I Giovani Parlano Con L’Europa

I Giovani Parlano Con L’Europa

I Giovani Parlano Con L’Europa

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Valorizzare culture e tradizioni del territorio e promuovere il dialogo tra identità culturali e religiose
  • Diffondere nuove tecnologie in ambiti occupazionali, sociali, culturali
  • Promuovere la cittadinanza europea e la conoscenza di opportunità e strumenti offerti dalla Comunità Europea
  • Avvicinare tra loro i giovani autoctoni e migranti, per condividere e scambiare esperienze, opinioni, valori, sulla cittadinanza
  • Contribuire al dialogo interculturale e valorizzare punti comuni e diversità dell’Europa, con un’attenzione particolare alla promozione del dialogo e dell’inclusione sociale dei giovani nella partecipazione all’attività politica
  • Sviluppare una piattaforma di condivisione per mettere in rete iniziative promosse da associazioni giovanili locali e organizzazioni europee per lo sviluppo della cittadinanza europea
  • Attivare “Sportelli Mobili” che forniscano ai giovani informazioni sulla piattaforma, sulle iniziative e le opportunità promosse dalla Comunità Europea
  • Incoraggiare la partecipazione attiva delle comunità migranti

  • Creazione piattaforma web sulla Cittadinanza Europea, dedicata alle iniziative giovanili locali, a quelle promosse dall’Unione Europea e dal progetto
  • Attivazione di due tipologie di “Sportelli Mobili”, dedicati ai giovani e alla popolazione migrante
  • Laboratorio sulla Cittadinanza Europea
  • Contest fotografico e di cortometraggi sulla promozione della Cittadinanza Europea
  • Azioni formative, lavori di gruppo, seminario sullo Status di cittadino dell’Unione Europea
  • Evento finale “Giornata dei Cittadini Europei”

  • Piattaforma web sulla cittadinanza europea
  • Fumetto sulla storia della cittadinanza europea
  • Mostra fotografica e video documentario sulla promozione della cittadinanza europea
  • Incontri strutturati con comunità migranti pere valorizzate le culture e le tradizioni

  • Coordinatore: C.S.F. Cooperazione Senza Frontiere
  • CESIE
  • ENGIM

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 08/02/2017 – 08/02/2019

Istituzione di riferimento: Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale

Contatto: CESIE: tiziana.giordano@cesie.org

http://www.csfpalermo.org/giovaniconeuropa/


BODI – Diversità culturale, corpo, genere, salute nell’istruzione dei bambini

BODI – Diversità culturale, corpo, genere, salute nell’istruzione dei bambini

BODI – Diversità culturale, corpo, genere, salute nell’istruzione dei bambini

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Contribuire allo sviluppo delle politiche e delle pratiche dell’istruzione sull’educazione interculturale, di genere e di inclusione dei bambini e genitori appartenenti alle minoranze culturali
  • Contribuire allo sviluppo delle competenze di insegnanti, personale amministrativo e dirigenti scolastici e all’elaborazione di nuovi strumenti per:
  1. La comprensione delle differenze culturali che hanno un impatto sulle prime fasi della scolarizzazione dei bambini
  2. Approcciarsi ai temi di diversità culturale, di genere e di salute con i bambini
  3. Coinvolgere i genitori (di origine migrante o meno) ed avviarli ad un dialogo su temi sensibili quali le differenze culturali, di genere, del corpo, e della salute
  • Contribuire a migliorare la capacità delle scuole di relazionarsi con la diversità culturale, per assicurare ai bambini e ai genitori con diversa origine culturale di non essere esclusi e per sostenere la partecipazione dei bambini in una società interculturale tollerante nei confronti della diversità di genere e della disabilità

  • Organizzazione di un workshop di formazione transnazionale per lo staff di progetto sulla metodologia interculturale dei critical incidents
  • Creazione di un manuale e una raccolta di strumenti di attività pratiche basate sul metodo dei critical incidents, la pedagogia del teatro, la pedagogia non-formale e interculturale
  • Realizzazione di un corso online di formazione per insegnanti
  • Formazione e trasferimento del metodo critical incidents a 75 insegnanti della scuola dell’infanzia
  • Sperimentazione delle attività incluse nel manuale e nella raccolta di strumenti pratici con i bambini delle scuole locali

  • Antologia di pratiche scolastiche sulla diversità culturale basata su una ricerca documentale e l’identificazione di buone pratiche nei paesi partecipanti
  • Antologia sulla diversità culturale basata sull’approccio dei critical incidents e dell’antropologia culturale
  • Antologia per l’inclusione dei genitori basata sull’analisi delle buone pratiche, identificazione degli elementi chiave attraverso interviste, e proposta di attività basate sulla pedagogia interculturale
  • Manuale e raccolta di strumenti di attività pratiche per lavorare con i bambini
  • Corso di formazione online per insegnanti della scuola dell’infanzia
  • Conferenza e formazione internazionale

  • Coordinatore: Elan Interculturel (Francia)
  • Cyprus Pedagogical Institute (Cipro)
  • Kindervilla (Austria)
  • La Xixa Teatre (Spagna)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2015 – 31/08/2015

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati Strategici nel settore scolastico

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org

www.bodi-project.eu


RePlaY – Re-Plan-Years 2014 – 2020

RePlaY – Re-Plan-Years 2014 – 2020

RePlaY – Re-Plan-Years 2014 – 2020

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Rafforzare la partecipazione attiva dei cittadini senior nella vita civile e democratica dell’Unione Europea
  • Incoraggiare la cooperazione europea tra le organizzazioni operanti nel campo dell’invecchiamento attivo e del dialogo intergenerazionale
  • Analizzare il nuovo Programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’

  • RePlaY InfoShare: incontro internazionale tra le organizzazioni partner durante il quale verranno condivise buone pratiche riguardanti il dialogo interculturale e l’invecchiamento attivo e sarà analizzato il nuovo
    programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’
  • RePlaY Training: corso di formazione sul programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’ per le
    organizzazioni operanti a livello locale con poca o nessuna esperienza in progetti di cooperazione europea
  • RePlaY InfoDays: attività di divulgazione dei risultati e dei prodotti del progetto in tutti i paesi partner

  • RePlaY booklet: manuale contenente buone prassi sul dialogo interculturale, l’invecchiamento attivo e linee guida sul nuovo Programma Europa per i Cittadini 2014-2020
  • RePlay InfoDay a Palermo

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • IRSH – Intelektualet e Rinj Shprese (Albania)
  • EUROGEO – European Association of Geographers (Belgio)
  • LCE – LC Educational (Cipro)
  • ALDA – Association of Local Democracy Agencies (Francia)
  • YAT- Youth Alliance Tetovo (ex Repubblica jugoslava di Macedonia)
  • Pozitiva Doma – Positive Mind (Lettonia)
  • Zwiazek Stowarzyszen MULTIKULTURA – MULTIKULTURA (Polonia)
  • Asociatia absolventilor si profesorilor Liceului – ACNER (Romania)
  • Gabinet D’estudis Socials – GES (Spagna)
  • Dacorum Council for Voluntary Service – Community Action Dacorum (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2013 – 31/01/2014

DG di riferimento: DG EAC – Programma Europa per i Cittadini – 1.2.2 Misure di sostegno

Contatto:

CESIE: letizia.portera@cesie.org

www.replay-project.eu


The Inclusion Puzzle

The Inclusion Puzzle

The Inclusion Puzzle

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Approfondire nei partecipanti la comprensione del concetto di discriminazione e discriminazione multipla attraverso il metodo di apprendimento non-formale
  • Incoraggiare i partecipanti ad avere una visione di un Europa più inclusiva e a intraprendere azioni positive a livello locale, sviluppare la loro comprensione ed esperienza della cittadinanza europea
  • Incoraggiare il senso di identità dei partecipanti, sia a livello individuale, sia come gruppo attraverso un processo di apprendimento interculturale
  • Celebrare la creatività dei giovani attraverso la creazione di prodotti artistici e progetti video, diffondere i risultati ottenuti fra i giovani e la comunità locale

  • Giochi sul tema dell’inclusione sociale guidati dai leader dei diversi paesi
  • Laboratori teatrali per stimolare la riflessione sulle dinamiche di esclusione e inclusione
  • Laboratori creativi
  • Visite e serate culturali per far entrare in contatto i partecipanti con i diversi usi e costumi

  • Relazione pubblica enQuesto report presenta i risultati dello scambio giovanile, in cui 41 partecipanti da tutta Europa hanno avuto l’occasione di esplorare se stessi e le loro opinion su temi quali le Discriminazioni Multiple. Inoltre, il report descrive i metodi, basati sull’educazione non formale e l’espressione artistica, e le attività.

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Duha united (Repubblica Ceca)
  • Mission locale rurale Béarn Adour (Francia)
  • Tukums region multifunctional youth initiative center (Lettonia)
  • Know and Can (Bulgaria)
  • Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • Hellenic Regional Development Center (Grecia)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date di realizzazione progetto: 4/09/2012 – 16/09/2012

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – Azione 1.1 Scambio giovanile

Contatto:

CESIE: maja.brkusanin@cesie.org


Face to Success – ‘Migrants, volunteering and labour market’

Face to Success – ‘Migrants, volunteering and labour market’

Face to Success – ‘Migrants, volunteering and labour market’

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Utilizzare il volontariato come mezzo di ingresso per gli immigrati e i Rom nel mondo del lavoro
  • Trovare nel processo di integrazione sociale modalità nuove per preservare la cultura d’origine
  • Sviluppo personale e delle competenze degli immigrati
  • Scambio di esperienze e buone prassi dello staff delle organizzazioni partecipanti, con benefici anche per le comunità e istituzioni locali
  • Creazione di uno stabile network fra i partner per un’efficace educazione degli adulti e un sostegno al riconoscimento delle competenze e abilità acquisite nel volontariato da parte dei datori di lavoro

  • Attività locali in ogni paese partner per sviluppare capacità e competenze nei formandi, intervallate da mobilità in ogni paese partecipante
  • Creazione di un portfolio ed un CV per ogni partecipante, delineando il percorso formativo al fine di aiutare il formando all’ingresso del mondo del lavoro

  • My Song Channel: collezione di canzoni appartenenti alla cultura d’origine come strumento introduttivo per ogni partecipante
  • Mobilità d’apprendimento dei formandi in Bulgaria, Romania, Germania, Regno Unito ed Italia

  • Coordinatore: Diagonál Magyarország Ifjúságsegítők Országos Szervezete (Ungheria)
  • Grenville Battery Trust (Regno Unito)
  • NC Future Now (Bulgaria)
  • IKA Asociatia Tinere (Romania)
  • Naturfreunde Thüringen e.V. (Germania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2012 – 31/07/2014

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale LLP, Grundtvig – Partenariato d’apprendimento

Contatto:

CESIE: mobility@cesie.org

www.face2success.info


Feel it! – Feel the difference

Feel it! – Feel the difference

Feel it! – Feel the difference

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere l’integrazione dei cittadini dei Paesi Terzi negli Stati Membri dell’UE
  • Costruire un ponte tra le comunità locali e migranti, educandole alla tolleranza e al rispetto reciproco
  • Migliorare la percezione collettiva sul tema della migrazione, della diversità e della ricchezza culturale
  • Promuovere un miglior dialogo interculturale
  • Creare un progetto sostenibile per l’educazione scolastica che fornisca strategie per combattere il razzismo, la xenofobia, gli stereotipi e i pregiudizi a lungo termine confrontandosi con i giovani affrontando tematiche quali le migrazioni, l’integrazione e la diversità

Verranno realizzate in ogni paese partner le seguenti attività:

  • 3 Eye-catchers, poster e flyers per informare e sensibilizzare le comunità e per migliorare la percezione collettiva sul tema della migrazione
  • Path of Diversity: con 5 differenti stazioni realizzate con il contributo degli studenti, installate in luoghi pubblici per almeno due mesi; le stazione racconteranno e valorizzeranno le differenze culturali in modo interattivo attraverso i Sensi
  • La creazione di Curricula per le scuole: strategie didattiche e risorse per l’educazione scolastica
  • La School project week: dove studenti e docenti verranno coinvolti in workshops, seminari, circle time, proiezione di film, incontri con i gruppi rappresentativi delle comunità migranti

  • Coordinatore: Verein Multikulturell (Austria)
  • International Education Information Exchange e. V. (Germania)
  • Soros International House (Lituania)
  • Organisation of Iberoamerican States (Spagna)
  • European Multicultural Foundation (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date realizzazione progetto: 30/06/2012 – 30/12/2013

DG di riferimento: Directorate-General Home Affairs – Directorate B: Immigration and Asylum

Contatti:

CESIE: marie.marzloff@cesie.org | tiziana.giordano@cesie.org

www.feelthediversity.eu