Aiutiamo Musa a tornare a casa

28 maggio 2018 | Notizie

Musa era arrivato a Palermo poco più di due anni fa, era nato in Gambia e da lì era iniziato il suo viaggio.

Viveva in comunità, frequentava la scuola, era allegro, dolce e determinato. Gli piacevano il mango e le noccioline, fare foto e altre cose normali come correre e guardare il mare.

Nulla di particolare. Era, come tutti, un insieme di tanti piccoli e straordinari dettagli che lo rendevano unico.

La malattia lo ha debilitato fino a rendere il suo cuore fragile.

Alla fine di una lunga operazione, infatti, il suo cuore non ha retto la fatica e Musa ci ha lasciato.

Aveva chiesto di essere seppellito in Gambia, dove tutto era iniziato e dove sua madre e suo padre lo stanno aspettando.

Vogliamo portarglielo. Facciamolo insieme.

 

Per aiutarci a realizzare il suo desiderio:

  • IBAN: IT03X0103004605000004303376
  • Intestato a: Cooperativa Avvenire
  • Causale: per Musa

#insiemepermusa #riportiamoloacasaUn grazie immenso ad Antonio Macaluso, Giuseppe Sinatra, Preziosa Salatino e tutti i ragazzi del laboratorio video Harraga.

Pubblicato da Arianna Coppola su Sabato 26 maggio 2018