Voices from around the world III

Volontari in Senegal

Il CESIE – Centro Studi ed Iniziative Europeo ha aperto le candidature per il progetto “Voices from around the worl III” (la scadenza per la presentazione delle domande è il5 aprile 2011).

Si tratta di un progetto di volontariato in diversi Paesi extra europei che è stato sviluppato attorno ai temi dello sviluppo sostenibile di comunità, del dialogo interculturale e dell’apprendimento non formale e creativo.

Un gruppo di 15 volontari dall’Austria, Francia, Estonia, Ungheria, Italia parteciperanno ai progetti di sviluppo in India, Nepal e Senegal per una durata di 6 mesi.

Si tratta di un’esperienza ricca in cui poter offrire il proprio contributo personale allo sviluppo locale e di poter conoscere e vivere una cultura nuova molto diversa dalla propria.

Programma Previsto

Partenza per i tre progetti: Giugno 2011

Durata del progetto: 6 mesi in Senegal ed India, 5 mesi in Nepal

Ritorno: Senegal e India novembre 2011, Nepal ottobre 2011

Gruppo: 1 volontario italiano per Paese (Senegal, Nepal, India) partirà insieme ad un gruppo internazionale di volontari provenienti da Austria, Francia, Ungheria ed Estonia. Ogni gruppo sarà formato da 5 volontari dei differenti Paesi.

Cosa è il Servizio Volontario Europeo (SVE)?

Volontari con la comunità del Nepal

Il Servizio Volontario Europeo aspira a sviluppare la solidarietà e a promuovere la tolleranza fra i giovani, in primo luogo per rafforzare la coesione sociale nell’Unione Europea, per promuovere la cittadinanza attiva e migliorare la comprensione reciproca fra i giovani.

Il Servizio Volontario Europeo (SVE) è una delle più interessanti opportunità che la Commissione Europea dà ai giovani di età compresa tra i 18 ed i 30 anni per fare un’ importante esperienza di vita in un altro paese per un periodo di tempo limitato ed ha come obiettivo principale quello di permettere loro di vivere un’esperienza di apprendimento interculturale in contesti non formali. Attraverso le esperienze di approfondimento non formale i giovani volontari migliorano e acquisiscono competenze a vantaggio del loro sviluppo personale, formativo e professionale nonché della loro integrazione sociale.

Il vantaggio del volontariato europeo rispetto ad altre tipologie di attività è quello di permettere ai giovani di spostarsi in un paese diverso e vivere l’interculturalità e la cittadinanza attiva in una prospettiva nuova dove poter dare un contributo personale arricchendo a sua volta il proprio bagaglio umano- e relazionale: ovvero quella prospettiva del “viaggiatore alla scoperta di novità e sfide personali”.

Lo SVE viene realizzato tramite le attività organizzate nel quadro della partnership tra organizzazioni costituite legalmente, che inviano o ospitano volontari. Il volontario svolge la sua attività volontaria in una nazione diversa dalla propria . Infatti il volontario è colui che si sposta in un altro Paese (attualmente è possibile fare il volontariato europeo in quasi tutti i Paesi del mondo) per svolgere la sua esperienza di volontariato presso un’associazione di accoglienza. Il volontario ha tutte le spese pagate (vitto, alloggio, assicurazione, viaggio, corso di lingua) e ha anche diritto ad un’indennità mensile (questa varia in base al Paese d’accoglienza) per le spese personali. La durata dello SVE può essere tra due mesi (minimo) e 12 mesi (massimo).

Per i giovani con minori opportunità (si intende, provenienti da contesti disagiati, con disabilità etc), è possibile svolgere l’attività di volontariato sino ad una durata massima di 2 settimane.

Per altre informazioni consulta i siti www.gioventuinazione.it oppure ec.europa.eu/youth/index_en.htm

Servizio Volontario Europeo in Senegal

Sono aperte le candidature per 1 volontario italiano per un progetto SVE in Senegal, a Casamance, Sedhiou. Il volontario svolgerà attività educative con bambini, giovani e adulti, attività di animazione nelle scuole, campagne di sensibilizzazione, attività di valorizzazione del territorio. Il progetto durerà 6 mesi: da giugno 2011 a novembre 2011.

L’organizzazione di accoglienza è Enfance et paix (“Infanzia e Pace”) che è una organizzazione non governativa attiva dal 1992 con sede a Dakar, la capitale del Senegal in Africa occidentale.

Conduce le sue attività inoltre a Casamance, una regione meridionale del Senegal, in particolare nella cittadina di Sedhiou; il suo impegno si concentra in particolare nella formazione scolastica dei bambini, l’imprenditorialità locale e regionale e diffusione delle conoscenze su nutrizione, sicurezza alimentare, salute e benessere.

Profilo dei volontari: età: 18- 30 anni. Apertura e interesse per le altre culture, forte spirito di adattamento per contesti socio culturali diversi. Motivazione a rimanere 6 mesi in un Paese completamente diverso d quello di provenienza. Interesse alle diverse attività proposte dall’organizzazione. Creatività e curiosità, indipendenza e autonomia, resistenza alla frustrazione, conoscenza della lingua francese, interesse nel lavoro di gruppo

Temi del progetto: partecipazione giovanile, dialogo interculturale, sviluppo sostenibile di comunità, educazione/sensibilizzazione ambientale e nella salute.

Attività e ruolo dei volontari: attività educative con bambini e adulti: dare lezioni a scuola, svolgere attività educative in un asilo nido, workshop interculturali e linguistici. Attività nell’area della salute: promuovere campagne di sensibilizzazione rispetto a malattie come la malaria. Attività sul microcredito: formazione sul microcredito alle cooperative locali. Attività nell’ area dell’ ambiente e dell’agricoltura: sensibilizzare e motivazione dei contadini ad utilizzare le risorse disponibili migliorando i sistemi nel rispetto delle loro conoscenze e punti di vista culturali, collaborare nell’orto di agricoltura biologica, workshop creativi su ambiente e riciclaggio. Partecipare ad attività nell’area dello sviluppo sociale – salute pubblica, partecipare ad attività nell’area dello sviluppo sociale – educazione, attività di animazione per i giovani, partecipare ad attività di valorizzazione del territorio.

Informazioni pratiche: orario di lavoro 6 ore al giorno dal lunedì al venerdì.

Vacanze: tutte le vacanze nazionali e due giorni al mese che il volontario può prendere o accumulare per poterne usufruire in un periodo specifico.

Alloggio: il volontario vivrà in famiglie locali del luogo che faciliteranno la sua integrazione nella comunità locale.

Cibo: il volontario vivrà all’interno di una famiglia che provvederà a fornire 3 pasti al giorno. Inoltre al volontario verrà dato un pocket money e un piccolo food money per comprare bottiglie d’acqua e altro cibo.

Assicurazione: Il volontario avrà un’assicurazione sanitaria con AXA che rimborserà tutte le spese mediche (certificate).

Trasporto locale: per tutte le attività in cui il volontario avrà la necessità di viaggiare, Enfance et Paix pagherà il trasporto.

Per ulteriori informazioni, consultate il sito dei nostri volontari che sono attualmente in Senegal:

http://voicesfromaroundtheworld2senegal.over-blog.com/

http://evs-in-senegal.com/

Servizio Volontario Europeo in Nepal

Nepal

Sono aperte le candidature per 1 volontario italiano per un progetto SVE in Nepal a Kartmandu, a svolgere attività educative con bambini, giovani e adulti quali attività di animazione nelle scuole, campagne di sensibilizzazione, attività di valorizzazione del territorio. Il progetto durerà 5 mesi da giugno ad ottobre 2011.

L’organizzazione di accoglienza è CCN- Nepal che è impegnata nella promozione di campagne di sensibilizzazione e consapevolezza su diritti umani e democrazia, di pacificazione di conflitti, di iniziative di inclusione sociale di genere, caste, gruppi svantaggiati a livello regionale (progetti con le landless communities in diverse aree del paese). L’organizzazione è molto attiva in scuole per bambini con disabilità.

Profilo dei volontari: età: 18- 30 anni. Apertura e interesse per le altre culture, motivazione a restare 5 mesi in un paese completamente diverso da quello di provenienza, interesse alle diverse attività proposte dall’organizzazione, creatività e curiosità, indipendenza e autonomia, resistenza alla frustrazione, conoscenza della lingua inglese, interesse nel lavoro di gruppo, interesse ed esperienza nel lavoro con bambini con disabilità, interesse nell’ambito dell’educazione, hobbies in musica e arte da condividere con gli studenti.

Temi del progetto: partecipazione giovanile, dialogo interculturale, sviluppo sostenibile di comunità, educazione.

Attività e ruolo dei volontari: realizzare il sito web e pubblicazioni, creare e coordinare i rapporti con altre organizzazioni locali e internazionali, facilitazione e sensibilizzazione della comunità ai temi della pace, trasformazione del conflitto, diritti umani e giustizia sociale, sensibilizzazione e formazione della comunità sui temi della salute, sanità, ambiente. Svolgere attività educative in istituti per bambini diversamente abili. Dare lezioni di inglese, studi sociali, cultura del paese d’origine, matematica e scienze a scuola. Organizzare lezioni di musica, danza, disegno e recitazione ai giovani e nelle scuole. Studio della cultura e della società nepalese, osservazione e documentazione dei festival religiosi e divulgazione delle informazioni agli stranieri che ne sono interessati.

Informazioni pratiche: le ore di lavoro sono 6 al giorno dal lunedì al venerdì. Vacanze: tutte le vacanze nazionali e due giorni al mese che il volontario può prendere o accumulare per poterne usufruire in un periodo specifico. Alloggio e cibo: il volontario vivrà insieme ad altri volontari in una casa e gli sarà dato un budget per comprare il cibo e un pocket money per le piccole spese personali. Assicurazione: il volontario avrà un’assicurazione sanitaria con AXA che rimborserà tutte le spese mediche (certificate). Trasporto locale: per tutte le attività in cui il volontario avrà la necessità di viaggiare CCN Nepal pagherà per il trasporto.

Per ulteriori informazioni, consultate la pagina web di un volontario italiano a Kathmandu:

http://www.ccn.org.np/community.html

Servizio Volontario Europeo in India

India

Sono aperte le candidature per 1 volontario italiano per un progetto SVE in India a Bhubaneswar, per svolgere attività educative con bambini, giovani e adulti quali attività di animazione nelle scuole, campagne di sensibilizzazione, attività di valorizzazione del territorio e di networking.

Il progetto durerà 6 mesi da giugno a novembre 2011.

L’organizzazione di accoglienza è Jeevan Rekha Parishad (JRP) organizzazione che riunisce insieme comunità rurali e tribali educandoli alla giustizia ambientale, diritti umani e sviluppo sostenibile.

Profilo dei volontari: età 18 – 30 anni. Apertura e interesse per le altre culture, motivazione a restare 6 mesi in un Paese completamente diverso da quello di provenienza, interesse alle diverse attività proposte dall’organizzazione, creatività e curiosità, indipendenza e autonomia, resistenza alla frustrazione, conoscenza della lingua inglese, interesse nel lavoro di gruppo, conoscenza e interesse alla tematica ambientale (giardinaggio/ agricoltura), interesse e capacità all’ambito del networking.

Temi del progetto: partecipazione giovanile, dialogo interculturale, sensibilizzazione all’ecologia e al risparmio energetico, inclusione sociale, sviluppo sostenibile di comunità, educazione nelle scuole.

Attività e ruolo dei volontari: realizzare attività educative e di riabilitazione con bambini diversamente abili, implementare, monitorare e documentare attività con le donne tribali su educazione dei diritti umani e realizzare workshop sulla legalità, implementare, documentare e promuovere attività con le donne tribali sulla produzione del miele, contribuire ai programmi sanitari all’interno delle scuole e progetti di raccolta acqua piovana, contribuire a creare e coordinare i rapporti con altre organizzazioni locali, internazionali, realizzare progetti e sensibilizzare sulla bio-diversità, contribuire alla realizzazione di progetti di sensibilizzazione sanitaria sull’acqua nell’isola Chilika, sensibilizzazione e formazione della comunità sui temi della salute, sanità e ambiente, sviluppare nuove idee progettuali allo scopo di migliorare le condizioni della comunità locale, sviluppare attività di valorizzazione del territorio, coinvolgendo la comunità locale.

Informazioni pratiche: le ore di lavoro sono 6 al giorno dal lunedì al venerdì. Vacanze: tutte le vacanze nazionali e due giorni al mese che il volontario può prendere o accumulare per poterne usufruire in un periodo specifico. Assicurazione: il volontario avrà un’assicurazione sanitaria con AXA che rimborserà tutte le spese mediche (certificate). Alloggio: il volontario vivrà in un appartamento con altri volontari. Cibo: il volontario riceverà un budget per il cibo e un pocket money per piccole spese personali. Trasporto locale: per tutte le attività in cui il volontario avrà la necessità di viaggiare JRP pagherà il trasporto.

Come candidarsi?

Volontari SVE in attività

Se sei interessato ti invitiamo, prima, a riflettere sulle tue motivazioni e interessi e, dopo, a presentare la tua candidatura. Questo perché si tratta di un’esperienza molto forte in un contesto diverso da quello di provenienza. Invia il tuo CV e lettera di motivazione, scegliendo il progetto che più ti interessa, entrambe in inglese all ‘e-mail: mobility@cesie.org

Dopo aver spedito lettera motivazionale e curriculum compila il format che trovi sul sito http://cesie.org/evs-form/

Deadline: 5 Aprile 2011

Selezione: sarà fatta una prima selezione basata sul CV e le lettere di motivazione (non saranno valutate CV e lettera di motivazione in italiano); i giovani che superano la prima selezione saranno invitati a partecipare ad un’intervista di gruppo (obbligatoria) che si terrà a fine luglio a Palermo.

Per maggiori informazioni contatta: Roberta Lo Bianco mobility@cesie.org

Cosa è una lettera di motivazione e come scriverla?

Una buona lettera di motivazione può aiutarvi durante il processo di selezione. Ma cos’è una lettera di motivazione? Cosa deve contenere? Le associazioni/enti che cercano volontari cercano senza dubbio giovani motivati e interessati alle attività che il progetto prevede. Inoltre, quando si fa una selezione, è molto importante avere dei dettagli sui candidati che si stano selezionando. La lettera di motivazione serve a dare all’associazione/ente che fa la selezione questi dati fondamentali. Quindi, la tua lettera di motivazione dovrà includere: le motivazioni che ti spingono a fare un’esperienza di volontariato all’estero, le tue motivazioni specifiche per il progetto che hai scelto (le attività, gli obiettivi del progetto), informazioni personali su di te, sui tuoi interessi e attività nel tempo libero, altre informazioni che trovi utili al progetto

Altre indicazioni: la lettera di motivazione deve essere scritta in un linguaggio semplice e chiaro; non deve essere lunga (metà pagina A4 è sufficiente).

CESIE – Centro Studi e Iniziative Europeo

Lezioni di basket in Senegal

Il CESIE – Centro Studi ed Iniziative Europeo – è un’organizzazione non-governativa europea, no profit e indipendente. È stata fondata nel 2001 ispirata dall’attività e dal messaggio dell’attivista Danilo Dolci (1924-1997).

L’organizzazione, che opera sia a livello locale che internazionale, è impegnata nella promozione dello sviluppo culturale, educativo – formativo, scientifico ed economico attraverso l’applicazione e lo sviluppo di metodologie e strumenti innovativi e partecipativi.

L’ufficio di coordinamento del CESIE si trova nel centro storico di Palermo e uffici decentrati sono operativi anche in Egitto, Malta, India, Nepal e Senegal.

Il CESIE coordina inoltre la CESIE Federation, composta da oltre 70 organizzazioni attive in tutto il mondo che condividono la nostra mission.