COME IN: Supporto all’integrazione dei rifugiati nel mercato del lavoro

16 novembre 2018 | Migrazione, Notizie

Quali sono i benefici legati all’assunzione di rifugiati? Quali sfide affrontano i datori di lavoro? Di che tipo di supporto hanno bisogno questi ultimi per integrare i rifugiati all’interno delle loro imprese?

Il partenariato di COME IN ha condotto una ricerca approfondita a livello transnazionale per rispondere a tali interrogativi e individuare il modo migliore per favorire l’inserimento lavorativo dei rifugiati.

 

La ricerca COME IN

I dati emersi dai questionari e dalle interviste cui si sono sottoposti i principali soggetti interessati suggeriscono che l’assunzione di rifugiati, richiedenti asilo ed immigrati porta numerosi benefici non solo ai diretti interessati, ma anche all’economia Paese ospitante. I rifugiati che hanno un’occupazione possono pagare le tasse e contribuire al sistema previdenziale, inoltre lavorando a fianco dei loro colleghi acquisiscono e potenziano le proprie competenze linguistiche, imparano a conoscere gli usi ed i costumi locali, creando un clima di mutua fiducia ed empatia. I rifugiati, d’altra parte, contribuiscono a cambiare i luoghi di lavoro grazie a una maggiore consapevolezza culturale, un allargamento degli orizzonti dei dipendenti e alla forza delle loro motivazioni.

Tuttavia, i datori di lavoro devono fare i conti con barriere linguistiche, pratiche amministrative sempre più complesse, incertezze normative e difficoltà nel riconoscimento delle qualifiche dei rifugiati.

Una volta individuati e riconosciuti tali ostacoli, per, questi possono essere facilmente superati mediante un supporto mirato e dei percorsi formativi adeguati.

 

Il corso di formazione COME IN

COME IN offre un corso di formazione pensato per andare incontro alle esigenze dei datori di lavoro europei, che prevede:

  • un corso di orientamento volto a fornire maggiori informazioni riguardo al background dei rifugiati;
  • sistemi di valutazione delle competenze dei rifugiati;
  • strategie di gestione della diversità;
  • attività di formazione on-the-job rivolte ai rifugiati;
  • supporto linguistico per i rifugiati;
  • un corso online sugli aspetti legali inerenti all’assunzione dei rifugiati.

Il materiale di supporto è stato adattato alle esigenze dei datori di lavoro che investono nei settori in cui di solito operano i rifugiati: turismo e ospitalità alberghiera, artigianato, attività manifatturiere, agricoltura, edilizia e mediazione culturale.

 Il corso di formazione sperimentale partirà a gennaio 2019 in tutti i Paesi partner. Alle sessioni in presenza sarà affiancata una piattaforma online contenente tutto il materiale didattico.

 

Le risorse di COME IN

Per saperne di più riguardo al punto di vista dei datori di lavoro sulle sfide ed i vantaggi connessi all’assunzione dei rifugiati, sulle competenze loro richieste e sul tipo di supporto necessario, ti invitiamo a scaricare il Rapporto sui risultati della ricerca internazionale condotta nell’ambito del progetto COME IN o la Sintesi dei risultati della ricerca.

Puoi anche lasciarti ispirare da alcuni dei progetti di inserimento lavorativo presentati nel Rapporto sui risultati della ricerca documentale di COME IN  contenente 35 buone pratiche in 12 Paesi diversi.

Partner

Il progetto coinvolge 7 organizzazioni partner:

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto.

Visita il sito welcomingenterprises.eu.

Contatta Cecilie Grusova all’indirizzo cecilie.grusova@cesie.org.