Come stimolare la curiosità dei bambini nei confronti della scienza? Come migliorare il metodo educativo e accrescere le competenze trasversali degli insegnanti?

Grazie al progetto SciLit – Alfabetizzazione scientifica nella scuola: migliorare le strategie ed integrare nuove pratiche di insegnamento delle scienze nei primi anni di vita – è possibile introdurre contenuti scientifici in aula e sviluppare strumenti per insegnanti e educatori a supporto dell’insegnamento scientifico primario.

Il secondo incontro del progetto ha offerto una splendida occasione per condividere l’operato dei partner Europei e gli esperimenti scientifici condotti negli ultimi mesi nelle scuole elementari e asili delle nazioni coinvolte. La cornice dell’incontro, tenutosi dal 25 al 27 Giugno, è stata il Centrum Edukacji Nauczycieli di Bydgoszcz nel nord della Polonia.  Seguendo le istruzioni fornite dal CSIC- Consejo Superior de Investigaciones Cientificas, i partner del progetto hanno mostrato tramite video e documenti tecnici l’approccio utilizzato per potenziare le capacità scientifiche degli studenti sin dalle scuole primarie.

I video hanno presentato alcune creative simulazioni scientifiche testate in Spagna, Polonia, Estonia e Lituania per osservare la reazione dei bambini agli stimoli scientifici: in una di queste, i bambini venivano invitati a formare le particelle dell’atomo muovendosi secondo la composizione di protoni, neutroni ed elettroni. Tramite l’utilizzo di musica, video, giochi e dipinti sono accresciute non solo le capacità di scoperta dei bambini ma anche le competenze degli insegnanti nel trovare dei sistemi di apprendimento innovativi e coinvolgenti. Inoltre, con  escursioni e visite in laboratori scientifici è stato possibile approfondire due aspetti cardine del progetto: “Come è fatto il mondo” e “Archeologia”, i principali moduli di apprendimento selezionati. Mentre sperimentano, cercano informazioni, osservano, compiono azioni pratiche e  giocano, i bambini scoprono la fondatezza delle scienze naturali e formulano conclusioni da sé.

In attesa del prossimo meeting, che si terra il 6 Novembre a Palermo, sono state discusse le prossime tappe del progetto e richieste delle valutazioni rispetto alla sostenibilità dell’approccio nelle scuole coinvolte.

SciLit è un progetto cofinanziato dal Programma Erasmus+, Azione Chiave 2 – partenariati strategici nel settore dell’istruzione scolastica – con l’obiettivo di migliorare l’alfabetizzazione scientifica nelle fasi iniziali di apprendimento, e a sviluppare gli strumenti necessari a facilitare l’insegnamento delle scienze.

Il partenariato di SciLit è composto da 8 organizzazioni:

Per ulteriori informazioni riguardo al progetto, contattate Simone Indovina: simone.indovina@cesie.org