Argomento

Target

INTERFACE – Innovation and Entrepreneurship for Fragile Communities in Europe

INTERFACE – Innovation and Entrepreneurship for Fragile Communities in Europe

Topic: , ,
Target: ,

INTERFACE – Innovation and Entrepreneurship for Fragile Communities in Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contacts

  • Identificare comunità “fragili” nei Paesi e nelle regioni partner, che hanno un potenziale per mitigare il loro stati di “fragilità” attraverso l’intervento progettuale
  • Identificare il gap di competenze e i bisogni formativi dei membri delle comunità fragili e delle autorità locali in relazione alla creazione di nuovi posti di lavoro e servizi sostenibili per il miglioramento di queste comunità.
  • Svolgere delle formazioni a rappresentanti di comunità ed implementare programme pilota di comunità al fine di aiutare i membri delle comunità fragile ad acquisire competenze da usare per risolvere problem pratici della comunità promuovendone l’empowerment.
  • Trasferire l’approccio del progetto in alter regioni e Paesi al fine di massimizzare il lavoro del partenariato nel sostenere la rinascita delle comunità fragili in Europa.

  • Analisi del gap di competenze tramite ricerca e interviste
  • Stesura del curriculum INTERFACE per i formatori
  • Formazioni pilota per educatori di comunità e workshop di comunità
  • Creazione della piattaforma di apprendimento INTERFACE

  • Rafforzate le comunità fragile nei loro Paesi e regioni
  • Sviluppati e testate metodi e materiali formative e creato un network di formatori di comunità
  • Migliorato il potenziale dei membri delle comunità fragile di usare in maniera responsabile ed autonoma innovazione, creatività, pensiero analitico, intraprendenza, leadership e resilienza per il benessere delle loro comunità

  • Coordinatore: Icelandic Regional Development Institute [Iceland]
  • Aitoliki Development Agency [Greece]
  • CESIE [Italy]
  • Tora Consult Ltd. [Bulgaria]
  • Tipperary County Council [Ireland]
  • Haskolinn a Bifrost [Iceland]

Segui il progetto in AZIONE

Date del progetto: 01/09/2017 – 31/08/2019

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+: Azione chiave 2, Partenariati Strategici – Istruzione Adulti

Contatto: CESIE:  dorothea.urban@cesie.org


VOICES – Voices of solidarity

VOICES – Voices of solidarity

Topic: , , ,
Target: , ,

VOICES – Voices of solidarity

ObiettiviAttivitàPartnerInfo & contatti

  • Permettere ad artisti di differenti Paesi europei di lavorare insieme per sviluppare una performance congiunta che renda visibile la voce dei rifugiati e dei richiedenti asilo ed incoraggi processi d’integrazione attraverso un evento celebrativo/parata
  • Coinvolgere rifugiati, migranti e altre comunità svantaggiate in ciascun Paese partner nella creazione e implementazione di un evento culturale celebrativo/parata focalizzandosi sul tema dell’ “arrivo e accoglienza”
  • Utilizzare tecnologie digitali per rafforzare ed ampliare l’uso impegnato delle arti e della cultura facilitando nuovi modi di partecipazione e coinvolgimento del pubblico
  • Creare nuovi partenariati a livello pan-Europeo tra organizzazioni culturali e locali e nuovi sviluppi professionali per gli artisti partecipanti.

  • Creazione di quattro performance della durata di circa 20-30 minuti, sviluppate da artisti dei quattro Paesi partner.
  • Presentazioni nelle sei location usando una combinazione delle varie performance
  • Creare quattro parate che coinvolgano ciascuna almeno 100 partecipanti locali, di cui almeno il 50% rifugiati

  • Raggiunto un pubblico medio di almeno 10.000 persone per ciascuna delle parate e 5.000 per la performance in ciascuna location.
  • Raggiunto un pubblico aggiuntivo (+500.000) attraverso media online e trasmissioni (TV, radio, ecc.)
  • Sviluppo professionale per gli artisti Europei, professionisti e leader culturali coinvolti nel progetto.

  • Coordinatore: ArtReach (Regno Unito)
  • Altonale (Germania)
  • CESIE (Italia)
  • Museo dei bambini (Italia)
  • Teatrul National Radu Stance Sibiu (Romania)

Segui il progetto IN AZIONE

Data realizzazione progetto: 01/08/2017 – 31/12/2018

DG di riferimento: DG EAC, Europa Creativa, sotto-programma Cultura, progetti di cooperazione su piccola scala.

Contatto: CESIE: daria.labarbera@cesie.org


My Idea, My Future – Furthering social entrepreneurship in rural area

My Idea, My Future – Furthering social entrepreneurship in rural area

Topic: , , ,
Target: , ,

My Idea, My Future – Furthering social entrepreneurship in rural area

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare la situazione sociale ed economica dei giovani nelle zone rurali
  • Promuovere l’innovativo modello della cosiddetta Living Lab, una struttura di tutoraggio non-formale e l’utilizzo di tecnologie moderne con lo scopo di informare ed educare in termini di imprenditorialità sociale e l’individuazione e lo sfruttamento del potenziale nelle aree rurali
  • Incoraggiare i giovani a sviluppare idee imprenditoriali e sostenerli nei primi passi verso l’imprenditoria sociale
  • Sviluppare nuove opportunità di lavoro per l’integrazione sociale e il reinserimento professionale delle persone più vulnerabili nel mercato del lavoro

  • Creazione del Living Lab che ospita diversi laboratori ed eventi: un luogo per i giovani, adatto per il lavoro di squadra e/o individuale, incontri, gruppi di discussione e simili
  • Organizzazione di diversi eventi non-formali in materia di imprenditorialità e relativo sviluppo delle zone rurali, che possono offrire nuove conoscenze e motivazione per l’impegno socio-imprenditoriale
  • Organizzazione del “Festival Internazionale dell’Imprenditoria Sociale”. Il festival riunisce rappresentanti delle autorità locali, nazionali ed internazionali (provenienti dai paesi partner), imprenditori, imprenditori sociali, rappresentanti dei servizi per l’impiego, agenzie di sviluppo e al pubblico interessato, soprattutto i giovani

  • My Idea, My Future: il Manuale
  • My Idea, My Future: Applicazione mobile
  • My Idea, My Future: Living Lab (laboratori ed eventi)
  • Festival Internazionale dell’Imprenditoria Sociale (Conferenza e Marcato delle Idee)

  • Coordinatore: RIS (Slovenia)
  • Die Berater Unternehmensberatungs GmbH (Austria)
  • ADICE Association pour le Developpement des Initiatives Citoyennes et Europeennes (Francia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 08/05/2017 – 07/05/2018

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: rita.quisillo@cesie.org


ARISE – Appetite for Enterprise

ARISE – Appetite for Enterprise

Topic: , , ,
Target: , ,

ARISE – Appetite for Enterprise

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Favorire la messa in rete, la conoscenza, la condivisione di esperienze di operatori sociali, formatori, mediatori interculturali e stakeholder per sostenere l’integrazione delle donne migranti e il loro accesso al mondo del lavoro nonché lo sviluppo di iniziative imprenditoriali
  • Promuovere le capacità imprenditoriali delle donne migranti attraverso lo sviluppo e la valorizzazione di conoscenze e competenze utili all’avvio di attività generatrici di reddito legate al cibo
  • Stimolare lo sviluppo e l’implementazione di idee imprenditoriali innovative economicamente sostenibili legate al cibo come mezzo per promuovere il mutuo apprendimento e l’interscambio tra la cultura delle donne migranti e quella delle comunità di accoglienza
  • Favorire il dialogo interculturale e la cultura delle comunità di accoglienza nei paesi partner per ridurre l’esclusione sociale dei migranti e contribuire a una loro migliore integrazione

  • Ricerca donne migranti su aspetti sociali, economici, esigenze di apprendimento, analisi del clima aziendale e presupposti per la creazione di imprese legate al cibo
  • Organizzazione di un corso di formazione internazionale per 18 lavoratori / formatori / mediatori sociali interculturali
  • Implementazione di 20 workshop locali per 12-15 donne migranti per Paese su: (i) sviluppo di softskill e competenze; (ii) formazione imprenditoriale, cultura imprenditoriale, educazione imprenditoriale; (iii) visite a imprese di migranti e incontri con imprenditori di successo
  • Eventi locali condotti dalle donne migranti coinvolte, compresa la creazione di video promozionali sulle idee di business sviluppate
  • Produzione di un kit di strumenti per la promozione di idee imprenditoriali innovative economicamente sostenibili e iniziative culturali legate al cibo, il toolkit “Appetite for Enterprise”

  • Rapporto di ricerca riguardante (i) Valutazione dei bisogni sociali, economici e di apprendimento delle donne migranti, (ii) Analisi del clima aziendale per la creazione di imprese legate al cibo per le donne migranti – sfide e opportunità
  • Focus group, workshop locali e Corso di formazione internazionale
  • Rete informale tra organizzazioni che si occupano di migranti, operatori sociali, formatori, mediatori interculturali, parti sociali, stakeholder, e imprenditori immigrati
  • Toolkit “Appetite For ENTERPRISE”

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Four Elements (Grecia)
  • Verein Niedersächsischer Bildungsinitiativen e.V. (Germania)
  • Elan Interculturel (Francia)
  • Verein Multikulturell (Austria)
  • Folkuniversitetet, Stiftelsen kursverksamheten vid Uppsala Universitet (Svezia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2017 – 31/01/2019

DG di riferimento:  DG Home Affairs – Asylum, Migration and Integration Fund (AMIF), Priorità 1: favorire l’integrazione delle donne migranti

Contatto: CESIE: stefania.zanna@cesie.org


PAPYRUS – Professional Action and Practice for Youth Refugees and Asylum Seekers

PAPYRUS – Professional Action and Practice for Youth Refugees and Asylum Seekers

Topic: , ,
Target: ,

PAPYRUS – Professional Action and Practice for Youth Refugees and Asylum Seekers

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare gli standard del lavoro giovanile nell’approcciarsi con migranti e rifugiati
  • Sollevare e sostenere il lavoro qualitativo dei giovani in Europa favorendo strategie per combattere la segregazione e la discriminazione dei giovani esiliati
  • Creare una metodologia inclusiva che produca dei sistemi di apprendimento innovativo aperto e di opportunità di lavoro in rete, disponibili su una piattaforma web dedicata
  • Innovare attraverso il consolidamento delle conoscenze e delle competenze nel lavorare con giovani vulnerabili

  • Raccolta tra operatori giovanili di casi di studio di contesto interattivi
  • Offerte formative innovative, in presenza e virtuale, per generare reti alla-pari che diano spazio al massimo numero di operatori giovanili (tutti i tipi e di tutti i settori in Europa) per condividere e imparare su come lavorare con i rifugiati
  • Creazione di un modello metodologico per la co-produzione di risorse aperte incentrate sulle buone pratiche del lavoro giovanile in Europa, e fornire un quadro di riferimento per i progetti futuri in questo settore
  • Creazione di strumenti innovativi per operatori giovanili aspiranti e/o già in-servizio, per migliorare le loro capacità di fornire un servizio di alta qualità ai giovani

  • Report sull’analisi comparativa di buone pratiche sul lavoro giovanile con rifugiati;
  • Moduli di formazione in diverse lingue:
    1. Comprendere la multiculturalità e lavorare in ambienti multiculturali con giovani rifugiati;
    2. Inclusione sociale di famiglie di rifugiati e giovani;
    3. Empowerment socioeconomico di giovani rifugiati;
    4. Fornire supporto psicologico ai giovani rifugiati;
    5. Prevenzione degli abusi e tutela dei giovani rifugiati e dei richiedenti asilo.
  • Sito web interattivo e aperto al pubblico e database con le buone pratiche sul lavoro giovanile con giovani rifugiati
  • Dialogo con diversi stakeholder: strumenti per il lavoro giovanile e supporto ai rifugiati e ai richiedenti asilo

  • Coordinatore: The Manchester Metropolitan University (Regno Unito)
  • TUAS – Turku University of Applied Sciences Ltd. (Finlandia)
  • Kopin – Koperazzjoni Internazzjonali (Malta)
  • WEBIN – Western Balkans Institute Udruzenje (Serbia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 31/12/2018

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto:

CESIE: daria.labarbera@cesie.org


MENS – Mental European Network of Sport events

MENS – Mental European Network of Sport events

Topic: , , ,
Target: , ,

MENS – Mental European Network of Sport events

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare un approccio documentato e concreto della pratica sportiva nel trattamento di disagi mentali
  • Creazione Rete Europea che miri a mettere in collegamento Salute Mentale e Sport
  • Sviluppare campagna di consapevolezza che possa stimolare l’opinione pubblica e nel contempo sviluppare
    delle procedure applicabili in ambito europeo, che contribuiscano alla prevenzione, terapia e riabilitazione dei
    pazienti con disabilità mentale attraverso lo sport

  • Attività di ricerca per attenzionare politiche nazionali e buone pratiche della riabilitazione dei pazienti con disabilità mentale attraverso lo sport
  • Creazione di modelli per eventi sportivi a livello locale e nazionale che coinvolgano persone con disagi mentali nell’ambito dell’evento “Sports for All”
  • Analisi dei lavori di documentazione politica per critiche in ambito scientifico sul potenziale dello sport nella riabilitazione della salute mentale

  • MENS Campagna di sensibilizzazione a livello europeo volta a sviluppare un quadro definito per il rapporto tra sport e il salute mentale
  • Creazione Rete MENS “Mental European Network of Sport events” e relativa Conferenza di lancio Europea

  • Coordinatore: EDRA – The “Social Cooperative Action for Vulnerable Groups” (Grecia)
  • National and Kapodistrian University of Athens – School of Physical Education and Sport Science (Grecia)
  • KENT University School of Physical Sciences (Regno Unito)
  • COSS Marche (Italia) * Fundacion Intras (Spagna)
  • EUFAMI European Network (Belgio)
  • Sporium Spor Kulübü – Golbasi Sporium Spor Kulübü ve Dernegi (Turchia)
  • Asociacija Aukstelkes Specialiosios Olimpiados Klubas – ASOK Asociacija “aukstelkesok” (Lituania)
  • Ozara Zavod Maribor (Slovenia)
  • Rijeka Disability Sports Association (Croazia)
  • Villa Montesca (Italia)
  • ANARP (Portogallo)
  • First Fortnight (Irlanda)
  • MEH Merseyside Expanding Horizons LTD (Regno Unito)
  • Municipality of Galatsi (Grecia)
  • FOKUS Sdružení pro péči o duš.nemocné (Republica Ceca)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Data di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 30/06/2018

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto:

CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org