Argomento

Target

VOICES – Voices of solidarity

VOICES – Voices of solidarity

Topic: , , ,
Target: , ,

VOICES – Voices of solidarity

ObiettiviAttivitàPartnerInfo & contatti

  • Permettere ad artisti di differenti Paesi europei di lavorare insieme per sviluppare una performance congiunta che renda visibile la voce dei rifugiati e dei richiedenti asilo ed incoraggi processi d’integrazione attraverso un evento celebrativo/parata
  • Coinvolgere rifugiati, migranti e altre comunità svantaggiate in ciascun Paese partner nella creazione e implementazione di un evento culturale celebrativo/parata focalizzandosi sul tema dell’ “arrivo e accoglienza”
  • Utilizzare tecnologie digitali per rafforzare ed ampliare l’uso impegnato delle arti e della cultura facilitando nuovi modi di partecipazione e coinvolgimento del pubblico
  • Creare nuovi partenariati a livello pan-Europeo tra organizzazioni culturali e locali e nuovi sviluppi professionali per gli artisti partecipanti.

  • Creazione di quattro performance della durata di circa 20-30 minuti, sviluppate da artisti dei quattro Paesi partner.
  • Presentazioni nelle sei location usando una combinazione delle varie performance
  • Creare quattro parate che coinvolgano ciascuna almeno 100 partecipanti locali, di cui almeno il 50% rifugiati

  • Raggiunto un pubblico medio di almeno 10.000 persone per ciascuna delle parate e 5.000 per la performance in ciascuna location.
  • Raggiunto un pubblico aggiuntivo (+500.000) attraverso media online e trasmissioni (TV, radio, ecc.)
  • Sviluppo professionale per gli artisti Europei, professionisti e leader culturali coinvolti nel progetto.

  • Coordinatore: ArtReach (Regno Unito)
  • Altonale (Germania)
  • CESIE (Italia)
  • Museo dei bambini (Italia)
  • Teatrul National Radu Stance Sibiu (Romania)

Segui il progetto IN AZIONE

Data realizzazione progetto: 01/08/2017 – 31/12/2018

DG di riferimento: DG EAC, Europa Creativa, sotto-programma Cultura, progetti di cooperazione su piccola scala.

Contatto: CESIE: daria.labarbera@cesie.org


Tell Your Story

Tell Your Story

Topic: , ,
Target: ,

Tell Your Story

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Motivare coloro che abbandonano prematuramente la scuola a rientrare nel percorso di apprendimento permanente e prevenire l’abbandono scolastico o della formazione
  • Esplorare i fattori che prevengono i tassi di abbandono della scuola attraverso le storie e le mappe digitali
  • Rafforzare due competenze chiave di coloro che abbandonano prematuramente la scuola o sono a rischio di farlo: competenze digitali e di comunicazione
  • Aumentare la consapevolezza delle ragioni dell’abbandono scolastico e delle conseguenze personali di questa decisione
  • Trasmettere esperienze di abbandono scolastico alla prossima generazione

  • Ricerca sui risultati dei progetti finanziati dal programma di apprendimento permanente (LLP), dei progetti e delle iniziative nazionali e sui risultati del gruppo di lavoro dell’UE sulla dispersione scolastica al fine di costruire sull’esperienza acquisita nella lotta contro l’abbandono scolastico
  • Identificazione e reclutamento 15-20 giovani tra i 16-25 anni che hanno abbandonato prematuramente la scuola e impegnarli nel pilota in ogni paese partner
  • Organizzazione di un laboratorio internazionale di apprendimento di 5 giorni come parte importante dell’approccio di rafforzamento adottato. In un ambiente di apprendimento informale, i giovani che hanno abbandonato la scuola prematuramente condividono le loro storie di vita, es. le loro biografie che conducono all’abbandono del sistema scolastico e le conseguenze scaturite da questa decisione

  • Studio: Raccontare storie digitali per combattere l’abbandono scolastico prematuro
  • Modulo formativo: Come raccontare una storia (di vita)
  • Modulo formativo: Competenze per la produzione dei media
  • Modulo formativo: Prevenire l’abbandono scolastico prematuro attraverso le storie e le mappe digitali
  • Documentazione del pilota: Storie e mappe digitali nella pratica
  • Esposizione online delle storie digitali
  • Pubblicazione: prevenire l’abbandono scolastico prematuro attraverso mappe e storie digitali

  • Coordinatore: Pistes-Solidaires (Francia)
  • “Die Berater” Unternehmensberatungs GmbH (Austria)
  • EUROGEO – European Association of Geographers (Belgio)
  • Rinova Limited (Regno Unito)
  • RIS – Research and Educational Centre Mansion Rakičan (Slovenia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2016 – 31/08/2018

DG di riferimento: DG EAC, National Agency (France), Erasmus+ KA2 Partenariati Strategici – settore Educazione degli Adulti

Contatto:

CESIE: caroline.dickinson@cesie.org

http://tellyourstorymap.eu/


GEM – Game for EuroMed

GEM – Game for EuroMed

Topic: , , ,
Target: ,

GEM – Game for EuroMed

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere l’educazione alla cittadinanza interculturale attraverso il gioco
  • Sviluppare programmi educativi pilota sulla cittadinanza interculturale attiva basati sull’approccio de            “l’imparare giocando”, e fornire competenze e conoscenze ad educatori operanti sia nel campo dell’educazione formale che non-formale
  • Coinvolgere giovani ed educatori nello sviluppo di una nuova risorsa creativa (un gioco da tavolo) utilizzabile in ambienti giovanili al fine di promuovere i valori della tolleranza e della comprensione reciproca tra le diverse culture e tradizioni

  • Identificazione di alcune buone pratiche basate sul gioco come strumento interculturale
  • Corso di formazione online per educatori operanti nel campo dell’educazione formale, non-formale ed operatori giovanili sulla promozione dell’educazione alla cittadinanza interculturale attraverso attività ludiche
  • 20 laboratori per testare il gioco da tavolo in scuole e/o centri giovanili coinvolgendo almeno 160 giovani
  • Sviluppo della versione finale del gioco da tavolo
  • Seminari di divulgazione a livello nazionale ed internazionale

  • Catalogo di buone pratiche
  • Gioco da tavolo interculturale “GEM”, un nuovo strumento creativo adatto ad essere utilizzato in ambito educativo per la promozione del dialogo interculturale
  • GEM Road Map, uno strumento per contribuire alla pianificazione di futuri progetti di cooperazione interculturale

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • ADICE – Association for the Development of Citizen and European Initiatives (Francia)
  • JUHOUD – Juhoud for community and Local Development (Autorità Palestinese)
  • WASEELA – Waseela for training and development (Egitto)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione del progetto: 01/09/2016 – 31/08/2017

Istituzione di riferimento: Fondazione Anna Lindh per il dialogo tra le culture – Educazione per la Cittadinanza Interculturale

Contatto: CESIE: letizia.portera@cesie.org

www.gameforeuromed.eu


Greentrepreneurship – Easier done than said

Greentrepreneurship – Easier done than said

Topic: , , ,
Target: , ,

Greentrepreneurship – Easier done than said

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere la cooperazione e lo scambio di esperienze e di buone pratiche nel campo della green economy
  • Contribuire allo sviluppo della qualità dei sistemi di sostegno e delle capacità delle ONG che si occupano di giovani disoccupati e NEET
  • Incrementare le competenze degli operatori giovanili, espandere le loro capacità nel campo della green economy, dell’imprenditoria sostenibile e trasferire loro metodi di innovazione sociale
  • Migliorare il livello di competenze dei giovani e le conoscenze necessarie per la loro partecipazione attiva nel mercato del lavoro
  • Costruire una rete di mobilità di qualità per l’apprendimento non-formale transnazionale che supporterà nuove iniziative e attività per l’occupazione giovane e l’ imprenditorialità verde per i giovani

  • Sviluppo modulo didattico nel campo dell’imprenditoria verde e dell’occupabilità giovanile
  • Partecipazione a corso di formazione internazionale per migliorare le competenze didattiche
  • Sperimentazione della conoscenza acquisita a livello locale in Slovenia, Portogallo, Nepal., Tanzania,
    Argentina e Italia
  • Attività di gruppo e campagne informative per giovani disoccupati guidate da operatori giovanili

  • Coordinator: KID PiNA (Slovenia)
  • Associação Check-IN – Cooperação e Desenvolvimento (Portogallo)
  • CCN – Campaign for Change-Nepal (Nepal)
  • TYCEN Tanzania Youth Cultural Exchange Network (Tanzania)
  • Fundación SES (Argentina)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/07/2015 – 30/06/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Sviluppo delle capacità nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


WELFARE – Workability and Flexicurity for Employment

WELFARE – Workability and Flexicurity for Employment

Topic: , , ,
Target: , ,

WELFARE – Workability and Flexicurity for Employment

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Fornire agli operatori giovanili nuove conoscenze in merito ai concetti di “workability” e “flexicurity”, utili al loro target di lavoro – i giovani – così da supportarli per le attuali esigenze e le sfide del mercato
  • Promuovere e incoraggiare la loro flessibilità e abilità nel lavoro come una risposta alla disoccupazione giovanile e per il potenziamento dei giovani
  • Introdurre nuovi metodi creativi per raggiungere i giovani disoccupati al fine di aggiornarli con nuovi strumenti e dinamiche culturali, artistici e musicali
  • Aumentare la consapevolezza degli operatori giovanili sull’importanza della cultura, dell’arte e della musica, in quanto strumenti non-formali per il loro lavoro con i giovani e su come questi possono avere effetti nel lavoro di ogni giorno, oltre che nelle prospettive in campo lavorativo
  • Facilitare lo scambio di esperienze, tradizioni, buone pratiche e promuovere la cooperazione nel campo del lavoro creativo con i giovani attraverso la cultura, l’arte e la musica nei paesi dell’Unione europea

Dal 7 al 15 novembre 2015, 39 partecipanti (operatori giovanili, responsabili di progetto, consulenti giovanili e altri professionisti del settore) sono coinvolti nelle attività del Corso di Formazione per ispirare e allo stesso tempo fornire ai partecipanti strumenti e metodologie per aiutare giovani disoccupati ad affrontare le attuali sfide del mercato del lavoro attraverso un nuovo e innovativo modello che utilizza musica, teatro e arte come mezzo di promozione di nuove competenze e occupazione, stimolando partenariati creativi tra cultura e mercato del lavoro

  • WELFARE Relazione Pubblica

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Bulgarian Network for Human Rights Education (Bulgaria)
  • Udruga Veliki Mali Čovjek (Croazia)
  • mhtconsult ApS (Danimarca)
  • Kinonikes Sineteristikes Drastiriotites Efpathon Omadon EDRA (Grecia)
  • Biedriba “Pozitiva Doma” (Lettonia)
  • Association Out of standart (Lituania)
  • Rokiskio jaunimo organizaciju sajunga “Apvalus stalas” (Lituania)
  • Youth Forum Bitola (Macedonia)
  • overhalla commune (Norvegia)
  • Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento do Montijo (Portogallo)
  • Fundatia ACTIVITY pentru resurse umane si dezvoltare durabila (Romania)
  • Kulturno izobrazevalno drustvo PiNA (Slovenia)
  • Asociación Intercultural Europea – Go Europe (Spagna)
  • Ayuntamiento De Murcia (Spagna)
  • Kasif Genclik ve Spor Kulubu Dernegi (Turchia)
  • Dacorum Council for Voluntary Service (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/05/2015 – 01/05/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Activity 1: Mobility of youth workers [Paesi comunitari]

Contatto: CESIE: training@cesie.org


C.O.H.E.SION – Cultural bridges for Youth Employability and Inclusion

C.O.H.E.SION – Cultural bridges for Youth Employability and Inclusion

Topic: , , ,
Target: ,

C.O.H.E.SION – Cultural bridges for Youth Employability and Inclusion

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Stimolare, all’interno del contesto europeo, la creatività e l’innovazione degli operatori giovanili rafforzandone le competenze nel loro contesto lavorativo e in particolare nel rapporto con i migranti
  • Migliorare la qualità dello youth work e dei servizi ad esso connessi
  • Promuovere l’uso di nuovi strumenti che combinino educazione non-formale, nuove tecnologie, arte e Pensiero Creativo per migliorare le capacità di accesso al mondo del lavoro dei giovani migranti e favorire la loro inclusione sociale
  • Accrescere la consapevolezza degli operatori giovanili sull’attuale situazione dei giovani migranti nei paesi europei, in particolare riguardo la loro inclusione e l’inserimento professionale
  • Informare sul nuovo programma Erasmus+ per il 2014/2020, con particolare attenzione ai progetti riguardanti i temi dell’inclusione attiva dei giovani e dei migranti

Dal 24 Maggio all’1 Giugno 2015, 34 partecipanti sono coinvolti in attività create per consentire agli youth workers di utilizzare nuove tecnologie, strumenti creativi e diverse forme d’espressione artistica al fine di potenziare l’occupazione e l’inclusione attiva dei migranti. Il corso di formazione COHESION mira inoltre a potenziare sviluppo professionale e personale degli operatori giovanili, migliorando le loro capacità e competenze interculturali, dando loro gli strumenti per creare campagne di sensibilizzazione per raggiungere il loro target d’azione. La metodologia seguita sarà basata principalmente sui principi dell’educazione non-formale (con l’organizzazione di 3 workshop paralleli: 1) Performance; 2) New Media; 3) Handmade Creative Thinking). Saranno organizzate anche sessioni teoriche che richiederanno la partecipazione attiva del gruppo

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • BNHRE – Bulgarian Network for Human Rights Education (Bulgaria)
  • CEI – Centre for European Initiatives Association (Bulgaria)
  • UDRUGA “Velikimaličovjek” (Croazia)
  • DCI – Ceská sekce DCI – Sdruzení zastáncu detskych práv (Republica Ceca)
  • Continuous Action (Estonia)
  • Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • FLA-KULTUR (Francia)
  • Asociatia Tineri Parteneri Pentru Dezvoltarea Societatii Civile (Romania)
  • Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento do Montijo (Portogallo)
  • Fundacja “InnCrea” (Polonia)
  • INTER ALIA (Grecia)
  • Lidosk (Turchia)
  • Ayuntamiento De Murcia (Spagna)
  • Asocijacija NEL (Repubblica di Macedonia)
  • PINA (Slovenia)
  • Pr’Animação (Portogallo)
  • RJOS Apvalus stalas (Lituania)
  • Community Action Dacorum (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2015 – 31/12/2015

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Activity 1: Mobility of youth workers

Contatto: CESIE: training@cesie.org