YOUTH MODE

YOUTH MODE

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti
  • Promuovere il senso di cittadinanza dell’UE attraverso il dialogo e l’impegno a favore di persone a rischio di esclusione sociale
  • Incoraggiare la coesione sociale e l’inclusione nelle comunità svantaggiate (bambini e famiglie migranti, abbandono scolastico) e fornire nuove abilità ai giovani coinvolgendoli attivamente nella società
  • Lottare contro la discriminazione; proteggere le minoranze e i minori; promuovere la parità di genere
  • Accoglienza di 24 volontari provenienti dall’Austria, Ucraina, Moldavia, Francia ed Ungheria
  • Coinvolgimento in attività che si svolgeranno nei centri locali con la comunità locale di bambini e famiglie immigrate, persone povere e svantaggiate a rischio di esclusione sociale
  • Organizzare attività interculturali ed interagire con le comunità locali e migranti
  • Organizzare attività internazionali (supportare lo staff locale nelle attività di formazione)
  • Organizzare attività all’aperto che connettano le dimensioni locale ed internazionale
  • Divulgare il programma Gioventù in Azione nelle scuole/università/centri giovanili
  • Open talks! Dialoghi aperti su creatività ed esperienze. Le Open talks sono discussioni informali che si fondano su un formato aperto e partecipativo, e che danno a chiunque, in ogni parte del mondo, la possibilità di partecipare. Fondamentalmente, si tratta di un modo alternativo, creativo e soprattutto informale in cui le persone possono condividere e diffondere le loro idee!
  • YOUTH MODE Storie e testimonianze – Tuffarsi dentro l’acqua profonda
  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Arbeiterkammer Tirol (Austria)
  • Fekete Sereg Ifjúsági Egyesület (Ungheria)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • Stability (Moldavia)
  • Alternative V (Ucraina)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2013 – 30/11/2015

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione, Azione 2 – Servizio Volontario Europeo

Contatto:

CESIE: roberta.lobianco@cesie.org


Competenze

,

Postato il

1 dicembre 2013