Comunicazione vuol dire Partecipazione

Where is the information we have lost in communication?

“Comunicazione” è ormai una parola di uso fin troppo comune. Se ci chiedessero all’improvviso cosa vuol dire, senza poter riflettere, risponderemmo: comunicazione è trasmettere un messaggio. Niente di più falso.

Comunicare, dal latino “Communicare”, vuol dire mettere in comune, fare partecipi, coinvolgere, associare, accomunare. Un insieme di significati positivi e partecipativi che nulla hanno a che fare con il senso direttivo, per certi versi unidirezionale che il termine ha assunto nella società contemporanea.

D’altro canto è impossibile oggi ignorare internet soprattutto quando un’associazione come la nostra si posiziona con forza e consapevolezza progettuale nello scenario mondiale.

Proprio per questo abbiamo deciso di proporre ai nostri amici ed agli addetti ai lavori questa newsletter di approfondimento sulle attività del CE.S.I.E.

La newsletter che avete “tra le mani” è la prima di una nuova serie che esce sul web e che risponde ad un’esigenza di comunicazione più coinvolgente, diretta e fruibile rinviando ad approfondimenti e aggiornamenti sul nostro sito web.

Con questo nuovo strumento vogliamo mettere in campo una Comunicazione che ritorni a comunicare.

Buona lettura!


EDDILI è un nuovo progetto del Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci, iniziato a Novembre 2009 e con una durata di 24 mesi. Questo progetto si inserisce all’interno delle attività del centro collegandosi strettamente con il lavoro realizzato negli anni precedenti presso le scuole e i centri di formazione da Danilo Dolci. Infatti EDDILI ha la finalità di sperimentare la maieutica reciproca di Danilo Dolci nel contesto dell’educazione degli adulti. Partendo dall’impatto positivo osservato nei laboratori maieutici realizzati in Italia il Centro Dolci ha deciso di sperimentare e condividere questa metodologia a livello Europeo. Così, EDDILI si realizzerà contemporaneamente in Italia, Cipro, Spagna, Germania, Olanda e Svizzera.

[Leggi l’articolo completo]


Progetto Green Fingers

green fingers_2A gennaio è partito il progetto Green Fingers inserito all’interno del programma Lifelong Learning Programme – Grundtvig il cui termine è previsto per settembre 2011.

Il responsabile del progetto è Point Europa (UK, Cornovaglia), partner invece sono il CE.S.I.E, Pistes-Solidaire (Francia), Gulbene Association (Latvia), ACD La Hoya (Spagna), Diagonal (Ungheria)

Le attività che saranno sviluppate con il progetto Green Fingers sono la creazione di un gruppo formato da discenti, docenti ed esperti del settore che lavoreranno insieme con i bambini e con persone adulte in pensione, o alle soglie della pensione, e scambieranno conoscenze ed idee sul tema del giardinaggio.

[Leggi l’articolo completo]


E-NEEDD: Teacher Training for the Detection of Drug Use among Adolescents in Europe.

Logo E-NEEDSono aperte le candidature per il corso online Comenius E-NEEDD “Network Europeo sul rilevamento precoce di consumo di droghe nelle scuole” che si concentrerà sull’uso delle sostanze stupefacenti e sulla prevenzione. I principali destinatari sono gli insegnanti di scuola superiore.

Scopo del corso è quello di aiutare gli insegnanti di scuola superiore a prevenire e intercettare il consumo di droga fra gli studenti. Ai partecipanti sarà rilasciato un Diploma ufficiale dall’ UNED (Universidad Nacional de Educación a Distancia).

 [Leggi l’articolo completo]


Integrazione sociale partecipata a Palermo? CoNet – Cohesion Network

CoNetIl CE.S.I.E in collaborazione con il Comune di Palermo continua a sviluppare le attività locali ed internazionali della rete CoNet del Programma URBACT II (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale).

L’obiettivo globale è quello di promuovere delle politiche di sviluppo urbano sostenibile e integrato in tutta Europa, che a Palermo si focalizza sul quartiere Ballarò nel centro storico cittadino.

Il programma URBACT richiede a ogni partner di creare un gruppo di supporto locale (GSL) che lavori per ottimizzare l’impatto dello scambio transnazionale di pratiche fra città. I GSL possono verificare che le idee che emergono dal progetto siano realistiche e possono valutare la loro validità a livello locale.

[Leggi l’articolo completo]


CLARITY: Clear Language Actions Responding with Information for migranTs in employment.

Clarity Meeting UK 2009Clarity è un progetto internazionale della durata di due anni iniziato ad Ottobre 2009, finanziato nell’ambito del programma settoriale Leonardo Da Vinci – Trasferimento dell’Innovazione” dell’Unione Europea con la finalità di incrementare la qualità e l’attrattiva del sistema europeo di istruzione e formazione professionale.

Il CE.S.I.E in partenariato con Point Europa (UK), Volkshilfe (AT), Pistes Solidaire (FR), INIT (DE), TREBAG (HU); SEC (RO) sta cercando di individuare i bisogni di apprendimento per l’inserimento occupazionale degli immigrati palermitani (prima fase progettuale).

[Leggi l’articolo completo]


MIRACLE: Migrants and Refugees – A Challenge for Learning in European Schools.

MiracleIl programma settoriale Comenius riguarda tutto l’arco dell’istruzione scolastica, dalla scuola dell’infanzia fino al termine degli studi secondari superiori rispondendo alle esigenze didattiche e di apprendimento di tutte le persone, gli istituti e le organizzazioni coinvolte in questo tipo di istruzione.

Il consorzio MIRACLE -Uni Oldenburg (DE), Humanistic Association (DE), Artemisszio Foundation (HU), Scientific Research Centre (SL), Regional Development and Dialogue Fundation (MT)- svilupperà i contenuti per un corso di formazione con il tema “competenza civica interculturale per insegnanti delle scuole elementari”.

[Leggi l’articolo completo]