RIDE – Risorse per l’inclusione, la diversità e l’uguaglianza

, , ,
RIDE – Risorse per l’inclusione, la diversità e l’uguaglianza

RIDE – Risorse per l’inclusione, la diversità e l’uguaglianza

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti
  • Promuovere un mezzo per la creazione di prodotti e processi per educatori, formatori e professionisti del lavoro rivolto ai giovani che sia in grado di supportare ulteriormente lo sviluppo di prassi del lavoro giovanile che siano inclusive, diversificate e che promuovano le pari opportunità
  • Istituire una rete e, quindi, una comunità di pratica con i partner coinvolti nel progetto, al fine di sviluppare conoscenze e competenze per migliorare la qualità della pratica del lavoro con i giovani
  • Analisi dei domini specifici della Strategia Erasmus+ per l’inclusione e la diversità nel settore della gioventù che impediscono ai giovani di essere attori in materia di: occupazione, istruzione formale e non-formale, mobilità transnazionale, processo democratico e della società in generale, cioè relativo a disabilità, problemi di salute, difficoltà educative, differenze culturali e sociali, ostacoli economici e geografici
  • Ricerca circa le modalità con cui operatori e organizzazioni giovanili tentano di rendere i propri servizi più inclusivi, e a quali politiche, approcci e metodi fanno riferimento
  • Ricerca sulle ulteriori misure di sostegno da poter mettere in atto, volte al lavoro con i giovani a rischio di emarginazione e di incontrare sfide sociali
  • Identificare programmi specifici di istruzione e formazione che mirano a favorire l’inclusione, l’uguaglianza e la diversità tra i giovani, gli operatori giovanili in formazione e i professionisti del lavoro giovanile
  • Relazione sull’Analisi dei bisogni – per valutare le questioni relative a inclusione, diversità e uguaglianza in Unione Europea e in Italia.
  • Relazione su Principi e approcci – per esplorare la logica, presente in ogni contesto geografico dei partner, del perché coloro che sono coinvolti nel settore della gioventù dovrebbe adottare un approccio inclusivo, diversificato e paritario.
  • Guida delle buone prassi – per condividere esempi di buone prassi legate al lavoro giovanile in modo che i progetti in via di sviluppo di un tale approccio possano discutere problemi comuni.
  • Risorsa della Pratica – per analizzare le risorse attualmente disponibili per gli operatori giovanili e le risorse ulteriori da applicare per accrescere le competenze nell’affrontare le sfide che impediscono la realizzazione di approcci basati sull’inclusione, la diversità e l’uguaglianza.
  • Risorse educative per educatori e formatori – per sostenere il lavoro di operatori giovanili in formazione e professionisti con esperienza acquisita.
  • Coordinatore: University of Gloucestershire (Regno Unito)
  • University of Trnava (Slovacchia)
  • Akdeniz University (Turchia)
  • Mreža mladih Hrvatske (Croazia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2015 – 01/11/2017

DG di rifermento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: cecile.grusova@cesie.org