Il volontariato è un riconosciuto sistema di acquisizione di soft skills, attitudini e competenze trasversali con il quale i giovani che intendono investire nel proprio futuro possono crescere sia personalmente sia professionalmente. Tuttavia manca la consapevolezza che i percorsi di apprendimento non formale possano essere un valore aggiunto all’emancipazione personale e autoimprenditoriale, sia nei giovani sia nei datori di lavoro.

Volunteer Validation – An investment in own profession future promuove il riconoscimento, la certificazione e la validazione delle attività di volontariato puntando:

  • ad accrescere la consapevolezza tra i giovani sul valore del volontariato per il loro sviluppo personale,
  • a migliorare le competenze nel promuoversi ai datori di lavoro e altre parti interessate su punti di forza e conoscenze apprese durante il percorso di apprendimento informale,
  • a sensibilizzare i datori di lavoro sulla validità del volontariato come strumento per lo sviluppo delle competenze trasversali, le competenze chiave e le prestazioni di apprendimento informale,
  • ad introdurre sistemi per il riconoscimento delle competenze acquisite attraverso il volontariato,
  • a sviluppare attitudini e competenze imprenditoriali nei giovani.

Per conseguire gli obiettivi prefissati, i partner del progetto mirano a:

  • mettere a punto un corso di formazione internazionale per volontari volto a sviluppare attitudini e competenze imprenditoriali nei giovani;
  • condurre studi socio-psicologici attraverso interviste approfondite, focus group, analisi ed elaborazione di metodi statistici;
  • ricercare, adattare ed attuare strumenti di validazione delle competenze da volontariato
  • creare la piattaforma digitale di riconoscimento delle competenze Volunteer Validation;
  • scambiare le buone pratiche individuate.

Negli scorsi mesi, i partner si sono incontrati per due visite di studio delle buone pratiche rilevate in Spagna e Paesi Bassi: il primo incontro si è tenuto a Madrid  dal 23 al 27 Gennaio, presso il Consejo de la Juventude de Espana, mentre il secondo è stato ospitato da Edos Foundation a Den Bosh dal 18 al 22 Giugno.

Le organizzazioni ospitanti – Confederation Don Bosco, Didania, Asde Scouts, Plataforma de Volontariato de Espana, Cinop, Open Badge Network – hanno presentato le loro piattaforme di validazione, analizzato il noto sistema Europass e discusso della creazione di una nuova piattaforma di validazione che sia adattabile e attuabile in tutti i paesi coinvolti nel progetto.

Al prossimo incontro, che si terrà a Cluj-Napoca (Romania) dal 5 al 9 Settembre 2017, parteciperanno 5 volontari da ciascun paese, i quali saranno impegnati nel corso di formazione Entrepreneur as a discoverer per sviluppare le proprie attitudini e competenze imprenditoriali. Verranno inoltre organizzati un Forum Internazionale e workshop con la partecipazione di professionisti nel campo della gestione delle risorse umane per conoscere e discutere l’attuazione dei sistemi di validazione delle competenze del volontario nella selezione e sviluppo del personale.

Volunteer Validation è un progetto co-finanziato dal programma Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù.

Il partenariato del progetto è composto da 8 organizzazioni:

Per ulteriori informazioni, contattate Julia Isasi Consuegra: julia.isasi@cesie.org.