EGYPT – Un ponte interculturale tra l’Europa e il Mediterraneo

, , ,
EGYPT – Un ponte interculturale tra l’Europa e il Mediterraneo

EGYPT – Un ponte interculturale tra l’Europa e il Mediterraneo

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti
  • Dare ai giovani la possibilità di sperimentare a vivere e lavorare in diversi contesti
  • Promozione del concetto di pace e non-violenza
  • Promozione di scambi culturali tra religioni, culture e tradizioni
  • Crescita e sviluppo personale di ogni volontario
  • Miglioramento e sviluppo dei progetti già esistenti gestiti dal CESIE
  • Supporto logistico e organizzativo delle attività
  • Sviluppo della rete CESIE
  • Attività educative con la comunità locale
  • Creazione di un database di news, informazioni e contatti
  • Sviluppo di una coscienza di un’area europea ed euro-mediterranea in ogni volontario
  • Partecipazione ad attività di coordinamento territoriale
  • Sviluppare progetti che promuovono la cooperazione nell’area Euro-Mediterranea
  • Nascita di una coscienza dell’area Euro-Mediterranea
  • Ricerca sulla possibilità e sui progetti promossi sul territorio
  • Creazione di una mappa del territorio con particolare riferimento agli attori collegati o rilevanti nelle azioni del CESIE
  • Anna Lindh Euro-Mediterranean Foundation for the Dialogue Between Cultures (Egitto)
  • Biblioteca Alessandrina (Egitto)
  • Atelier of Alexandria – Group of Artists and Writers (Egitto)
  • Alexandria Workshop Center (Egitto)
  • Centre Rézodanse (Egitto)
  • SIB of Alexandria (Società Italiana di Beneficienza) o ANPIE (Associazione Italiani d’Egitto) (Egitto)
  • Alex-Med Research Centre (Egitto)
  • Italian Consulate, Alexandria (Egitto)
  • Planetarium Science Center, Bibalex (Egitto)
  • ASDAA’ For Serving The Hearing Impaired (Egitto)

Date realizzazione progetto: 01/01/2009 – 01/01/2010

Istituzione di riferimento: Ministero per la cooperazione internazionale e l’integrazione – Ufficio Nazionale Servizio Civile

Contatto:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org


Competenze

,

Postato il

1 gennaio 2009