Peer to peer players

Peer to peer players

Obiettivi Rafforzare le conoscenze dei giovani sui comportamenti a rischio rispetto all’uso del web con particolare riguardo al reperimento e all’uso di sostanze psicoattive; Migliorare il senso di auto-regolazione dei giovani; Accrescere le abilità dei giovani...
SAFER – Systematic Approaches for Equality of gendeR

SAFER – Systematic Approaches for Equality of gendeR

Obiettivi Prevenire, denunciare e combattere la violenza di genere contro i minori e promuovere l’adozione di un approccio educativo coerente che aiuti gli allievi ad acquisire competenze per la vita, ad imparare ad instaurare relazioni sane, ad adottare e difendere...
RETHINK – Remembrance Education for THINKing critically

RETHINK – Remembrance Education for THINKing critically

Obiettivi Raccogliere buone pratiche di didattica inclusiva in ambito educazione alla memoria. Diffondere le buone pratiche raccolte per supportare gli educatori nelle sfide attuali (aumento di antisemitismo, razzismo, xenofobia e radicalizzazione). Stimolare il...
MENS – Mental European Network of Sport events

MENS – Mental European Network of Sport events

MENS – Mental European Network of Sport events

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare un approccio documentato e concreto della pratica sportiva nel trattamento di disagi mentali
  • Creazione Rete Europea che miri a mettere in collegamento Salute Mentale e Sport
  • Sviluppare campagna di consapevolezza che possa stimolare l’opinione pubblica e nel contempo sviluppare
    delle procedure applicabili in ambito europeo, che contribuiscano alla prevenzione, terapia e riabilitazione dei
    pazienti con disabilità mentale attraverso lo sport

  • Attività di ricerca per attenzionare politiche nazionali e buone pratiche della riabilitazione dei pazienti con disabilità mentale attraverso lo sport
  • Creazione di modelli per eventi sportivi a livello locale e nazionale che coinvolgano persone con disagi mentali nell’ambito dell’evento “Sports for All”
  • Analisi dei lavori di documentazione politica per critiche in ambito scientifico sul potenziale dello sport nella riabilitazione della salute mentale

  • MENS Campagna di sensibilizzazione a livello europeo volta a sviluppare un quadro definito per il rapporto tra sport e il salute mentale
  • Creazione Rete MENS “Mental European Network of Sport events” e relativa Conferenza di lancio Europea

  • Coordinatore: EDRA – The “Social Cooperative Action for Vulnerable Groups” (Grecia)
  • National and Kapodistrian University of Athens – School of Physical Education and Sport Science (Grecia)
  • KENT University School of Physical Sciences (Regno Unito)
  • COSS Marche (Italia) * Fundacion Intras (Spagna)
  • EUFAMI European Network (Belgio)
  • Sporium Spor Kulübü – Golbasi Sporium Spor Kulübü ve Dernegi (Turchia)
  • Asociacija Aukstelkes Specialiosios Olimpiados Klubas – ASOK Asociacija “aukstelkesok” (Lituania)
  • Ozara Zavod Maribor (Slovenia)
  • Rijeka Disability Sports Association (Croazia)
  • Villa Montesca (Italia)
  • ANARP (Portogallo)
  • First Fortnight (Irlanda)
  • MEH Merseyside Expanding Horizons LTD (Regno Unito)
  • Municipality of Galatsi (Grecia)
  • FOKUS Sdružení pro péči o duš.nemocné (Republica Ceca)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Data di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 30/06/2018

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto:

CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


JUST SPORT – Fight against doping on grassroots level

JUST SPORT – Fight against doping on grassroots level

JUST SPORT – Fight against doping on grassroots level

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sensibilizzare i giovani non-agonisti dei centri sportivi e principianti impegnati in altri sport ricreativi sulle conseguenze negative causate dall’uso di integratori con additivi dannosi
  • Accrescere la consapevolezza sui rischi legati all’assunzione di sostanze dopanti e sulle conseguenze negative per la salute
  • Fornire una formazione volta a scoraggiare l’utilizzo delle sostanze dopanti, e programmi di prevenzione volti a promuovere i valori fondamentali alla base delle attività ricreative, e informare i giovani sulle conseguenze morali, giuridiche e sanitarie delle attività ricreative

  • Individuazione dei bisogni: Sondaggio e analisi di documentazione esistenti sull’antidoping
  • Sviluppo del modulo formativo antidoping ad hoc per istruttori nei centri sportivi: informazioni generali sul doping, quali sono le sostanze e i metodi proibiti, conseguenze del doping, dieta adeguata; doping come fenomeno sociale; l’intensità dell’allenamento
  • Attuazione di attività per lo sviluppo delle capacità in tutti paesi partner del progetto
  • Partecipazione ad attività ricreative di prevenzione all’utilizzo di sostanze dopanti, promuovendo mezzi salutari per raggiungere obiettivi salutari attraverso coordinamento e consultazioni a lungo termine con istruttori di fitness adeguatamente formati

  • Analisi di bisogni e Process Report JUST SPORT
  • Evento JUST SPORT di cinque giorni in tutti paesi partner del progetto: [tre giorni] Sessioni di lavoro per istruttori di fitness volte all’implementazione del nuovo modulo di formazione antidoping. [due giorni] Tavoli tematici per non-agonisti nei centri sportivi, proprietari dei centri fitness, personalità politiche (enti locali e nazionali competenti), altre associazioni sportive e il pubblico
  • Linee guida per future attività che promuovano uno stile di vita sano attraverso l’antidoping e un’alimentazione salutare
  • Applicazione mobile JUST SPORT per mappare centri fitness salutari ed esperti di fitness

  • Coordinatore: Rijeka Sport’s Association (Croazia)
  • SLOADO (Slovenia)
  • Bulgarian Sports Development Association (Bulgaria)
  • Municipio de Mirandela (Portogallo)
  • Vasterbottens Idrottsforbund – Swedish Sports Confederation (Svezia)
  • CESIE (Italia)

Follow the project IN ACTION

Data di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 30/06/2018

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto: CESIE: emiliano.mungiovino@cesie.org


EUROPE – Ensuring Unity and Respect as Outcomes for the People of Europe

EUROPE – Ensuring Unity and Respect as Outcomes for the People of Europe

EUROPE – Ensuring Unity and Respect as Outcomes for the People of Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere l’inclusione sociale, la tolleranza, la non discriminazione e gli altri fattori che prevengono la violenza nelle scuole attraverso il Quiet Time, un approccio innovativo che utilizza tecniche di Meditazione Trascendentale
  • Adattare e trasferire le buone prassi sperimentate in 3 Paesi (Paesi Bassi, Svezia e Portogallo), individuando scuole frequentate da studenti che appartengono a minoranze, da giovani socialmente svantaggiati e immigrati
  • Favorire il ruolo dell’istruzione nella prevenzione del bullismo e del radicalismo, promuovendo la comprensione interculturale, la coesione sociale e il rispetto reciproco

  • Analisi dello Status Quo, il metodo Quiet Time e la preparazione del partenariato per l’applicazione del metodo
  • Implementazione del programma Quiet Time nelle scuole in un contesto Europeo
  • Visita di studio nelle due scuole, in Inghilterra e nei Paesi Bassi, dove i partner hanno già sperimentato le buone prassi, con il coinvolgimento delle autorità didattiche che sostengono il progetto, del personale scolastico e degli studenti

  • Articoli scientifici pubblicati in giornali specializzati e siti web, presentati in convegni e seminari
  • Manuale delle buone prassi e piano di azione a sostegno dei policy makers nell’implementazione del Quiet Time in altri contesti
  • Creazione di altre strutture di supporto, tra cui un Centro Europeo di Esperti nell’implementazione del Quiet Time

  • Coordinatore: Fondazione Hallgarten Franchetti – Centro Studi Villa Montesca (Italia)
  • Stichting Hogeschool Utrecht [Utrecht University of Applied Sciences] (Paesi Bassi)
  • Universidade do Algarve (Portogallo)
  • Agrupamento de Escolas João de Deus [Teacher Training Centre] (Portogallo)
  • Maharishi School Trust Limited (Regno Unito)
  • Stichting Maharishi Onderwijs Nederland (Paesi Bassi)
  • Maharishi Foundation England (Regno Unito)
  • APEJAA – Associação de Pais e Encarregados de Educação da Escola João Afonso De Aveiro (Portogallo)
  • Cooperativa Cultural Ciencia Tecnologia Vedica Maharishi, CCCT (Portogallo)
  • MIKI – SVERIGE [Maharishi Institut for Kreativ Intelligen] (Svezia)
  • Stichting Maharishi Vedisch Instituut (Svezia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 31/12/2016 – 30/12/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Key Action 3 – Initiatives for policy innovation – Social inclusion through education, training and youth

Contatto: CESIE: ruta.grigaliunaite@cesie.org

http://www.europe-project.org/


A.T.H.E.N.A. – Addressing Training to SPOC as Hub of a European Network of law enforcement Agencies

A.T.H.E.N.A. – Addressing Training to SPOC as Hub of a European Network of law enforcement Agencies

A.T.H.E.N.A. – Addressing Training to SPOC as Hub of a European Network of law enforcement Agencies

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnersInfo & contatti

  • Offrire una formazione completa sui diversi canali di comunicazione di polizia dell’UE e dei meccanismi comunitari di scambio di informazioni e strumenti
  • Scambiare buone pratiche circa il funzionamento dei singoli punti di contatto operativo (SPOC), e/o stabilire un formato dei contatti regolari dei capi e del personale SPOC, concentrandosi sulle esigenze e le attività di formazione
  • Identificare i requisiti del flusso di lavoro comuni per gli SPOC negli Stati membri e sviluppare di linee guida come base della formazione per personale SPOC

  • Sviluppo di un efficace coordinamento della formazione sullo scambio di informazioni di polizia per il personale SPOC e rilevanti stakeholders
  • Attuazione di campagne di sensibilizzazione sulle attività SPOC
  • Promozione di una cultura comune dell’ applicazione della legge e la creazione di una rete proattiva consolidata dei capi e del personale SPOC
  • Creazione di un archivio di buone pratiche in materia di formazione sullo scambio di informazioni UE sull’applicazione della legge, tenendo conto dei rispettivi curricula e dei risultati delle iniziative correlate esistenti
  • Creazione di una Rete europea di capi e personale SPOC

  • Manuale nazionale di qualità per la cooperazione internazionale di polizia
  • Piattaforma di formazione SPOC (di moduli di apprendimento, webinars, sostegno educatori)
  • SPOC Roadshow, seminari locali per la raccolta d’interesse per le attività SPOC a favore degli ufficiali di campo
  • Visite di studio tra paesi associati UE e l’UE, workshop sui risultati delle visite di studio, incontri per la discussione riguardante gli strumenti di formazione SPOC proposti, strategia di formazione – moduli inclusi

  • Coordinatore: Ministero dell’Interno – Direzione Centrale della Polizia Criminale – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia (Scip) (Italia)
  • State Police Latvia (Lettonia)
  • General Inspectorate of Romanian Police (Romania)
  • The Malta Police Force (Malta)
  • Ministry of Interior – International Operational Cooperation (Bulgaria)
  • Ministry of Interior – Deputy State Secretariat for EU and International Relations (Ungheria)
  • Belgian Federal Police (Belgio)
  • Southeast European Law Enforcement Center – SELEC (Romania)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2016    30/04/2019

DG di riferimento: DG HOME, Fondo Sicurezza interna – Polizia, Formazione per l’applicazione della legge [HOME/2015/ISFP/AG/LETX]

Contatto: CESIE athena@cesie.org


CoCoRa – Community Counteracting Radicalisation

CoCoRa – Community Counteracting Radicalisation

CoCoRa – Community Counteracting Radicalisation

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnersInfo & contatti

  • Contribuire a migliorare le azioni di prevenzione contro la radicalizzazione islamica militante e l’estremismo islamico tra i giovani
  • Rafforzare la cittadinanza attiva dei giovani musulmani e costruire un ponte sostenibile tra le comunità musulmane locali e i professionisti della prevenzione, al fine di migliorare la collaborazione, la coesione e l’efficienza nel potenziare giovani musulmani a una cittadinanza attiva in termini democratici
  • Abbattere la diffidenza reciproca e fare uso di conoscenze, credibilità e fiducia che le comunità musulmane locali detengono rispetto alla gioventù locale a rischio di radicalizzazione

  • Sviluppo e sperimentazione di una nuova strategia di prevenzione, che coinvolga attivamente le comunità civili musulmane locali, rispetto alla radicalizzazione religiosa attraverso un processo di responsabilizzazione dei giovani musulmani, del senso di appartenenza e di cittadinanza positiva
  • Sviluppo di un Programma di prevenzione per potenziare e qualificare i giovani ad assumere modelli innovativi di misure attive di auto–inclusione sociale
  • Organizzazione di seminari di prevenzione con professionisti, stakeholders e rappresentanti delle comunità musulmane

  • Programma di Collaborazione – per stabilire e ancorare la collaborazione a livello locale
  • Programma di Prevenzione – per potenziare e qualificare i giovani ad assumere la cosiddetta cittadinanza di auto–inclusione sociale
  • Programma degli Ambasciatori – per formare i giovani all’interno dello schema di prevenzione professionale a condividere con i loro pari e i rappresentanti delle comunità musulmane, focalizzando sulla necessità di essere coinvolti in iniziative partecipative

  • Coordinatore: mhtconsult ApS (Danimarca)
  • Association pour le Développement des Initiatives Citoyennes et Européennes (Francia)
  • cultures interactive e.V. Verein zur interkulturellen. Bildung und Gewaltprävention (Germania)
  • Verein Multikulturell (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2015 – 01/10/2017

DG di rifermento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: dorothea.urban@cesie.org