Argomento

Target

My Idea, My Future – Furthering social entrepreneurship in rural area

My Idea, My Future – Furthering social entrepreneurship in rural area

Topic: , , ,
Target: , ,

My Idea, My Future – Furthering social entrepreneurship in rural area

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare la situazione sociale ed economica dei giovani nelle zone rurali
  • Promuovere l’innovativo modello della cosiddetta Living Lab, una struttura di tutoraggio non-formale e l’utilizzo di tecnologie moderne con lo scopo di informare ed educare in termini di imprenditorialità sociale e l’individuazione e lo sfruttamento del potenziale nelle aree rurali
  • Incoraggiare i giovani a sviluppare idee imprenditoriali e sostenerli nei primi passi verso l’imprenditoria sociale
  • Sviluppare nuove opportunità di lavoro per l’integrazione sociale e il reinserimento professionale delle persone più vulnerabili nel mercato del lavoro

  • Creazione del Living Lab che ospita diversi laboratori ed eventi: un luogo per i giovani, adatto per il lavoro di squadra e/o individuale, incontri, gruppi di discussione e simili
  • Organizzazione di diversi eventi non-formali in materia di imprenditorialità e relativo sviluppo delle zone rurali, che possono offrire nuove conoscenze e motivazione per l’impegno socio-imprenditoriale
  • Organizzazione del “Festival Internazionale dell’Imprenditoria Sociale”. Il festival riunisce rappresentanti delle autorità locali, nazionali ed internazionali (provenienti dai paesi partner), imprenditori, imprenditori sociali, rappresentanti dei servizi per l’impiego, agenzie di sviluppo e al pubblico interessato, soprattutto i giovani

  • My Idea, My Future: il Manuale
  • My Idea, My Future: Applicazione mobile
  • My Idea, My Future: Living Lab (laboratori ed eventi)
  • Festival Internazionale dell’Imprenditoria Sociale (Conferenza e Marcato delle Idee)

  • Coordinatore: RIS (Slovenia)
  • Die Berater Unternehmensberatungs GmbH (Austria)
  • ADICE Association pour le Developpement des Initiatives Citoyennes et Europeennes (Francia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 08/05/2017 – 07/05/2018

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: rita.quisillo@cesie.org


MENS – Mental European Network of Sport events

MENS – Mental European Network of Sport events

Topic: , , ,
Target: , ,

MENS – Mental European Network of Sport events

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare un approccio documentato e concreto della pratica sportiva nel trattamento di disagi mentali
  • Creazione Rete Europea che miri a mettere in collegamento Salute Mentale e Sport
  • Sviluppare campagna di consapevolezza che possa stimolare l’opinione pubblica e nel contempo sviluppare
    delle procedure applicabili in ambito europeo, che contribuiscano alla prevenzione, terapia e riabilitazione dei
    pazienti con disabilità mentale attraverso lo sport

  • Attività di ricerca per attenzionare politiche nazionali e buone pratiche della riabilitazione dei pazienti con disabilità mentale attraverso lo sport
  • Creazione di modelli per eventi sportivi a livello locale e nazionale che coinvolgano persone con disagi mentali nell’ambito dell’evento “Sports for All”
  • Analisi dei lavori di documentazione politica per critiche in ambito scientifico sul potenziale dello sport nella riabilitazione della salute mentale

  • MENS Campagna di sensibilizzazione a livello europeo volta a sviluppare un quadro definito per il rapporto tra sport e il salute mentale
  • Creazione Rete MENS “Mental European Network of Sport events” e relativa Conferenza di lancio Europea

  • Coordinatore: EDRA – The “Social Cooperative Action for Vulnerable Groups” (Grecia)
  • National and Kapodistrian University of Athens – School of Physical Education and Sport Science (Grecia)
  • KENT University School of Physical Sciences (Regno Unito)
  • COSS Marche (Italia) * Fundacion Intras (Spagna)
  • EUFAMI European Network (Belgio)
  • Sporium Spor Kulübü – Golbasi Sporium Spor Kulübü ve Dernegi (Turchia)
  • Asociacija Aukstelkes Specialiosios Olimpiados Klubas – ASOK Asociacija “aukstelkesok” (Lituania)
  • Ozara Zavod Maribor (Slovenia)
  • Rijeka Disability Sports Association (Croazia)
  • Villa Montesca (Italia)
  • ANARP (Portogallo)
  • First Fortnight (Irlanda)
  • MEH Merseyside Expanding Horizons LTD (Regno Unito)
  • Municipality of Galatsi (Grecia)
  • FOKUS Sdružení pro péči o duš.nemocné (Republica Ceca)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Data di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 30/06/2018

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto:

CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


JUST SPORT – Faith against doping on grassroots level

JUST SPORT – Faith against doping on grassroots level

Topic: , , ,
Target: ,

JUST SPORT – Faith against doping on grassroots level

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sensibilizzare i giovani non-agonisti dei centri sportivi e principianti impegnati in altri sport ricreativi sulle conseguenze negative causate dall’uso di integratori con additivi dannosi
  • Accrescere la consapevolezza sui rischi legati all’assunzione di sostanze dopanti e sulle conseguenze negative per la salute
  • Fornire una formazione volta a scoraggiare l’utilizzo delle sostanze dopanti, e programmi di prevenzione volti a promuovere i valori fondamentali alla base delle attività ricreative, e informare i giovani sulle conseguenze morali, giuridiche e sanitarie delle attività ricreative

  • Individuazione dei bisogni: Sondaggio e analisi di documentazione esistenti sull’antidoping
  • Sviluppo del modulo formativo antidoping ad hoc per istruttori nei centri sportivi: informazioni generali sul doping, quali sono le sostanze e i metodi proibiti, conseguenze del doping, dieta adeguata; doping come fenomeno sociale; l’intensità dell’allenamento
  • Attuazione di attività per lo sviluppo delle capacità in tutti paesi partner del progetto
  • Partecipazione ad attività ricreative di prevenzione all’utilizzo di sostanze dopanti, promuovendo mezzi salutari per raggiungere obiettivi salutari attraverso coordinamento e consultazioni a lungo termine con istruttori di fitness adeguatamente formati

  • Analisi di bisogni e Process Report JUST SPORT
  • Evento JUST SPORT di cinque giorni in tutti paesi partner del progetto: [tre giorni] Sessioni di lavoro per istruttori di fitness volte all’implementazione del nuovo modulo di formazione antidoping. [due giorni] Tavoli tematici per non-agonisti nei centri sportivi, proprietari dei centri fitness, personalità politiche (enti locali e nazionali competenti), altre associazioni sportive e il pubblico
  • Linee guida per future attività che promuovano uno stile di vita sano attraverso l’antidoping e un’alimentazione salutare
  • Applicazione mobile JUST SPORT per mappare centri fitness salutari ed esperti di fitness

  • Coordinatore: Rijeka Sport’s Association (Croazia)
  • SLOADO (Slovenia)
  • Bulgarian Sports Development Association (Bulgaria)
  • Municipio de Mirandela (Portogallo)
  • Vasterbottens Idrottsforbund – Swedish Sports Confederation (Svezia)
  • CESIE (Italia)

Follow the project IN ACTION

Data di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 30/06/2018

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto: CESIE: simone.indovina@cesie.org


JudEx+ – Towards a child friendly justice in cases of sexual violence against children

JudEx+ – Towards a child friendly justice in cases of sexual violence against children

Topic: , , ,
Target: , ,

JudEx+ – Towards a child friendly justice in cases of sexual violence against children

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere l’articolo 12 della Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia [UNCRC] e la Convenzione del Consiglio d’Europa per la protezione dei bambini contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali, in relazione al diritto a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, sia a casa, nella vita generale della comunità, a scuola o in singoli aspetti giuridici e amministrativi nei casi di violenza sessuale
  • Migliorare la posizione e l’esperienza del bambino quando entra nel sistema giudiziario in casi di violenza sessuale contro il minore
  • Migliorare le competenze dei professionisti coinvolti nel rappresentare i bambini in un procedimento giudiziario attraverso corsi di formazione che tengano in considerazione i diritti dei minori, le loro esigenze di sviluppo, e lo sfondo sociale nei paesi in cui la Convenzione di Lanzarote è stata recentemente ratificata

  • Ricerca sulle procedure giudiziarie nei casi di violenza sessuale contro i bambini, specifiche per Paese
  • Ricerca sulla prospettiva del bambino in procedure giudiziarie nei casi di violenza sessuale
  • Svolgimento di Focus Group con gli Stakeholder
  • Revisione dei programmi di formazione esistenti e sviluppo di curriculum e metodologia multidisciplinare
  • Test pilota con esperti in materia di infanzia (questioni di violenza sessuale contro i bambini)
  • Creazione Banca dati nazionale delle “parti interessate” alla tutela dei bambini
  • Pubblicazione del manuale Giustizia transnazionale e diritti dei bambini

  • Procedure Giudiziarie in Casi di Violenza Sessuale contro i Bambini: L’esperienza del Bambino – Italia
  • Mappatura completa delle buone pratiche nei paesi partner e l’utilizzo del GPMap per i casi futuri di violenza sessuale nei confronti dei bambini
  • Sensibilizzazione trasversale e cooperazione multilivello tra enti governativi, settore privato, società civile
  • Formazione per professionisti qualificati in grado di riconoscere i diritti dei bambini nel corso dei procedimenti giudiziari
  • Metodologia attenta ai bisogni dei bambini e prassi giudiziarie nei casi di violenza sessuale contro minori
  • Difesa dell’attuazione della Convenzione di Lanzarote

  • Coordinator: Hfc “Hope For Children” UNCRC Policy Center (Cipro)
  • Frederick University (Cyprus)
  • Rinova (Regno Unito)
  • Know and Can Association (Bulgaria)
  • Folkuniversitetet (Svezia)
  • University of Primorska (Slovenia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2015 – 01/10/2017

DG di riferimento: DG JUST – Diritti, uguaglianza e cittadinanza (2014-2020) – Progetti per lo sviluppo delle capacità dei professionisti dei sistemi di protezione dei minori e dei professionisti legali che rappresentano i bambini nei procedimenti giudiziari

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org

www.judex.azurewebsites.net


MADRE – Multilateral Approach to Develop Rural Empowerment

MADRE – Multilateral Approach to Develop Rural Empowerment

Topic: , , ,
Target: , ,

MADRE – Multilateral Approach to Develop Rural Empowerment

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Formare gli operatori locali e i leader delle comunità perché diventino “responsabili del cambiamento attivo” senza essere solo esecutori
  • Motivare coloro che vivono nelle aree in via di sviluppo ad adottare buone pratiche e comportamenti sostenibili per il proprio sostentamento
  • Favorire nuove abilità comunicative tra gli stakeholder rurali
  • Utilizzare gli strumenti dell’educazione non-formale per creare e disseminare buone pratiche
  • Condividere le buone pratiche attraverso nuove abilità comunicative usando strumenti innovativi (AMR, pensiero creativo, educazione non-formale)

  • Corso di formazione per operatori nei progetti di cooperazione internazionale e sviluppo locale e leader della comunità in Madagascar

  • Coordinatore: Welthungerhilfe (Germania)
  • Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: Dicembre 2014 – Giugno 2015

Istituzione di finanziamento: Welthungerhilfe – Fondi Speciali per i Progetti Pilota: Innovazione, Impatto o Sostenibilità
Contatto: CESIE: maja.brkusanin@cesie.org


Platform for Voice

Platform for Voice

Topic: , , ,
Target: , ,

Platform for Voice

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Identificare messaggi chiave per portare alla ribalta un dialogo antirazzista da contrapporre alla retorica anti-immigrata in occasione delle elezioni europee di quest’anno (25 maggio 2014). Gli immigrati vengono spesso discriminati, usati come capri espiatori e strumentalizzati a fini elettorali. Questa tendenza purtroppo provoca ripercussioni preoccupanti sulle percezioni, atteggiamenti e relazioni tra le comunità di immigrati e la popolazione locale
  • Dare voce a chi è emarginato dai centri di potere attraverso l’identificazione e la comunicazione di messaggi per combattere la retorica razzista e xenofoba di chi vorrà essere (ri)eletto alle elezioni europee del 25 maggio 2014

  • Moderare dei dibattiti in Grecia, Regno Unito, Italia e Paesi Bassi con le comunità di immigrati e le organizzazioni a loro sostegno in merito alle loro problematiche
  • Elaborare 5-10 messaggi basati sui forum che si terranno nei quattro paesi partecipanti. I messaggi chiave potranno essere riutilizzati anche dopo le elezioni europee dalle organizzazioni a sostegno degli immigrati e delle minoranze
  • Creare ed attuare un piano di comunicazione per diffondere i messaggi attraverso piattaforme digitali, social media e i media nazionali per contrastare la retorica anti-immigrata razzista

  • Coordinatore: International Alert (Regno Unito)
  • Symbiosis (Grecia)
  • Commision for Filipino Migrant Workers (Paesi Bassi)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date di realizzazione progetto: 22/03/2014 – 31/07/2014

Ente finanziatore: Open Society Initiative for Europe (OSIFE), European Election Grants

Contatto: CESIE: emanuela.salvo@cesie.org

www.international-alert.org/eunify

www.facebook.com/eunify2014

www.twitter.com/EUnify2014