Durante gli ultimi anni, la Commissione Europea ha promosso un nuovo strumento di apprendimento per i cittadini europei (e non): la mobilità. Dal 2007 al 2013, più di 2 milioni di persone si sono confrontate con contesti e culture diverse, potenziando se stessi e diventando parte della grande immagine della cittadinanza europea. In un periodo di forte incertezza soprattutto per i giovani, un’esperienza di mobilità può essere un valido strumento per crescere sia personalmente che professionalmente.

Mobilità, competenze e opportunità per i giovani; queste sono le parole chiave dell’evento conclusivo di PC IMPRESS che si terrà l’8 giugno presso il PYC (Palermo Youth Centre).

Vi presenteremo alcune tipologie di progetti di mobilità e strumenti utili sia ai partecipanti, sia a chi gestisce tali progetti nell’ottica di valutare e valorizzare al meglio tali esperienze di mobilità. L’evento sarà arricchito dalle testimonianze di due ragazzi (dal Kenya e dal Vietnam) che stanno svolgendo un periodo di volontariato a Palermo, grazie ad un progetto di mobilità (Moving People in Volunteering).

PC IMPRESS ha l’obiettivo di contribuire al miglioramento qualitativo dei progetti di mobilità, non soltanto nella fase di svolgimento dell’esperienza ma anche e soprattutto nella fase successiva in cui il partecipante deve mettere a frutto ciò che ha acquisito entrando nel mondo del lavoro.

Ricapitolando, se sei un giovane interessato a partire o sei un operatore che gestisce progetti di mobilità, ti aspettiamo giovedì 8 giugno al PYC alle 17 (via Giuseppe De Spuches 20, 90141 – Palermo). A seguire verrà offerto un aperitivo.

Per saperne di più e confermare la tua partecipazione, scrivi a giuseppe.lafarina@cesie.org e scopri l’agenda dell’evento su facebook.