EQUIL – Equality in Learning

EQUIL – Equality in Learning

EQUIL – Equality in Learning ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti Sviluppare risorse didattiche a supporto della crescita professionale di nuovi ed esperienti professionisti all’occupazione ed educatori nel campo della salute mentale Ridurre le...
EIRENE – European IntercultuRal Education towards a New Era of Understanding

EIRENE – European IntercultuRal Education towards a New Era of Understanding

EIRENE – European IntercultuRal Education towards a New Era of Understanding

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Rafforzare le capacità di operatori, tutor giovanili e project manager che lavorano nel campo delle competenze e della partecipazione giovanile e indagare allo stesso tempo sulle relazioni interculturali e sulle nuove prospettive socio-politiche
  • Promuovere il dialogo interculturale attraverso l’educazione non-formale favorendo il benessere e le prospettive professionali dei giovani
  • Favorire la cultura della non-violenza e la risoluzione costruttiva dei conflitti
  • Incentivare l’accoglienza da parte delle organizzazioni giovanili e, in particolare, degli operatori giovanili in Europa e nei Balcani, attraverso un rafforzamento delle proprie capacità nel campo della mediazione e della comunicazione

Corso di formazione a Palermo dal 5 al 13 dicembre 2015. Le principali attività sono: Introduzione al metodo della non-violenza sviluppato da Danilo Dolci attraverso sessioni teoriche e pratiche e laboratori interattivi sul consolidamento della pace, la mediazione e la comunicazione. Tutte le attività si baseranno sui principi dell’apprendimento non-formale e contribuiranno a raggiungere gli obiettivi generali in modo partecipativo e creativo

  • EIRENE Log-book – materiale promozionale che si baserà sulle attività svolte durante il corso e la divulgazione dei risultati raggiunti

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Platform AGORA – Active Communities for Development Alternatives (Bulgaria)
  • INTER ALIA (Grecia)
  • Duha-UNITED (Repubblica Ceca)
  • School of Social Work, Rotterdam University (Paesi Bassi)
  • AFPDM – Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento de Montijo (Portogallo)
  • Unión Romaní (Spagna)
  • Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • DBD – Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • Municipality of Kochani (Macedonia)
  • S&G – System and Generation Association (Turchia)
  • Mersey Media CIC ( Regno Unito)
  • CDI – Cooperation and Development Institute (Albania)
  • Beyond Barriers Association (Albania)
  • PRONI Center for youth development Brcko (Bosnia ed Erzegovina)
  • Kosovo Young Lawyers association (Kosovo)
  • MANT – Montenegrin Association for New Technologies (Montenegro)
  • OSMEH – Organization for Solidarity, Mobility, Ecology and Humanity of youth (Serbia)
  • SAS – Student association of Serbia (Serbia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/05/2015 – 01/05/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Activity 1: Mobility of youth workers [Paesi partner]

Contatto: CESIE: training@cesie.org


EQUALITY for CHANGE – Gender equality through global capacity building

EQUALITY for CHANGE – Gender equality through global capacity building

EQUALITY for CHANGE – Gender equality through global capacity building

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contacts

  • Promuovere la cooperazione e lo scambio di esperienze e buone pratiche nel campo dell’empowerment delle giovani donne e dell’educazione non-formale
  • Creare un Network transnazionale di donne nel campo della mobilità per l’apprendimento non formale
  • Migliorare la mobilità di giovani ed animatori socioeducativi e il loro accesso al mondo del lavoro
  • Aumentare la comprensione delle giovani donne al dialogo e diversità interculturale
  • Migliorare la qualità e il riconoscimento dell’apprendimento non formale attraverso lo sviluppo di programmi educativi nel campo dei media e di nuovi metodi didattici non formali

  • Attività di ricerca a livello locale sulle esigenze delle giovani donne e la creazione di una relazione strategica sullo stato della parità di genere nei paesi partner
  • Campagna di sensibilizzazione sull’uguaglianza di genere e l’empowerment delle donne in ogni paese partner
  • Organizzazione seminario nazionale sulle donne e i multimedia/TIC in ogni paese partner
  • Organizzazione corso di formazione giovanile internazionale sui media, comunicazione ed uguaglianza di genere, Slovenia
  • Opportunità di visite studio in ogni paese partner
  • Esperienze di Servizio Volontario Europeo (SVE) di breve durata in Kenya ed Italia

  • Linee guida sullo SVE e la mobilità giovanile delle donne
  • Relazioni sui risultati raggiunti attraverso le attività locali svolte

  • Coordinatore: KID PiNA (Slovenia)
  • De Lindenberg (Paesi Bassi)
  • TYCEN – Tanzania Youth Cultural Exchange Network (Tanzania)
  • CAPEC – Cameroon Association for the Protection and Education of the Child (Cameroon)
  • KYDA – Kenya Voluntary Development Association (Kenya)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2015 – 30/07/2016

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Sviluppo delle capacità nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


ARRC – AZIONI PER IL CAMBIAMENTO: resistenza, recupero e nuove scelte per donne e minori vittime di violenza domestica

ARRC – AZIONI PER IL CAMBIAMENTO: resistenza, recupero e nuove scelte per donne e minori vittime di violenza domestica

ARRC – AZIONI PER IL CAMBIAMENTO: resistenza, recupero e nuove scelte per donne e minori vittime di violenza domestica

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare e scambiare buone pratiche legate all’istituzione di servizi specializzati per garantire alle donne e ai minori un’opportunità di recupero e per ridurre il rischo di allontanamento dei minori
  • Rendere autonome le donne vittime di violenza domestica, promuovendo servizi che siano in grado di rispondere alle loro necessità
  • Sviluppare il modello “investire per risparmiare” per l’istituzione di servizi specializzati e l’elaborazione di raccomandazioni utili a creare una legislazione a livello locale, regionale e nazionale nei paesi partner
  • Migliorare la consapevolezza e la comprensione delle necessità dei beneficiari target e incoraggiare e assistere gli stati membri nello sviluppo di una gamma di servizi che colmi le lacune nell’apparato legale

  • Comitato direttivo nel Regno Unito, in Romania e in Italia, con la partecipazione di donne sopravvissute alla violenza domestica, organizzate nel Comitato Ombra (Shadow Committee) composto da donne vittime di violenza domestica.
  • Organizzazione di 4 Tavole Rotonde sui temi della famiglia e delle madri naturali e sull’istituzione di servizi di supporto adeguati volti a prevenire l’allontanamento dei minori da donne che vivono in un ambiente violento., con la partecipazione attiva di stakeholder, accademici, ricercatori, politici, medici e gli Shadow Committee.
  • Ricerca teorica e qualitativa (interviste con donne sopravvissute e professionisti) per stilare una mappatura dei servizi esistenti e un report sulle buone pratiche relative a come fornire supporto al gruppo target.
  • Progettazione e attuazione di nuovi servizi erogati sotto forma di progetti pilota rivolti alle donne che rischiano di perdere la custodia dei figli a causa della violenza domestica.
  • Sviluppo di un Toolkit di buone pratiche per professionisti, basato sui risultati della ricerca, dei workshop transnazionali, delle tavole rotonde, dello Shadow Committee e delle valutazioni del progetto pilota.

  • Risorse per le donne e Shadow Committee
  • 4 Progetti Pilota nel Regno Unito, Romania, Ungheria e Italia
  • 4 workshop transnazionali e 4 tavole rotonde sui temi della famiglia e delle madri naturali
  • Rassegna bibliografica e sintesi di buone pratiche
  • Report di valutazione del progetto pilota
  • Raccolta di buone pratiche
  • Conferenza finale di divulgazione nel Regno Unito

  • Coordinatore: RBKC – Royal Borough of Kensington and Chelsea (Regno Unito)
  • Advance (Regno Unito)
  • Inclusion (Regno Unito)
  • CFCECAS – Center for Lifelong Learning and Evaluation of Skills in Social Work (Romania)
  • G-Led (Ungheria)
  • Borgorete (Italia)

Partner Associati

  • Westminster City Council (Regno Unito)
  • London Borough of Hammersmith & Fulham (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date del progetto: 01/01/2015 – 31/12/2016

DGdi riferimento: DG Giustizia, Diritti Fondamentali e Cittadinanza– Programma DAPHNE III

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org


EIRENE – European IntercultuRal Education towards a New Era of Understanding

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Rafforzare le capacità di operatori, tutor giovanili e project manager che lavorano nel campo delle competenze e della partecipazione giovanile e indagare allo stesso tempo sulle relazioni interculturali e sulle nuove prospettive socio-politiche
  • Promuovere il dialogo interculturale attraverso l’educazione non-formale favorendo il benessere e le prospettive professionali dei giovani
  • Favorire la cultura della non-violenza e la risoluzione costruttiva dei conflitti
  • Incentivare l’accoglienza da parte delle organizzazioni giovanili e, in particolare, degli operatori giovanili in Europa e nei Balcani, attraverso un rafforzamento delle proprie capacità nel campo della mediazione e della comunicazione

Corso di formazione a Palermo dal 5 al 13 dicembre 2015. Le principali attività sono: Introduzione al metodo della non-violenza sviluppato da Danilo Dolci attraverso sessioni teoriche e pratiche e laboratori interattivi sul consolidamento della pace, la mediazione e la comunicazione. Tutte le attività si baseranno sui principi dell’apprendimento non-formale e contribuiranno a raggiungere gli obiettivi generali in modo partecipativo e creativo

  • EIRENE Log-book – materiale promozionale che si baserà sulle attività svolte durante il corso e la divulgazione dei risultati raggiunti

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Platform AGORA – Active Communities for Development Alternatives (Bulgaria)
  • INTER ALIA (Grecia)
  • Duha-UNITED (Repubblica Ceca)
  • School of Social Work, Rotterdam University (Paesi Bassi)
  • AFPDM – Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento de Montijo (Portogallo)
  • Unión Romaní (Spagna)
  • Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • DBD – Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • Municipality of Kochani (Macedonia)
  • S&G – System and Generation Association (Turchia)
  • Mersey Media CIC ( Regno Unito)
  • CDI – Cooperation and Development Institute (Albania)
  • Beyond Barriers Association (Albania)
  • PRONI Center for youth development Brcko (Bosnia ed Erzegovina)
  • Kosovo Young Lawyers association (Kosovo)
  • MANT – Montenegrin Association for New Technologies (Montenegro)
  • OSMEH – Organization for Solidarity, Mobility, Ecology and Humanity of youth (Serbia)
  • SAS – Student association of Serbia (Serbia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/05/2015 – 01/05/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Activity 1: Mobility of youth workers [Paesi partner]

Contatto: CESIE: training@cesie.org


Raising the Rights of Elderly People and Elderly care Services to the EU Standards

Raising the Rights of Elderly People and Elderly care Services to the EU Standards

Raising the Rights of Elderly People and Elderly care Services to the EU Standards

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Accrescere la consapevolezza sui diritti degli anziani e sui servizi assistenziali esistenti in Turchia
  • Stabilire una cooperazione duratura tra ONG Turche e di Stati Membri UE che lavorano con anziani
  • Migliorare la qualità delle cure e dei servizi di assistenza per anziani in Turchia attraverso il trasferimento di buone pratiche in linea con gli standard UE
  • Rafforzare la capacità istituzionale delle organizzazioni della società civile che lavorano con anziani

  • Ricerca ed analisi nazionale e comparata
  • Visite studio in Spagna, Italia, Germania e Turchia
  • Seminari per migliorare le capacità tecniche del personale che lavora in centri di assistenza per anziani in Turchia

  • Coordinatore: Yörtürk Foundation (Turchia)
  • Fundació Campus Arnau D’escala – FCAE (Spagna)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 15/10/2014 – 14/11/2015

DG di riferimento: DG Allargamento, IPA-I “Transition Assistance and Institution Building” Component, Civil Society Dialogue Between EU and Turkey – III

Contatto: CESIE: partnerhsip@cesie.org

www.yorturkhuzurevi.com/yaslihaklari/en


Platform for Voice

Platform for Voice

Platform for Voice

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Identificare messaggi chiave per portare alla ribalta un dialogo antirazzista da contrapporre alla retorica anti-immigrata in occasione delle elezioni europee di quest’anno (25 maggio 2014). Gli immigrati vengono spesso discriminati, usati come capri espiatori e strumentalizzati a fini elettorali. Questa tendenza purtroppo provoca ripercussioni preoccupanti sulle percezioni, atteggiamenti e relazioni tra le comunità di immigrati e la popolazione locale
  • Dare voce a chi è emarginato dai centri di potere attraverso l’identificazione e la comunicazione di messaggi per combattere la retorica razzista e xenofoba di chi vorrà essere (ri)eletto alle elezioni europee del 25 maggio 2014

  • Moderare dei dibattiti in Grecia, Regno Unito, Italia e Paesi Bassi con le comunità di immigrati e le organizzazioni a loro sostegno in merito alle loro problematiche
  • Elaborare 5-10 messaggi basati sui forum che si terranno nei quattro paesi partecipanti. I messaggi chiave potranno essere riutilizzati anche dopo le elezioni europee dalle organizzazioni a sostegno degli immigrati e delle minoranze
  • Creare ed attuare un piano di comunicazione per diffondere i messaggi attraverso piattaforme digitali, social media e i media nazionali per contrastare la retorica anti-immigrata razzista

  • Coordinatore: International Alert (Regno Unito)
  • Symbiosis (Grecia)
  • Commision for Filipino Migrant Workers (Paesi Bassi)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date di realizzazione progetto: 22/03/2014 – 31/07/2014

Ente finanziatore: Open Society Initiative for Europe (OSIFE), European Election Grants

Contatto: CESIE: emanuela.salvo@cesie.org

www.international-alert.org/eunify

www.facebook.com/eunify2014

www.twitter.com/EUnify2014


MER – Mediterranean for gender Equality and Rights

MER – Mediterranean for gender Equality and Rights

MER – Mediterranean for gender Equality and Rights

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Fornire nuovi strumenti e competenze utili a favorire l’inclusione sociale dei giovani emarginati a causa di questioni sessuali
  • Promuovere la cooperazione EUROMED nel settore giovanile
  • Valorizzare i diritti di cittadinanza attiva ed europea attraverso il dialogo interculturale

  • Corso di formazione caratterizzato da una metodologia di apprendimento non formale. Le attività comprendono: attività di gruppo, laboratori artistici, eventi interculturali, dibattiti, scambi di buone pratiche

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • BGRF – Bulgarian Gender Research Foundation (Bulgaria)
  • AA – Amel Association International (Libano)
  • AFPDM – Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento do Montijo (Portogallo)
  • AUJEA – Association Union Jeunesse Euromed Algerie (Algeria)
  • BEIT-ARIEL – Beit-Ariel Science Center for Youth (Israele)
  • BNHRE – Bulgarian Network for Human Rights Education (Bulgaria)
  • Vocational Training Centre Of National Status – EUROPROGRESS (Grecia)
  • GEMS – International Educational Centre (Repubblica Ceca)
  • HOT – Haus der offenen Tür Sinzig (Germania)
  • IO – Inside Out (Regno Unito)
  • La Volonté – Association « La Volonté » pour le développement de Metline (Tunisia)
  • LE – Lam Echaml (Tunisia)
  • LOLST – Leaders of Life for Sustainable Development (Giordania)
  • PiNA – Kulturno izobraževalno društvo PiNA (Slovenia)
  • PISTES – Pistes Solidaires (Francia)
  • YPCSD – Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • YFA – Youth Future Association (Territori Occupati Palestina)
  • MURCIA-YS – Murcia City Council – Youth Service (Spagna)
  • WASEELA – Waseela for training and development (Egitto)
  • APPPE-GHARADAIA – Association Pour la Preservation du patrimoine et la Protection (Algeria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2014 – 28/02/2015

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – 3.1 Cooperazione con i paesi limitrofi all’Unione Europea

Contatto: CESIE: training@cesie.org


Io mi guardo da fuori

Io mi guardo da fuori

Io mi guardo da fuori

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Stimolare nei giovani afferenti all’USMM (Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni), coinvolti nel progetto, una riflessione rispetto al tema dell’Intercultura e della cittadinanza attiva
  • Estendere il concetto di responsabilità individuale a una dimensione collettiva, sociale attraverso attività di costruzione del gruppo
  • Accompagnare i beneficiari all’interno di un processo di valorizzazione della diversità
  • Stimolare i giovani al recupero dei propri sogni attraverso attività grafiche o di messa in scena

  • Laboratorio pilota con 5 momenti formativi/informativi che hanno come tema il viaggio e l’Intercultura, la cittadinanza attiva e la legalità
  • Presentazione da parte di 5 volontari stranieri del proprio paese (Spagna, Francia, Ungheria, Senegal)
  • Attività dinamiche durante le quali i giovani avranno l’opportunità di raccontare le proprie esperienze e confrontarsi rispetto all’esistenza di luoghi altri da Palermo, luoghi da scoprire, da valorizzare
  • Attività grafiche o di messa in scena volte a individuare i sogni di ciascuno

  • Coordinatore: USMM – Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni

Gli Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni (USSM) forniscono assistenza ai minorenni autori di reato in ogni stato e grado del procedimento penale e predispongono la raccolta di elementi conoscitivi concernenti tali minorenni per l’accertamento della personalità, su richiesta del Pubblico Ministero, fornendo concrete ipotesi progettuali e concorrendo alle decisioni dell’Autorità Giudiziaria Minorile

Date di realizzazione dell’iniziativa: 1/01/2014 – 31/03/2014

Autorità di riferimento: Ministero della Giustizia – Dipartimento per la Giustizia Minorile

Contatto:

CESIE: roberta.lobianco@cesie.org


VIGILA ET PROTEGE – Ricerca e protezione dei minori non accompagnati con l’uso del S.I.S. II ‘lotta all’invisibilità’

VIGILA ET PROTEGE – Ricerca e protezione dei minori non accompagnati con l’uso del S.I.S. II ‘lotta all’invisibilità’

VIGILA ET PROTEGE – Ricerca e protezione dei minori non accompagnati con l’uso del S.I.S. II ‘lotta all’invisibilità’

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Combattere il fenomeno dei minori “invisibili”, ovvero dei minori non accompagnati che fuggono dai centri di accoglienza e per i quali non viene fatta richiesta di rimpatrio, migliorando i sistemi SIS (Sistema Informativo Schengen)
  • Identificare buone pratiche internazionali per contrastare il fenomeno dei minori scomparsi

  • 13 visite di studio internazionali fra esperti di polizia di paesi aderenti al Trattato di Schengen e staff di centri di accoglienza per minori
  • 10 workshops nazionali fra esperti di polizia per discutere sul fenomeno dei minori non accompagnati scomparsi
  • Workshop internazionale per analizzare i risultati delle visite di studio
  • Workshop internazionale per condividere e concordare le buone pratiche internazionali di contrasto al fenomeno dei minori non accompagnati scomparsi
  • 2 Conferenze internazionali per condividere i risultati delle visite di studio dei workshops e l’approccio italiano nel combattere il fenomeno dei minori scomparsi

  • Manuale: Cercare e proteggere i minori non accompagnati – lottare contro l’invisibilità: procedure comuni per migliorare le ricerche dei minori scomparsi non accompagnati attraverso l’uso del SIS II; buone pratiche e lista di raccomandazioni per l’attuazione di misure appropriate nel rafforzamento della cooperazione nei settori cruciali della tutela e del rimpatrio dei minori non accompagnati scomparsi
    [it | en]
  • Sviluppo di soluzioni IT per migliorare il sistema di allerta sui minori non accompagnati scomparsi

  • Coordinatore: Direzionale Centrale della polizia criminale (Italia)
  • International Police Cooperation DEPT Latvia (Lettonia)
  • International Relation Unit of Malta (Malta)
  • International operational cooperation directorate of Bulgaria (Bulgaria)
  • Secretary general of the international security system (Portogallo)
  • OSCE organization for security and cooperation in Europe (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 16/09/2013 – 15/09/2014

DG di riferimento: DG Home Affairs, Pilot Project on unaccompanied minors

Contatto: CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org


From School To Community: bambini e studenti come agenti del cambiamento nella comunità

From School To Community: bambini e studenti come agenti del cambiamento nella comunità

From School To Community: bambini e studenti come agenti del cambiamento nella comunità

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere ed accogliere una società democratica, rafforzando il senso di cittadinanza democratica e l’educazione ai diritti umani, attraverso un approccio “dal basso” (o bottom-up) che coinvolge una molteplicità di agenti
  • Aiutare gli studenti a sviluppare conoscenza, abilità, attitudini e valori per una partecipazione attiva alla vita democratica, grazie all’apprendimento e all’esercizio dei propri diritti e delle proprie responsabilità, sia a scuola che all’interno delle comunità di appartenenza
  • Fornire iniziative per studenti in modo da renderli in grado di migliorare l’ambiente in cui vivono e di sviluppare le competenze civiche, democratiche e della partecipazione attiva

  • Rassegna bibliografica sulla Cittadinanza Democratica e sull’Educazione ai Diritti Umani, e Valutazione dei bisogni formativi degli insegnanti in questo ambito
  • Formazione degli Insegnanti sulla Cittadinanza Democratica e sull’Educazione ai Diritti Umani (in particolar modo, gli insegnanti di Studi Sociali), nella regione di Ankara, in Turchia
  • Formazione degli studenti ad un impegno attivo all’interno della loro comunità, in Turchia
  • Divulgazione dei risultati per mezzo di pubblicazioni, articoli e un workshop da tenere nella regione di Ankara, in Turchia

  • Coordinatore: EURICON (Paesi Bassi)
  • Middle East Technical University – METU (Turchia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione del progetto: 15/08/2013 – 15/01/2015

DG di riferimento: DEVCO EuropeAid – Programma di Educazione ai Diritti umani – Strumento di assistenza preadesione (IAP – sostegno alla transizione e sviluppo istituzionale)

Contatto: CESIE: partnership@cesie.org

www.fs2c.eu


Speakers of Europe

Speakers of Europe

Speakers of Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sostenere lo sviluppo di una cittadinanza europea attiva, creare senso di appartenenza e promuovere processi di partecipazione democratica a livello dell’UE
  • Incoraggiare la partecipazione dei giovani alle elezioni europee del 2014, per promuovere un ruolo attivo e consapevole nella vita democratica
  • Allargare la conoscenza circa le diverse numerose opportunità offerte dai programmi comunitari (soprattutto per i giovani disoccupati), attraverso mezzi di comunicazione (stampa, radio, social network, canali online, blog, piattaforme di conoscenza, e-learning)
  • Riflettere sull’educazione non formale e sui nuovi strumenti di comunicazione per le ONG, creare percorsi mirati per raggiungere obiettivi specifici, motivare i giovani e renderli attivi a lungo termine e favorire una partecipazione civica aperta a nuove opportunità sociali e lavorative seguendo una strategia comune

  • * I partecipanti verranno coinvolti per creare/utilizzare sia i media tradizionali (giornali, radio) che nuovi strumenti (social network, canali online, blog, e-learning), per promuovere il dibattito sulle questioni europee nel loro contesto locale
  • Diffusione della conoscenza delle istituzioni europee, nella prospettiva delle elezioni europee 2014

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • International initiatives for cooperation (Bulgaria)
  • Bulgarian network for human rights education (Bulgaria)
  • Duha united (Repubblica Ceca)
  • Eesti people to people (Estonia)
  • Eurocircle (Francia)
  • 13 actif (Francia)
  • Haus der offenen tür sinzig (Germania)
  • Youth day care centre (Lituania)
  • Fondazzjoni xjenza u poplu (Malta)
  • The foundation supporting of the innovation and the creativity development “inncrea” (Polonia)
  • Young partners for civil society development association (Romania)
  • Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • Prosoc – society for project implementation in developing of social entrepreneurship (Slovenia)
  • Asociacion cultural ingalicia (Spagna)
  • Inegöl youth organization (Turchia)
  • Nyitottság a világra alapítvány (Ungeria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2013 – 30/09/2014

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione – Azione 4.3. Formazione e Networking degli animatori e le organizzazioni giovanili

Contatto:

CESIE: partnership@cesie.org


RePlaY – Re-Plan-Years 2014 – 2020

RePlaY – Re-Plan-Years 2014 – 2020

RePlaY – Re-Plan-Years 2014 – 2020

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Rafforzare la partecipazione attiva dei cittadini senior nella vita civile e democratica dell’Unione Europea
  • Incoraggiare la cooperazione europea tra le organizzazioni operanti nel campo dell’invecchiamento attivo e del dialogo intergenerazionale
  • Analizzare il nuovo Programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’

  • RePlaY InfoShare: incontro internazionale tra le organizzazioni partner durante il quale verranno condivise buone pratiche riguardanti il dialogo interculturale e l’invecchiamento attivo e sarà analizzato il nuovo
    programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’
  • RePlaY Training: corso di formazione sul programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’ per le
    organizzazioni operanti a livello locale con poca o nessuna esperienza in progetti di cooperazione europea
  • RePlaY InfoDays: attività di divulgazione dei risultati e dei prodotti del progetto in tutti i paesi partner

  • RePlaY booklet: manuale contenente buone prassi sul dialogo interculturale, l’invecchiamento attivo e linee guida sul nuovo Programma Europa per i Cittadini 2014-2020
  • RePlay InfoDay a Palermo

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • IRSH – Intelektualet e Rinj Shprese (Albania)
  • EUROGEO – European Association of Geographers (Belgio)
  • LCE – LC Educational (Cipro)
  • ALDA – Association of Local Democracy Agencies (Francia)
  • YAT- Youth Alliance Tetovo (ex Repubblica jugoslava di Macedonia)
  • Pozitiva Doma – Positive Mind (Lettonia)
  • Zwiazek Stowarzyszen MULTIKULTURA – MULTIKULTURA (Polonia)
  • Asociatia absolventilor si profesorilor Liceului – ACNER (Romania)
  • Gabinet D’estudis Socials – GES (Spagna)
  • Dacorum Council for Voluntary Service – Community Action Dacorum (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2013 – 31/01/2014

DG di riferimento: DG EAC – Programma Europa per i Cittadini – 1.2.2 Misure di sostegno

Contatto:

CESIE: letizia.portera@cesie.org

www.replay-project.eu