviluppo dell’approccio e del quadro metodologico per la costruzione di competenze e capacità di alfabetizzazione digitale e mediatica adattate ai bisogni delle donne rifugiate/richiedenti asilo/migranti.
  • Creazione di una piattaforma di formazione online per lo sviluppo di competenze e capacità digitali e mediatiche delle donne rifugiate/richiedenti asilo/migranti.
  • Sviluppo della metodologia peer – to – peer e del corso di formazione per le donne rifugiate/richiedenti asilo/migranti coinvolgendole in una campagna di sensibilizzazione.

  • Rafforzamento delle capacità di alfabetizzazione mediatica e digitale di almeno 120 donne rifugiate/richiedenti asilo/migranti nel Regno Unito, in Irlanda, in Italia, in Grecia, in Austria e a Malta.
  • Sviluppo di metodologie utili per il lavoro con donne migranti/rifugiate e richiedenti asilo per associazioni e altre tipologie di organizzazioni e di professionisti.
  • Aumento della sensibilizzazione sul tema trattato di almeno 250 professionisti, autorità locali/regionali/nazionali e internazionali, associazioni di rifugiati/migranti, organizzazioni della società civile, istituzioni del settore educativo e tutte le altre rilevanti parti d’interesse presenti nei paesi partner e negli altri stati europei.

  • Coordinatore: University of Gloucestershire [Regno Unito]
  • CESIE [Italia]
  • Verein Multikulturell [Austria]
  • Inishowen Development Patnership [Irlanda]
  • Foundation for Shelter and Support to Migrants [Malta]
  • Kentro Merimnas Oikogeneias Kai Paidiou [Grecia]

Segui il progetto in AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2017 – 31/10/2019

DG di riferimento: DG EAC, Azione Chiave 2 Partenariati Strategici nel settore Educazione degli Adulti

Contatto:

CESIE: silvia.fazio@cesie.org


SOFIE – Support for empowerment and integration of refugee families

SOFIE – Support for empowerment and integration of refugee families

SOFIE – Support for empowerment and integration of refugee families

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere l’integrazione professionale, sociale e culturale dei migranti e dei rifugiati.
  • Creare un insieme olistico di strumenti, guide di buone pratiche e curricula per i corsi di formazione al fine di sostenere il processo di inclusione dei migranti e dei rifugiati nel modo più efficace.
  • Sostenere l’interazione tra madre e bambino per il processo di apprendimento della seconda lingua (L2, lingua del paese ospitante) e della conoscenza della società ospitante.
  • Aumentare la preparazione dei formatori e dei volontari che lavorano con rifugiati.

  • Sviluppo di “Linee Guida per la Buona Pratica dell’Inclusione” basata sulle analisi dei bisogni delle famiglie di rifugiati.
  • Elaborazione di una formazione per madri e bambini incentrata sulla promozione delle competenze linguistiche e l’integrazione delle famiglie dei rifugiati.
  • Creazione della piattaforma online di SOFIE.
  • Sviluppo di un corso di formazione per educatori, insegnanti di lingue, operatori sociali e formatori che lavorano con le donne e bambini rifugiati.
  • Creazione di una guida delle buone pratiche per buddying/mentoring.
  • Elaborazione di una formazione online per buddying/mentoring.

  • Aumento dell’integrazione dei migranti, in particolare di gruppi vulnerabili di donne e bambini provvedendo a fornire una risposta congiunta alla crisi attuale al fine di assicurare una migliore integrazione nella società
  • Promozione del dialogo sociale sulle questioni di inclusione e sulla necessità di misure di integrazione per le famiglie dei rifugiati.
  • Incremento delle raccomandazioni per organizzazioni e formatori su come preparare i volontari che lavorano con rifugiati.

  • Coordinatore: VEREIN MULTIKULTURELL (Austria)
  • CESIE (Italia)
  • CARDET (Cipro)
  • Mozaik Human Resources Development (Turchia)
  • STIFTELSEN KURSVERKSAMHETEN VID U-AUNIVERSITET (Svezia)

Segui il progetto in AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2017 – 31/03/2020

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+: Azione chiave 2, Partenariati Strategici – Istruzione Adulti

Contatto: CESIE: giovanni.barbieri@cesie.org


BYMBE – Bringing Young Mothers Back to Education

BYMBE – Bringing Young Mothers Back to Education

BYMBE – Bringing Young Mothers Back to Education

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Adattare e promuovere a livello europeo buone pratiche di supporto per giovani madri affinché ritornino a scuola o si reinseriscano nel mondo del lavoro.
  • Sviluppare una strategia di comunicazione e una campagna motivazionale innovativa per sensibilizzare sul tema della dispersione scolastica delle giovani madri.
  • Sostenere il lavoro di operatori sociali e formatori offrendo nuovi strumenti, conoscenze e competenze per il loro lavoro con le giovani madri.
  • Sviluppare strumenti di supporto globale per le giovani madri, includendo counseling, formazione e gruppi di lavoro.
  • Diffondere i risultati del progetto e sensibilizzare sul problema della dispersione scolastica delle giovani madri e su come affrontarlo.

  • Sviluppo di un Manuale per strategie di sensibilizzazione e motivazione
  • Creazione di un set di Metodologie di intervento per coinvolgere le giovani madri
  • Formazione di Operatori sociali/Insegnanti e Formatori che lavorano con le giovani madri
  • Elaborazione di un Kit per l’Orientamento BYMBE
  • Progettazione di un Kit per l’Empowerment BYMBE
  • Progettazione di un Kit per il Supporto BYMBE
  • Formazioni con Operatori sociali/Insegnanti, Formatori e giovani madri che rientrino nel processo educativo.

  • Campagna di sensibilizzazione sui bisogni educativi e kit di supporto per aiutare giovani madri in difficoltà a completare i loro studi.
  • Migliori opportunità di integrazione professionale e sociale per giovani madri permettendo loro di completare i loro studi, avere un’occupazione, percepire un reddito personale, essere indipendenti dalla previdenza sociale.
  • Offerta di servizi di orientamento professionale e counselling alle giovani madri e prevenzione e riduzione della disoccupazione giovanile.
  • Migliori abilità e consapevolezza degli Operatori sociali/Insegnanti e Formatori che lavorano con le giovani madri su come supportarle nel modo più completo.
  • Aumentata la consapevolezza degli stakeholder e del grande pubblico sull’importanza dell’istruzione professionale per assicurare la loro sicurezza economica.

  • Coordinatore: Frauen im Brennpunkt [Austria]
  • CESIE [Italia]
  • Bimec [Bulgaria]
  • Social Innovation Fund SIF [Lituania]
  • Exchange House Ireland [Irlanda]
  • Magenta Consultoría Projects S.L.U [Spagna]

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2017 – 31/08/2019

DG di riferimento:  DG EAC, Erasmus+: Azione chiave 2, Partenariati Strategici – Istruzione Adulti

Contatto: CESIE: alessia.valenti@cesie.org